n° 99 del 30 Settembre 2002
domenica 29 settembre 2002
30 settembre 2002
nr. 99
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)



----------------------------------------------------------------------------------

CICRNEWS nr. 38 del 19 settembre 2002
CICRNEWS nr. 37 del 12 settembre 2002


V Convegno Nazionale - Istruttori Diritto Internazionale Umanitario
< A 25 anni dalla adozione dei protocolli aggiuntivi alle convenzioni di Ginevra: Nuova prospettive per il Dirito Internazionale Umanitario"
Rimini, 8-10 novembre 2002 - sala dei Congressi Palazzo del Turismo - P.le Fellini - Rimini

CICRNEWS nr. 38 del 19 settembre 2002
MENU' IN BREVE

SUDAN: AIUTI D'EMERGENZA PER PROFUGHI
Il CICR, in collaborazione con la Croce Rossa Sudanese, ha in questi giorni fornito aiuti umanitari di emergenza a 5000 profughi sfuggiti alle ostilita' nella localita' di Torit, Sudan meridionale, per cercare rifugio a Gumbo, nei pressi di Juba.

INIZIATIVA DEL CICR SULLE BIOTECNOLOGIE, LE ARMI E L'UMANITA'
Il CICR lancera' il 25 Settembre 2002 un'ampia iniziativa sul tema "Biotecnologie, armi ed Umanita'".

INDONESIA: SI POTENZIA LA RISPOSTA AL CONFLITTO IN ATTO AD ACEH
Il CICR ha organizzato un corso di Primo Soccorso e Trasporto in ambulanza a Banda Aceh, nella provincia d'Aceh. Lo scopo e' quello di sostenere la Croce Rossa Indonesiana nella principale attivita' sul territorio, ovvero la mobilizzazione dei feriti verso un ospedale.

AFGHANISTAN: UN PROGRAMMA VETERINARIO PER IL RILANCIO DELLA PRODUZIONE DI CARNE
Il conflitto e la siccita' hanno decimato le truppe afghane. La ripresa economica, nonche' il sostentamento di centinaia di migliaia di persone dipendono dalla salute degli armenti restanti.
Al fine di aiutare gli allevatori afghani a mantenere gli animali sani, il CICR ha appena lanciato un programma di lotta agli antiparassitari scaglionato nel tempo, su un periodo che va dai tre ai cinque anni.

FEDERAZIONE RUSSA / CECENIA: UN NUOVO CARTONE ANIMATO PER INFORMARE GLI SCOLARI DEL PERICOLO MINE
I bambini che ricominciano la scuola in Cecenia e nei campi profughi della vicina Ingusezia ritroveranno un amico di lunga data: Cheerdig - un eroe popolare prestato alla causa della prevenzione delle mine - protagonista di un nuovo disegno animato del CICR trasmesso dalla televisione locale.

@@@@@@@@@@@@@@@@@@


CICRNEWS nr. 37 del 12 settembre 2002
NOTIZIE IN BREVE

IRAQ: RIPRISTINO DEL SISTEMA DI CANALIZZAZIONE PER L'IRRIGAZIONE A SULAYMANIYAH
Sulaymaniyah e' la seconda citta' del Kurdistan iracheno per grandezza. Come il resto della nazione, questa citta', che vanta una storia di tre secoli, ha subito gli effetti di parecchi anni di siccita', sicche' i suoi 520.000 abitanti vivono costantemente in carenza di acqua potabile.

LIBERIA: CHIRURGIA DI GUERRA
Questa settimana si e' tenuto al Medical College di Monrovia un convegno di tre giorni sulla chirurgia di guerra, organizzato dal CICR, in cooperazione con il Ministero della Salute e Sicurezza Sociale e l'Associazione Medici ed Odontoiatri di Liberia.

ISRAELE,TERRITORI OCCUPATI E TERRITORI AUTONOMI: UNA TENDA COME AULA
I bambini ricominciano la scuola nella Striscia di Gaza, ma gli insegnanti di Mawasi devono affrontare sfide molto maggiori del solito.

CSI / FEDERAZIONE RUSSA: UN NUOVO MANUALE SCOLASTICO DEL CICR PER UN MILIONE DI SCOLARI
Studenti ed insegnanti di 80 regioni della Federazione Russa ricominciano questa settimana il semestre scolastico invernale con un nuovo testo, elaborato e prodotto dal Comitato Internazionale della Croce-Rossa (CICR).

COLOMBIA: IL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO SI FA LARGO NELLE UNIVERSITA'
Il 28 Agosto 2002 presso l'Universita' Externado della Colombia e' iniziato il secondo corso di specializzazione in Diritto Internazionale Umanitario, in collaborazione con il Comitato Internazionale di Croce-Rossa (CICR) e la Croce-Rossa Colombiana.

ARGENTINA: CAMPAGNA TELEVISIVA PER PROMUOVERE IL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO
La delegazione regionale del CICR di Buenos Aires ha appena lanciato una campagna televisiva per diffondere le nozioni di base del Diritto Internazionale Umanitario, e contribuire in questo modo a farle rispettare nelle situazioni di conflitto armato e di violenza interna.


