n° 54 del 19 ottobre 2000
mercoledì 18 ottobre 2000
19 OTTOBRE 2000
nr. 54
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)


----------------------------------------------------------------------------------

1. Comunicazione congiunta CICR 00/38 FEDERAZIONE 36/00 12 ottobre 2000 -
Traduzione di M.Grazia Baccolo
2. Editoriale Revue Internationale Croix Rouge Giugno 2000 nr. 838 -
Tradotto da Luigi Micco
3. ICRC NEWS nr. dal nr.30 del 10 Agosto 2000 al nr.34 del 6 Settembre 2000
- Traduzioni di Roberto Arnò e Luigi Micco
4. Indice Revue Internationale Croix Rouge Giugno 2000 nr. 838 - Tradotto
da Luigi Micco

--------------------------- 1 -----------------------------

Alla stampa - Comunicazione congiunta
CICR 00/38
Federazione 36/00
12 ottobre 2000

EMBLEMA ADDIZIONALE PER IL MOVIMENTO DELLA CROCE ROSSA E MEZZALUNA ROSSA

Ginevra - Dopo sei mesi di ampie consultazioni, sono stati raggiunti
sostanziali progressi per la creazione di un emblema addizionale per il
Movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Rappresenta un grande successo
per il procedimento, iniziato con rinnovata determinazione all'inizio del
2000, con il chiaro obiettivo di trovare una soluzione entro la fine
dell'anno.

Il Protocollo avrebbe dovuto essere analizzato nella Conferenza Diplomatica
degli Stati Parte delle Convenzioni di Ginevra. Tale Conferenza è stata
programmata per la fine del mese, ma sarà organizzata nei primi del 2001,
seguendo le consultazioni condotte dalla Svizzera quale Depositario delle
Convenzioni di Ginevra. Fino a poco tempo fa, c'era una reale possibilità
perché si tenesse una Conferenza quest'anno. Gli eventi hanno, tuttavia,
cambiato le premesse perché avvenisse ciò.

"Il CICR comprende la decisione del governo svizzero di spostare la
Conferenza, viste le attuali circostanze" dice Jakob Kellenberger,
Presidente del CICR, "ma la forte determinazione che avevo al momento del
mio arrivo in servizio rimane invariato - contribuire alla creazione, il
più velocemente possibile, delle condizioni per la piena appartenenza al
Movimento, delle Società che hanno problemi con gli emblemi attualmente
esistenti."

C'è ora grande consenso fra gli Stati, sulla necessità di un emblema
addizionale che non sia percepito come avente una connotazione nazionale,
politica o religiosa - il miglior successo per tutti coloro che furono
coinvolti nei recenti negoziati.

"Nessuno, all'inizio di quest'anno, credeva che saremmo arrivati tanto
lontano così velocemente" dice Didier Cherpitel, Segretario Generale della
Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, e continua
" Il lavoro fatto e rappresentato nella bozza del protocollo è una chiara
espressione delle intenzioni della comunità mondiale di raggiungere la vera
universalità per il nostro Movimento, quanto prima. I mesi passati hanno
mostrato che il nostro approccio è appropriato e che noi siamo determinati
a portarlo verso una positiva conclusione".

Un emblema addizionale darebbe protezione nei conflitti dove l'uso della
Croce Rossa e Mezzaluna Rossa non è bene accettata. Aprirebbe la porta al
riconoscimento ed ammissione per le Società Nazionali che hanno problemi
con i simboli attualmente in uso.

"L'intero Movimento è impegnato a raggiungere l'universalità" ha detto SAR
la Principessa Margriet. Presidente della Commissione Permanente, "noi
siamo determinati a concretizzarlo e lavoreremo con la Svizzera per
raggiungere questo successo nei primi del 2001"

