Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 160 del 05 Novembre 2003 Stampa E-mail
martedì 04 novembre 2003
5 novembre 2003
nr. 160
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)


Questo numero è inviato a nr. 882 indirizzi e-mail


----------------------------------------------------------------------------------

1- Nr. 22 del 30 ottobre 2003
Notizie della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
Traduzione non ufficiale di Monica Benoldi

2- CICRNews n° 140 del 4 novembre 2003
Federazione di Russia : acqua per Grozny
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo

3- CICR News n° 138 del 3 novembre 2003
Repubblica democratica del Congo : bambini e genitori riuniti
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo


4- CICR News n° 137 del 29 ottobre 2003
Liberia : liberazione dei detenuti in mano a MODEL
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo

Nota:
Il Museo Internazionale della Croce Rossa di Castiglione, oggi è stato per 4 minuti su Isoradio.
http://www.radio.rai.it
Cliccando questo indirizzo web si va nella pagina che ISORADIO ha voluto dedicare al nostro Museo. Tutto contribuisce alla diffusione della conoscenza…….
1- Nr. 22 del 30 ottobre 2003
Notizie della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Traduzione non ufficiale di Monica Benoldi


Titoli:
La Federazione resta presente a Bagdad (vedi Caffé Dunant 159)
Iraq: i donatori devono prendere in considerazione i bisogni a lungo termine
Aiuto urgente della Croce-Rossa alle vittime degli incendi in California
Nuove scosse in Cina
Il Consiglio di direzione raccomanda la conferma di Markku Niskala al posto di Segretario Generale
La Federazione lancia un appello in favore delle vittime delle inondazioni in Messico.
Drammatiche inondazioni in Vietnam
Uganda: sieropositivi in prima linea per combattere l'AIDS


---------


Iraq: i donatori devono prendere in considerazione i bisogni a lungo termine


Nel quadro della conferenza dei donatori per la ricostruzione dell'Iraq tenuta il 23 e 24 ottobre a Madrid, Juan Manuel del Toro, presidente della Federazione internazionale, e Jamal Nassir al-Karbouli, presidente della Mezzaluna-Rossa irachena, hanno sottolineato il ruolo chiave della Mezzaluna-Rossa nella riorganizzazione della società civile.
Questa conferenza ha riunito i rappresentanti di più di 70 paesi e di una trentina di organizzazioni non governative, così come il segretario generale delle Nazioni Unite, Kofi Annan. Senza minimizzare i bisogni immediati della popolazione, M. Suarez del Toro ha considerato che ci vorranno numerosi anni perché l'Iraq si risollevi dalle conseguenze del recente conflitto e del lungo periodo di embargo. (…..)


Aiuto urgente della Croce-Rossa alle vittime degli incendi in California

La Croce-Rossa americana fornisce alle vittime dei terribili incendi che continuano a devastare il sud della California un'assistenza vitale, sotto forma di rifugi, di cibo e di sostegno psicologico. Numerosi abitanti sono in stato di shock dopo essere fuggiti davanti a questi incendi infernali, che hanno già causato almeno 18 morti e distrutto circa 2.600 case, così come quasi 250.000 ettari di terreno. Circa 50.000 persone sono state evacuate. Otto sezioni locali della Società nazionale hanno riunito le loro risorse per allestire 37 centri di alloggi; 22 sono ancora aperti, ospitando più di 6.000 sinistrati. Una quindicina di veicoli assicurano la distribuzione dei pasti alle vittime e ai pompieri.
(….)


Nuove scosse in Cina

Almeno 46.000 famiglie sono state afflitte da due sisma che hanno colpito il 25 ottobre la provincia di Gansu, nel nord-ovest della Cina. Migliaia di sinistrati hanno dovuto trascorrere delle notti glaciali in rifugi di fortuna. Secondo un'équipe di valutazione della Croce-Rossa cinese e della Federazione internazionale, che ha visitato Gansu, la maggior parte delle abitazioni - quasi tutte costruite con mattoni di terra - hanno subito gravi danni. Nella contea di Minle e di Shedan, almeno 14.000 case sono state interamente distrutte. Le autorità cinesi hanno inviato delle tende nella regione colpita, dove le temperature notturne sono inferiori a 0°, e la Croce-Rossa ha iniziato a distribuire articoli di prima necessità. (….)