@@@@@@@@@@@@@@@@@@


V Convegno Nazionale - Istruttori Diritto Internazionale Umanitario

< A 25 anni dalla adozione dei protocolli aggiuntivi alle convenzioni di Ginevra: Nuova prospettive per il Dirito Internazionale Umanitario"

Rimini, 8-10 novembre 2002 - sala dei Congressi Palazzo del Turismo - P.le Fellini - Rimini

Il 25° anniversario della adozione dei Protocolli Aggiuntivi alle Convenzioni di Ginevra è l'occasione per prendere in considerazione le sfide ad essi poste nei conflitti dall'inizio di questo millennio e le prospettive di sviluppi normativi capaci di dare risposta umanitaria appropriata nella nuova realtà dei conflitti armati, anche in caso di "guerra al terrore". Nel fare un bilancio del ruolo giocato dai Protocolli, saranno messi a fuoco problemi particolarmente importanti, quali quelli della tutela della popolazione civile nella condota delle ostilità o della fornitura della assistenza umanitaria. Una particolare attenzione sarà volta alla nuova dimensione della giustizia penale internazionale e al ruolo che potrà svolgere la Corte Penale Internazionale, il cui Statuto è entrato in vigore il 1° luglio di questo anno.

PROGRAMMA

VENERDI 8 NOVEMBRE
Ore 17,00 Apertura dei Lavori, Saluti delle Autorità
Ore 17,30 Presentazione del Convegno (Col Piero Ridolfi Vice Presidente Comm.Naz DIU - CRI)
Ore 18,00 A 25 anni dai Protocolli Aggiuntivi: un quarto di secolo di sviluppo per il D.I.U.
(Prof. Paolo Benvenuti, Presidente Comm.Naz. D.I.U. CRI)

SABATO 9 NOVEMBRE
Ore 9,00 La protezione della popolazione civile e la condotta delle ostilità: le regole del Protocollo I alla luce della prassi recente ( Avv.Claudio Polidori, Istruttore DIU, Responsabile Corsi per consigliere giuridico CASD)
Ore 10,00 Da Protocollo II alle più recenti acquisizioni nella protezione delle vittime dei conflitti armati non internazionali (Prof. Edoardo Greppi, Università di Torino)
Ore 11,00 Pausa caffè
Ore 11,30 Il ruolo delle componenti non militari nelle operazioni di "Peace-keeping e Peace-building (a cura del Master in Peace keeping and Security Studies dell'Università degli Studi di Roma 3)
Ore 13,00 interruzione pranzo
Ore 15,00 Nuovi problemi per la protezione dei rifugiati e degli sfollati (Dott.ssa Daniela Floridia, Consiglio Italiano Rifugiati)
Ore 16,00 Dalla affermazione del diritto all'assistenza umanitaria nel I Protocollo, alla qualità degli interventi: il Codice di condotta nei soccorsi in caso di disastro e la Carta Umanitaria dei minimi standards nella risposta ai disastri - Sphere Project (Dott.ssa Maria Letizia Zamparelli, Istruttore DIU - Comitato Centrale CRI
Ore 17,00 Pausa Caffè
Ore 17,30 Il principio della riservatezza nelle azioni delle Istituzioni di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e la testimonianza delle violazioni del D.I.U. (Dott.ssa Anna Rita Roccaldo, Responsabile Ufficio D.I.U. - CRI)

DOMENICA 10 Novembre
Ore 9 - Tavola Rotonda: La nuova dimensione internazionale della repressione dei crimini di guerra

- I contributi della prassi dei tribunali penali internazionali per la ex Jugoslavia e per il Ruanda (Dott.ssa Paolina Massidda, Istruttore DIU, legal adviser presso il tribunale penale internazionale per la ex-Jugoslavia)
- La Corte Penale Internazionale è una realtà: luci ed ombre (Proff.ssa Nicoletta Parisi, Università di Castellanza - prov.Varese)
- La Corte Penale Internazionale e il ruolo del Consiglio di Sicurezza (Prof. Dino Rinoldi, Università di Piacenza)
- Pausa Caffè
- I crimini di guerra e i crimini contro l'umanità ai sensi dello Statuto della Corte Penale Internazionale (Dott.PierPaolo Rivello, Procuratore Militare - Torino)
- L'adeguamento della legislazione nazionale alla nuova dimensione internazionale della repressione dei crimini di guerra (Prof.Paolo Benvenuti, Presidente Commissione Nazionale D.I.U. CRI)

Segreteria Organizzativa:
Comitato Provinciale CRI Rimini Via Mameli 37 - 47900
Tel: 0541 53067 - 0541 54780
Fax:0541 53066 - 0541 57377

La presente comunicazione è già stata inviata via posta dalla Segreteria Organizzativa agli indirizzi privati degli Istruttori di Diritto Internazionale Umanitario

@@@@@@@@@@@@@@@@@@