n° 180 del 12 Febbraio 2004
mercoledì 11 febbraio 2004
12 febbraio2004
nr. 180
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)


Questo numero è inviato a nr. 919 indirizzi e-mail


----------------------------------------------------------------------------------

1-Comunicato stampa Federazione Internazionale nr.03 del 5 Febbraio 2004
Traduzione non ufficiale di Monica Benoldi

2-<Accordo di cooperazione>
Tratto dalla Rivista “Red Cross Red Crescent” rubrica “In breve” pag. 30 numero 4 Anno 2003
Traduzione non ufficiale dalla versione inglese Colum Brendan Alessandro Donnelly

3-<Formazione di Croce Rossa in Giappone>
Tratto dalla Rivista “Red Cross Red Crescent” rubrica “In breve” pag. 30 numero 4 Anno 2003
Traduzione non ufficiale dalla versione inglese Colum Brendan Alessandro Donnelly

4-<Disordini in paradiso>
Tratto dalla Rivista “Red Cross Red Crescent” rubrica “In breve” pag. 30 numero 4 Anno 2003
Traduzione non ufficiale, dalla versione inglese, Colum Brendan Alessandro Donnelly
1-03/Comunicato stampa Federazione Internazionale nr.03 del 5 Febbraio 2004
Traduzione non ufficiale di Monica Benoldi



- Programmazione di sicuro avvenire per Bam
- Una ressa di persone vicino alla Mecca fa più di 250 morti
- Camion di soccorso della Croce-Rossa per i rifugiati sudanesi in Chad
- Bisogno urgente di assistenza per le vittime della siccità in Eritrea
- La Colombia colpita dalla febbre gialla
- Quasi cento morti per le inondazioni in Brasile
- Un pellegrinaggio si interrompe tragicamente a Myanmar
- Salvataggio di pescatori naufragati nelle Filippine



Programmazione di sicuro avvenire per Bam

Essendo terminato il lutto ufficiale di 40 giorni, si sono intrapresi dei grossi sforzi per sgomberare le macerie delle case di Bam, devastata il 26 dicembre da un terremoto che ha fatto almeno 41.000 morti. "Siamo entrati ora nella fase di ricostruzione e stiamo esaminando come la Croce-Rossa e la Mezzaluna-Rossa potranno contribuire più efficacemente al ritorno alla normalità, in questa città distrutta per l'85%. Da parte nostra, contiamo di mantenere dei programmi di assistenza per la popolazione per almeno due anni ancora." ha dichiarato Mostafa Mohaghegh, capo del dipartimento internazionale della Mezzaluna-Rossa iraniana. I membri di una recente missione congiunta di valutazione della Federazione internazionale e della Mezzaluna-Rossa, preventivano di rinforzare l'attuale ospedale, sotto le tende della Federazione, che assicurerà dei servizi medici di base agli abitanti di Bam e dintorni per almeno un anno (...).

Una ressa di persone vicino alla Mecca fa più di 250 morti

Una ressa vicino alla città santa della Mecca, in Arabia Saudita, ha fatto almeno 251 morti e all'incirca altrettanti feriti. Questa tragedia, la più omicida registrata dal 1997 nel quadro dell'hadj, il famoso pellegrinaggio musulmano, s'è prodotto il 1° febbraio nel mezzo di un'immensa folla che si era ammassata in prossimità del ponte Jamarat a Mina, vicino alla Mecca, al fine di gettare delle pietre sopra delle colonne simbolizzanti il male. L'hadj, uno dei piloni della fede islamica, ha riunito quest'anno quasi due milioni di credenti. Fra le vittime figurano almeno 54 Indonesiani e 36 Pachistani, così come cittadini egiziani, indiani, turchi e del Bangladesh. La Mezzaluna-Rossa dell'Arabia Saudita ha spiegato più di 12' équipes soccorritori, munite di ossigeno e altri materiali per interventi d'urgenza, che hanno prodigato cure ai feriti ed evacuato i casi più gravi verso gli ospedali. L'hadj rappresenta la più grande operazione annuale della Società nazionale (...).

Camion di soccorso della Croce-Rossa per i rifugiati sudanesi in Chad

Poiché i rifugiati del Sudan continuano ad affluire nell'est del Chad, venti camion della Croce-Rossa carichi di viveri e altri soccorsi d'urgenza sono arrivati nella capitale: N'Djamena. Ad oggi, almeno 95.000 persone, in grande maggioranza donne e bambini, hanno varcato la frontiera, fuggendo dai combattimenti che infuriano nella provincia di Darfour, nell'ovest del Sudan. Forniti dalla Croce-Rossa della Norvegia, i veicoli allestiti per l'operazione sono un elemento importante dell'appello di 2,3 milionidi franchi svizzeri lanciato nel dicembre 2003 dalla Federazione internazionale. Dotati di 6 ruote motrici, permetteranno alla Croce-Rossa del Chad, partner di lunga data del Programma alimentare mondiale e dell'Alto Commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati, di distribuire ai rifugiati sudanesi l'aiuto alimentare e non procurato dagli agenti della Nazioni unite. Attualmente un grosso numero di persone senza casa per il conflitto dormono a cielo aperto e mancano crudelmente di acqua e cibo, ma la loro dispersione su un territorio molto esteso rende l'assistenza molto difficile (...).