--------------------------- 2 -----------------------------

Rivista Internazionale della Croce Rossa
Giugno 2000 - volume 82 - n. 838

Editoriale

Con questo numero di giugno 2000, la Rivista desidera offrire ai suoi
lettori una vasta scelta d'argomenti. I contributi trattano materie assai
diverse: l'umanitario e la globalizzazione, le donne e la guerra, una
pagina della storia del diritto della guerra e i rapporti con il diritto
internazionale penale. Tutti i testi toccano comunque, in un modo o in un
altro, da vicino o da lontano, la politica, l'azione o il diritto
umanitario. La Rivista desidera anche dimostrare (se fosse necessario) che
interessarsi all'"umanitario" significa seguire le evoluzioni delle
riflessioni in un gran numero di discipline.
Vogliamo attirare particolarmente l'attenzione dei lettori sul contributo
di Cornelio Sommaruga, vecchio presidente del CICR, scritto alla fine del
suo mandato. Possiamo leggervi le riflessioni che gli hanno ispirato gli
anni passati alla testa dell'istituzione umanitaria.
Da oltre cinquant'anni, la questione dell'emblema ha suscitato delle
controversie in seno al Movimento Internazionale della Croce Rossa e
Mezzaluna Rossa. François Bugnion traccia la storia del problema e ne
definisce la posta, per raggiungere delle proposte, che nei prossimi mesi,
dovranno permettere di risolvere una questione rimasta per troppo tempo in
sospeso.


La Rivista

--------------------------- 3 -----------------------------

ICRC NEWS 30

Giovedì 10 agosto 2000

INDONESIA: 16.000 SFOLLATI VENGONO ASSISTITI DAL CICR
Le condizioni di sicurezza a Poso, sull'isola indonesiana di Sulawesi, sono
al momento migliorate, ma la violenza interreligiosa scoppiata in maggio ha
causato più di 200 morti e distrutto oltre 4.000 abitazioni, obbligando
migliaia di persone a cercare rifugio in aree più sicure.

SRI LANKA: TRAGHETTO IN VIAGGIO SOTTO PROTEZIONE DEL CICR:
Il 7 agosto, il traghetto "City of Trinco" ha trasportato 353 civili da
Trincomalee alla penisola di Jaffna sotto protezione del CICR.

ANGOLA: SEMINARE PRESTO PER UN RACCOLTO ABBONDANTE:
Francisco è uno dei 60.000 capifamiglia che hanno beneficiato della
distribuzione di materiale agricolo a Huambo nel corso del mese di luglio.

KIVU: SEI ANNI DOPO LA TRAGEDIA DEL RUANDA, DEI BAMBINI VENGONO ANCORA
RICONGIUNTI ALLE FAMIGLIE:
All'inizio di agosto, 27 bambini ruandesi hanno attraversato il confine a
Goma, nella provincia di Kivu (nella parte orientale della Repubblica
Democratica del Congo), verso il Ruanda dove, nella "terra delle mille
colline", sono stati finalmente ricongiunti alle loro famiglie.
ICRC NEWS 31

Giovedì 17 agosto 2000

IRAQ: IL CICR COMPLETA LA RISTRUTTURAZIONE DELL'OSPEDALE DI MATERNITA DI
MOSUL:
Dopo sette mesi di lavori di ristrutturazione, lo Al-Batool Maternity
Hospital di Mosul, città con 1,2 milioni di abitanti, può ora garantire
idonee condizioni igieniche e lavorative ai pazienti e allo staff medico.

ANGOLA: IL DIRITTO UMANITARIO E I DIRITTI DELL'UOMO ENTRANO A FAR PARTE DEL
CURRICULUM DELLA POLIZIA:
Un traguardo importante è stato raggiunto in Angola: d'ora in poi, il
diritto umanitario e il diritto dei diritti dell'uomo verranno insegnati a
tutti i partecipanti ai programmi di formazione per gli allievi ufficiali
della polizia nazionale.

EQUADOR: FORMAZIONE SUL DIRITTO UMANITARIO PER GLI UFFICIALI SUPERIORI:
All'inizio di agosto, 33 ufficiali superiori delle Forze Armate Ecuadoregne
e della polizia nazionale hanno partecipato ad un corso di due giorni sul
diritto internazionale umanitario e il diritto internazionale dei conflitti
armati, tenuto dal delegato regionale del CICR di stanza a Caracas.
ICRC NEWS 34 e 34 bis

Giovedì 6 settembre 2000

SRI LANKA: RESTITUZIONE DELLE SALME:
Mercoledì 6 settembre, nella sua qualità di intermediario neutrale, il CICR
ha provveduto alla restituzione delle salme di 36 combattenti delle Tigri
per la liberazione dell'Ealam Tamil (LTTE) uccisi nel corso degli ultimi
scontri tra l'LTTE e le forze governative dello Sri Lanka nella penisola di
Jaffna. I corpi sono stati consegnati al CICR dalle Forze Armate dello Sri
Lanka a Neerveli (Jaffna); da qui sono stati trasportati all'LTTE
all'interno della penisola.

