Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 159 del 31 Ottobre 2003 Stampa E-mail
giovedì 30 ottobre 2003
31 ottobre 2003
nr. 159
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)


Questo numero è inviato a nr. 881 indirizzi e-mail


----------------------------------------------------------------------------------

1- Federazione Internazionale Comunicato nr. 83/03 del 29 ottobre 2003
La Federazione Internazionale mantiene la sua presenza a Bagdad
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo

2- Riflessione di Giuseppe Sonzogni
1- Federazione Internazionale Comunicato nr. 83/03 del 29 ottobre 2003
La Federazione Internazionale mantiene la sua presenza a Bagdad

La Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa ha annunciato oggi la sua decizione di mantenere una presenza a Badgdad, in sostegno della Mezzaluna Rossa dell’Iraq. Tuttavia, a seguito del peggiorare delle condizioni di sicurezza in Iraq, la maggior parte del suo personale espatriato sarà trasferito provvisoriamente ad Amman, capitale della Giordania.

« Noi faremo tutto il possibile affinchè il nostro sostegno operativo alle attività umanitarie della Mezzaluna Rossa in Iraq non risenta troppo di questa decisione, ma, a seguito dei tragici avvenimenti di questi ultimi giorni, siamo obbligati a riorganizzare l’impiego dei collaboratori espatriati (non irakeni) nel paese e studiare un nuovo modo di aiutare i gruppi più vulnerabili>, ha dichiarato Markku Niskala, segretario generale ad interim della Federazione Internazionale.

Il mantenimento della presenza di certuni fra gli espatriati in Irak sarà decisa sulla base dei bisogni legati ai programmi di assistenza in corso e in consultazione con il Comitato Internazionale della Croce Rossa. Nell’intervallo, gli impiegati locali della Federazione Internazionale continueranno a lavorare a fianco dei loro colleghi della Mezzaluna Rossa dell’Iraq.

La Mezzaluna Rossa dell’Iraq è presente e attiva in ognuno dei 18 governatorati del paese, dove porta avanti attività essenziali. In collaborazione con le autorità locali, partecipa all’identificazione dei corpi scoperti nelle fosse comuni, prende contatti con le famiglie e fornisce un’assistenza per i funerali. Assicura ai feriti un servizio di primo soccorso di base e di trasporto con ambulanza, e prosegue i lavori per la rimessa in buono stato dei suoi quattro ospedali.


Per maggiori informazioni contattare presso la Federazione Internazionale a Ginevra :
Denis McClean, Capo Ufficio Stampa Marie-Françoise Borel, Addetto Stampa
Permanenza Ufficio Stampa Tél : + 41 79 416 38 81

2- Riflessione di Giuseppe Sonzogni

Ciao,
hai visto questa foto ??? L'ho presa da un quotidiano bergamasco... quanti sentimenti evoca??
Umanamente prima di tutto rabbia, ma poi anche alcune riflessioni: la necessità di tornare a divulgare il D.I.U....l'emblema ci protegge se è conosciuto e rispettato, e lo si fa conoscere e rispettare tramite la diffusione del DIU e dei nostri principi, portandolo con orgoglio ed onore
ogni giorno sulle nostre divise, il secondo una speranza, perchè nonostante tutto i nostri colleghi del CICR a Baghdad hanno avuto lo spirito, la volontà di riappendere l'emblema anche sulle rovine, perchè sia ancora una volta di protezione e di monito... poi orgoglio....perchè noi (in senso lato, noi in quanto mi sento onorato di far parte dello stesso movimento di coloro che lavorano a Baghdad sotto il nostro emblema) c'eravamo quando non c'era nessuno, ci siamo sotto le bombe, e ci saremo quando i riflettori saranno spenti....
ciao
Beppe
 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.