Bisogno urgente di assistenza per le vittime della siccità in Eritrea


Al fine di evitare un'autentica catastrofe alimentare, bisogna assolutamente fornire senza la minima proroga assistenza a quasi 1,9 milioni di Eritrei colpiti dalla siccità, ha avvertito il 2 febbraio la Federazione internazionale lanciando un appello urgente per l'ammontare di 4,8 milioni di franchi svizzeri. La Croce-Rossa sta per concentrare i suoi sforzi in una delle regioni più duramente provate, quella di Anseba Zola, dove una missione di inchiesta aveva diagnosticato una situazione critica già dal dicembre 2003. Se un'operazione messa in piedi dalla Croce-Rossa ha permesso di evitare che la situazioni non scappi a tutti i controlli, la malnutrizione tocca ugualmente il tasso allarmante del 20%. "Il cibo e l'acqua si fanno rari" osserva Steve Penny, coordinatore regionale della Federazione internazionale per la gestione delle catastrofi. "Abbiamo incontrato delle donne e dei bambini che devono camminare per 15-20 km per raggiungere l'uno o l'altro punto d'acqua ancora alimentati, dove si stendono delle lunghe file d'attesa".

La Colombia colpita dalla febbre gialla


Una recente fiammata di febbre gialla ha fatto almeno 8 morti e colpito 27 persone in Colombia. Le autorità sanitarie hanno lanciato una campagna di vaccinazione mirante circa 3 milioni di abitanti di differenti regioni, in particolare i dipartimenti del litorale Atlantico, dove i primi casi sono stati segnalati all'inizio di gennaio. Il ministero della sanità ha inoltre decretato lo stato d'urgenza, essendo stato diagnosticato che questa temibile malattia è trasmessa dalle zanzare che si trovano vicino alle zone turistiche e degli agglomerati importanti. La Croce-Rossa colombiana che partecipa alla campagna di prevenzione ha già vaccinato più di 5.000 persone. Per essere in grado di perseguire in questa operazione, essa ha bisogno di fondi e vaccini supplementari: gli stock sono stati interamente finiti. "La Croce-Rossa colombiana ha offerto i suoi servizi agli organi pubblici perché l'epidemia ha colpito soprattutto una regione di difficile accesso e dove si svolgono dei combattimenti", racconta Diego Rosselli, direttore del dipartimento della sanità alla Società nazionale (...).

Quasi cento morti per le inondazioni in Brasile


Almeno 91 persone sono morte e più di 100.000 sono state costrette a lasciare le loro case a causa delle inondazioni e degli smottamenti di terra in 15 dei 26 stati che conta il Brasile. Più di 60.000 persone sono ospitate in centri di accoglienza. La Croce-Rossa brasiliana valuta i bisogni più urgenti della popolazione. Le autorità hanno dichiarato lo stato d'urgenza negli stati di San Paolo e Minas Gerais, così come nella città di Belo Orizonte.

Un pellegrinaggio si interrompe tragicamente a Myanmar

Durante la notte del 27 gennaio, un violento incendio ha fatto 20 morti fra i quali dei pellegrini in visita alla pagoda del Roccia d'Oro, a circa 160 km di Yangon, la capitale del Myanmar. Quattordici altre persone sono state ferite, il fuoco si è propagato rapidamente in un quartiere di abitazioni in legno e bambù dove ha distrutto 130 abitazioni e boutiques. Impiegati e volontari della Croce-Rossa di Myanmar hanno distribuito cibo e articoli di prima necessità ai sinistrati. La Roccia d'Oro, un blocco di pietra posata in equilibrio alla sommità di una montagna e ricoperta di foglie d'oro, è uno dei siti più sacri del paese.Quest'anno il Myanmar è stato colpito a più riprese da drammatici incendi e la Croce-Rossa è ogni volta intervenuta per evacuare le persone minacciate e assicurare i servizi di primo soccorso e altre forme di assistenza alle vittime.

Salvataggio di pescatori naufragati nelle Filippine


Impiegati e volontari della Croce-Rossa filippina hanno partecipato alle operazioni di ricerca e di salvataggio di 218 pescatori gettati fuori dalle loro barche da una violenta tempesta a largo della costa dell'Unione, nel nord del paese. Un centinaio di imbarcazioni sono state capovolte da un'enorme onda, facendo almeno 6 morti e 18 dispersi. La Croce-Rossa ha prodigato i primi soccorsi ai ferite, trasportato i più gravi all'ospedale e installato un punto di soccorso per determinare i bisogni delle vittime e dei loro familiari. Essa ha ugualmente distribuito dei viveri a 204 famiglie colpite dalla tragedia.