FEDERAZIONE RUSSA / CAUCASO SETTENTRIONALE: LA CROCE-ROSSA INTENSIFICA IL
SUO PROGRAMMA SANITARIO IN CECENIA:
Questa settimana, il CICR e il ramo Ceceno della Croce-Rossa Russa lanciano
un programma congiunto per assicurare l'assistenza medica di base alla
popolazione della Repubblica Cecena.

REPUBBLICA FEDERALE DI YUGOSLAVIA: IL CICR ORGANIZZA DELLE VISITE
FAMIGLIARI AI DETENUTI:
La settimana scorsa, nella prigione di Nis in Serbia, si è assistito a
scene commoventi: come risultato di una iniziativa del CICR, le mogli e le
madri dei detenuti hanno potuto incontrare brevemente i propri congiunti.

ISOLE SALOMONE: LA CROCE-ROSSA IN AZIONE NELLA CRISI DI GUADALCANAL:
Per rispondere alle conseguenze dei combattimenti tra la Malaitan Eagle
Force (MEF) e lo Isatabu Freedom Movement (IFM), nelle Isole Salomone è in
corso una operazione del CICR volta ad assistere una cifra stimata di circa
5.100 sfollati.

ICRC NEWS nr. 32 del 24 Agosto 2000

COSTA RICA

ACCORDO FIRMATO CON LA CORTE INTER-AMERICANA DEI DIRITTI DELL'UOMO

Il 18 agosto in San José, il capitale del Costa Rica, il delegato regionale
per l'America Centrale ed i Caraibi del CICR ed il Presidente della Corte
Inter-Americana dei Diritti dell'Uomo hanno firmato un accordo di
cooperazione relativo allo scambio di documenti tra le due istituzioni. Il
CICR e la Corte potranno assistere così l'un l'altro nei loro sforzi per
assicurare che le persone ricevono la protezione loro dovuta in tutte
circostanze, in particolare attraverso la diffusione e l'applicazione dei
diritti umani e il diritto internazionale umanitario. L'accordo, che
rappresenterà la cornice di riferimento per lo scambio d'informazione e
documenti legali e per l'addestramento di giudici e personale della Corte
in diritto internazionale umanitario, è uno di una serie di misure tese a
rafforzare il sistema Inter-Americano per la protezione dei Diritti dell'Uomo.

Alla cerimonia della firma, tenuta presso la camera principale della Corte,
alla presenza del presidente e del vice-presidente, i giudici, gli
impiegati ed il personale della Corte, il CICR ha dato luogo ad un
simbolico scambio di documenti. Una riunione iniziale tra gli esperti
legali del CICR e gli avvocati che lavorano alla Corte sono previsti per
metà settembre.

Per maggiori informazioni: Jaime Arroyo, CICR Guatemala, [tel]. + 502 362
52 37
Durante il fine settimana del 26-27 agosto 2000, per ogni informazione,
chiamare l'addetto stampa Amanda Williamson, al (cell.) 41 79 217 32 16


-------------------
ICRC NEWS nr. 33 del 31 agosto 2000

** SHORT MENU.

AFGHANISTAN: INCREMENTARE LA PRODUZIONE AGRICOLA
La maggior parte dell'Afganistan occidentale è colpita da una severa
siccità. Dall'inizio dell'anno, la sottodelegazione del CICR di Herat, nel
nord-ovest del Paese, ha aiutato direttamente oltre 10.000 coltivatori,
attraverso lo schema cibo in cambio di lavoro.

ARMENIA: ACCORDO FIRMATO PER IL PROGRAMMA DI CONTROLLO DELLA TBC NELLE
PRIGIONI
Un accordo è stato firmato la settimana scorsa tra il governo armeno e il
CICR per lanciare un programma di controllo della tubercolosi nel sistema
penitenziario del Paese.


--------------
ICRC NEWS nr. 35 del 15 settembre 2000

** SHORT MENU.

KENYA: SCUOLA PRIMARIA COSTRUITA PER LA COMUNITÀ:
Il 31 agosto una squadra della Croce Rossa ha terminato la costruzione di
una nuova scuola primaria presso la comunità West Pokot del Kapsang'ar. La
scuola, con sei classi, situata ad un'altitudine di oltre 2.000 metri, è
stata costruita insieme agli uomini, donne e ragazzi del villaggio.

PERÙ: NUOVA DIMOSTRAZIONE PER I GIOVANI:
Quest'anno, la delegazione del CICR di Lima, ha prodotto una nuova
dimostrazione per gli studenti d'età compresa tra gli 11 e i 13 anni, delle
scuole secondarie, con l'aiuto del Croce Rossa Peruviane.

BRASILE: ISTRUTTORI DELLA POLIZIA IMPARANO IL DIRITTO:
Due anni fa il CICR ha lanciato un progetto in congiunzione col Ministero
brasiliano della Giustizia, sull'osservanza delle regole basilari dei
diritti dell'uomo e del diritto internazionale umanitario durante il lavoro
quotidiano della "polizia militare" del Paese.


---------------
ICRC NEWS nr. 36 del 21 settembre 2000

** SHORT MENU.

REPUBBLICA DI GUINEA: MIGLIAIA FUGGONO:
Per le passate due settimane, diverse città delle Guinea vicine al confine
con la Liberia e Sierra Leone, sono state attaccate da gruppi armati dei
due Paesi.

SUDAN: RILASCIATI SETTE DETENUTI:
Il 17 settembre l'Esercito di Liberazione del Popolo Sudanese (SPLA) hanno
consegnato nelle mani del CICR sette membri dell'esercito Sudanese che
erano state tenuti prigionieri nella città di Kurmuk.

SIERRA LEONE: LA CROCE ROSSA ASSISTE I RIFUGIATI CHE TORNANO DA CONAKRY:
Da venerdì scorso, con l'aiuto del CICR e della Federazione Internazionale
delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, personale e volontari della
Mezzaluna Rossa della Sierra Leone hanno assistito il ritorno quotidiano
dei rifugiati in arrivo a Freetown con delle navi da Conakry.

AFGHANISTAN: OLTRE 3.500 SFOLLATI ALL'INTERNO RICEVONO AIUTO IN CIBO:
Dal 17 settembre il personale del CICR di Mazar-io-Sharif, ha distribuito
aiuti in cibo ad oltre 3.500 sfollati all'interno che attualmente vivono ad
Amrach, a circa 100 km a di Mazar-io-Sharif, in una zona controllata
dall'alleanza settentrionale e circondata dalle forza talebane.

REPUBBLICA FEDERALE IUGOSLAVA: IL CICR AUMENTA L'AZIONE VISTE LE CRESCENTI
NECESSITÀ:
Il CICR è stato costretto ad incrementare le proprie attività in Serbia, a
seguito aumento delle difficoltà economiche e del deterioramento delle
infrastrutture di base, con particolare riferimento al sistema
d'approvvigionamento dell'acqua, caricando d'ulteriori difficoltà i membri
più vulnerabili della società.

-------------
ICRC NEWS nr. 37 del 28 settembre 2000

** SHORT MENU.

LIBERIA: CICR E CROCE ROSSA DELLA LIBERIA AIUTANO GLI SFOLLATI
Dal 21 settembre il CICR e la Croce Rossa della Liberia hanno avviato la
distribuzione di viveri per le persone sfollate, tra cui molte donne e
bambini, nel nord-ovest del Paese.

CINA: COOPERARE PER PROMUOVERE IL DIRITTO
La delegazione del CICR di Bangkok ha tenuto il quarto seminario regionale
per promotori del diritto internazionale umanitario dal 17 al 22 settembre.

TIMOR EST: OSPEDALE DI DILI: OLTRE 50.000 PAZIENTI CURATI NELLO SCORSO ANNO
Dal 6 settembre 1999 i delegati del CICR sono stati forzatamente espulsi da
Timor Est dai militari che si oppongono all'indipendenza della territorio.
L'ufficio del CICR è stato saccheggiato e raso al suolo.


-------------
ICRC NEWS nr. 38 del 6 ottobre 2000

** SHORT MENU....

AFGANISTAN: AIUTI AGLI SFOLLATI
Dagli scontri scoppiati tra le forze Talebane e l'Allenanza del Nord
intorno a Talogan in agosto, il CICR ha provveduto a distribuire aiuti (non
cibo), attraverso la Mezzaluna Rossa Afgana, la ACTED e Shelter Now
International, per oltre 11.000 persone sfollate nelle aree di Faizabad e
Taloqan.