 



2-<Accordo di cooperazione>Tratto dalla Rivista “Red Cross Red Crescent” rubrica “In breve” pag. 30 numero 4 Anno 2003
Traduzione non ufficiale dalla versione inglese Colum Brendan Alessandro Donnelly


Il 9 giugno 2003 a Tel Aviv, il Presidente del Comitato esecutivo di Magen David Adom (MDA), Yochanan Gur, e il capo della delegazione CICR, François Bellon, hanno firmato il primo accordo di cooperazione tra le due organizzazioni. Il rafforzamento della capacità operativa dell’MDA e l’aumento della stima per la sua missione medica sono le priorità del CICR in Israele. L’accordo di cooperazione prevede il supporto del CICR nelle seguenti aree: finanziamento dell’addestramento dei paramedici del servizio medico d’emergenza dell’MDA, fornitura di sacche di sangue destinate alla banca del sangue dell’MDA e supporto al programma di gestione delle maxi-emergenze dell’MDA mirato ad espandere le capacità dell’organizzazione di rispondere alle catastrofi naturali o ad emergenze legate alle vicende belliche. In questo contesto, il personale operativo dell’MDA parteciperà ai corsi di formazione tenuti dalla Federazione Internazionale, sulla preparazione ai disastri.

Il CICR continuerà a sostenere il dipartimento di ricerca che lavora, a stretto contatto con le Società Nazionali e con l’Agenzia Centrale per le Ricerche del CICR, su casi risalenti alla Seconda Guerra Mondiale. Infine, promuovere la conoscenza della legislazione umanitaria internazionale e dei Principi Fondamentali tra il personale ed i volontari dell’MDA è una crescente priorità condivisa sia dal CICR che dall’MDA.




3-<Formazione di Croce Rossa in Giappone> Tratto dalla Rivista “Red Cross Red Crescent” rubrica “In breve” pag. 30 numero 4 Anno 2003
Traduzione non ufficiale dalla versione inglese Colum Brendan Alessandro Donnelly


Fumiko Tosone è unica. E’ la sola persona, in tutto il Giappone, certificata per insegnare tutti e cinque i corsi sulla sicurezza previsti dalla JRC (Japan Red Cross): primo soccorso di base, sicurezza in acqua, sicurezza sulla neve, assistenza infermieristica a domicilio e sicurezza dei bambini.

“E’ utile conoscere tutti questi argomenti nel caso le persone dovessero porre domande che vanno al di fuori del materiale del loro corso”, risponde Fumiko modestamente. I corsi riscuotono un successo sempre maggiore: ogni anno, circa mezzo milione di persone frequenta uno di questi corsi di addestramento del programma di sicurezza.

La JRC dispone di quasi 9.000 formatori in tutto il paese, che offrono 14.000 corsi di formazione all’anno. La maggior parte dei formatori sono volontari. Fumiko Toyone è una delle relativamente poche formatrici a tempo pieno. In dieci anni, ha personalmente addestrato circa 5.000 persone.

A causa della popolarità di questi corsi non è sempre facile accedervi. Il Comitato Locale di Chiba organizza circa 400 corsi ogni anno, ma spesso il numero delle domande di partecipazione supera i posti disponibili.

Il corso di Primo Soccorso di Base è di gran lunga il più popolare. Durante il 2002, circa 320.000 persone hanno frequentato il corso organizzato in 47 Comitati Locali in tutto il paese. I corsi possono avere diversa durata, a partire da un corso base introduttivo di due ore fino a un corso di quattro giorni.

La crescente popolarità del corso d’assistenza infermieristica domiciliare riflette probabilmente l’aumento del numero di anziani nella popolazione giapponese: circa 100.000 persone hanno preso parte ai 3.500 corsi di assistenza infermieristica domiciliare proposti nel 2002. Circa 40.000 persone hanno partecipato a 900 cori di sicurezza in acqua. Altri 29.000 hanno seguito 1.100 corsi sulla sicurezza dei bambini e in 2000 hanno frequentato 70 corsi di sicurezza sulla neve.



4-<Disordini in paradiso>Tratto dalla Rivista “Red Cross Red Crescent” rubrica “In breve” pag. 30 numero 4 Anno 2003
Traduzione non ufficiale, dalla versione inglese, Colum Brendan Alessandro Donnelly


Negli ultimi anni, le Isole Salomon sono state afflitte da disordini sociali. Il CICR ha riaperto il proprio ufficio nella capitale, Honiara, per sostenere la Società Nazionale, agire da intermediario tra le autorità locali e la forza di stabilità regionale e visitare i detenuti della Missione di Assistenza Regionale alle Isole Salomon. In accordo con il proprio mandato come previsto dal DIU, il CICR ha iniziato la sua attività incontrando in carcere il leader dei ribelli Harold Keke (un delegato CICR lo ha visitato il 22 agosto 2003), e continuerà con le visite ad altri detenuti, in corso fin dagli episodi di agitazione e di tensione del 1999.

Una parte significativa del mandato internazionale del CICR riguarda la visita delle persone detenute, durante la quale l’organizzazione verificate le condizioni ed offre ai detenuti la possibilità di scambiare notizie con i famigliari tramite i messaggi di Croce Rossa. Come previsto dalle procedure standard del CIRC, tutte le informazioni raccolte durante queste visite sono trattate confidenzialmente nei confronti delle autorità competenti, in particolare le valutazioni e le raccomandazioni relative alle condizioni di detenzione e il trattamento.