ISOLE SOLOMON: OPERAZIONE DI ASSISTENZA AL VIA
La settimana scorsa, la delegazione del CICR di base a Honiara, ha portato
aiuto a circa 300 persone sull'isola remota di Sikaiana, nella parte più
inaccessibile delle Isole Salomon, dove hanno distribuito semi, attrezzi
per l'agricoltura, attrezzi per la pesca, cibo e medicine.

REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO: SEMINARIO SU CHIRURGIA DI GUERRA
Il CICR e il Ministeri delle Difesa e della Sanita Congolesi, hanno tenuto
a Kinshasa dal 27 al 30 settembre, un seminario sulla chirurgia di guerra.
L'evento ha visto 65 medici di tutto il Paese (50 ufficiali militari e 15
civili) condividere la propria esperienza e discutere su come migliorare il
trattamento di incidenti di guerra.

COSTA D'AVORIO: LA CROCE ROSSA AIUTA GLI SFOLLATI
Da agosto, il CICR e la Croce Rossa della Costa D'Avorio, hanno assistito
circa 1.200 vittime delle violenze etniche scoppiate nuovamente nella
regione sud-ovest del Paese.

KENIA: LENTO RITORNO A CASA
I popoli di Pokot e Marakwet dai villaggi di Kolowa ed Tot (nord-ovest di
Nairobi) ritornano lentamente alle loro case.

EMBLEMA AGGIUNTIVO:LA CONFERENZA PANAFRICANA INCORAGGIA INIZIATIVE
La V Conferenza Panafricana delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa,
tenutasi a Ouagadougou, in Burkina Faso, dal 21 al 25 settembre 2000, ha
dato la possibilità ai diversi presidenti delle Società Nazionali africane
l'opportunità di esprimere il loro punto di vista sulla richiesta di un
emblema aggiuntivo.

--------------------------- 4 -----------------------------

Rivista Internazionale della Croce Rossa
Giugno 2000 - volume 82 - n. 838


Indice degli argomenti


pag.293 Editoriale

pag.295 Riflessioni e convinzioni sull'"Umanitario"
di oggi e di domani
Cornelio Sommaruga

pag.311 "L'umanitario" e la globalizzazione
Pierre de Senarclens

pag.327 "L'Umanitario" appartiene al mondo intero ?
Jean-Luc Blondel

pag.330 Storia del diritto di guerra in campagna
Howard S. Leive

pag.351 Ricongiungimento dei bambini separati dalle loro famiglie
dopo la crisi del Ruanda del 1994:
i risultati relativi di un database centralizzato
Maarten Merkelbach

pag.369 Fine dell'impunità per i perpetuatori di atrocità nei
confronti dei diritti umani: una sfida maggiore per
il diritto internazionale del XXI secolo
Mary Griffin

pag.391 L'interesse degli Stati verso la dottrina
della responsabilità superiore
Ilias Bantekas

pag.403 Riconoscimento del ruolo riservato che il CICR
ha da lungo tempo
Stéphane Jeannet

Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
-----------------------------

pag.427 Verso una soluzione globale per la questione dell'emblema
François Bugnion


pag.479 Persone sfollate all'interno del Paese
Mandato e ruolo del CICR


pag.501 Il concorso Jean-Pictet 1999 - o la trappola di una
"Conferenza Internazionale per la protezione
delle vittime dei conflitti armati"
Mathias-Charles Krafft

pag.507 Il Museo Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
a Ginevra è cambiato!
Roger Mayou, direttore del Museo, Ginevra


pag.510 Persone in guerra
Una inchiesta mondiale sulle regole della guerra

Fatti e documenti
-----------------

pag.512 Applicazione del diritto internazionale umanitario
Cronaca semestrale delle legislazioni e delle giurisprudenze
Nazionali, luglio-dicembre 1999

pag.518 Dichiarazione del Costa Rica secondo l'articolo 90
del I Protocollo

Libri e riviste
---------------

pag.519 Marc-André Charguéraud, L'étoile jaune et la Croix-Rouge -
Le Comité International de la Croix-Rouge et l'Holocauste,
1939-1945 (Nadine Fink)

pag.522 The Beate Klarsfeld Foundation, Recueil de documents
des archives du Comité Internationale de la Croix-Rouge
sur le sort des juifs de France internés et déportés,
1939-1945 (La Rivista)

pag.523 Jean-François Pitteloud (ed.), Procés-verbaux des séances
du Comité International de la Croix-Rouge, 17 febbraio
1863- 28 agosto 1914 (Patrick Haas)

pag.527 Pubblicazioni recenti