Il Consiglio di direzione raccomanda la conferma di Markku Niskala al posto di segretario generale


La settimana scorsa, il Consiglio di direzione si è riunito a Ginevra per esaminare diverse proposte da sottomettere all'Assemblea generale, che riunirà alla fine di novembre i rappresentanti di 179 Società della Croce-Rossa e della Mezzaluna-Rossa, membri della Federazione.
All'ordine del giorno di questa seduta figurano: il budget 2004, la nuova struttura del Segretariato così come le nuove politiche dell'istituzione relative allo sviluppo e alla cooperazione, alla sicurezza alimentare, all'acqua e alla depurazione, ai rifugiati.Il Consiglio ha annunciato che raccomanderà all'Assembea generale di designare come suo nuovo segretario generale Markku Niskala, che occupa questo ruolo ad interim dal 1° luglio scorso. Cinquantasette anni, l'ex segretario generale della Croce-Rossa finlandese beneficia di più di 30 anni d'esperienza in seno al Movimento internazionale della Croce-Rossa e delle Mezzaluna-Rossa. I membri del Consiglio hanno ugualmente discusso i preparativi della 28sima Conferenza internazionale della Croce-Rossa e della Mezzaluna-Rossa, che si terrà dal 2 al 6 dicembre a Ginevra, con il tema "Proteggere la dignità umana". Composto dal presidente e da cinque vice-presidenti della Federazione, dal presidente della commissione delle finanze e dai rappresentanti di 20 Società nazionali di tutte le parti del mondo, il Consiglio di direzione si riunisce due volte all'anno.


La Federazione lancia un appello in favore delle vittime dell'inondazioni in Messico.


Il 23 ottobre, la Federazione internazionale ha lanciato un appello per la raccolta di 735.000 franchi svizzeri (552.500 dollari) al fine di sostenere l'operazione d'assistenza della Croce-Rossa messicana, in favore delle vittime delle drammatiche inondazioni. I fondi raccolti serviranno a procurare materassi, articoli di igiene, strumenti didattici e altri soccorsi per i sinistrati. La Croce-Rossa messicana ha già distribuito circa 400 tonnellate di articoli di prima necessità a dei senza-tetto e altre persone particolarmente provate dalle inondazioni e le piogge torrenziali che colpiscono 14 stati del Messico, e i suoi stocks di soccorso sono praticamente agli sgoccioli. (….)


Drammatiche inondazioni in Vietnam


Almeno 60 persone sono decedute e altre 47 sono state ferite a seguito delle drammatiche inondazioni che hanno recentemente colpito 6 province vietnamite. Causate da piogge interrotte dall'inizio del mese, queste inondazioni hanno toccato più di 630.000 persone e causato danni alle infrastrutture e all'agricoltura, per circa 15 milioni di dollari.
Lavorando in stretta collaborazione con le autorità locali, la Croce-Rossa del Vietnam ha distribuito dei viveri, delle medicine e dei materiali per la costruzione di rifugi per i sinistrati. (….)


Uganda: sieropositivi in prima linea per combattere l'AIDS


Circa 20 membri della Croce-Rossa e della Mezzaluna-Rossa sieropositivi all'HIV hanno assistito all'undicesima Conferenza internazionale per i malati che convivono con l'AIDS, che si è tenuta questa settimana in Uganda. Al fianco di circa altre 800 persone sieropositive, provenienti da tutte le parti del mondo, essi hanno discusso dell'obbrobrio e della discriminazione legati all'AIDS, della necessità per le persone contaminate di giocare un ruolo di primo piano nella lotta contro quest'epidemia, dei mezzi per ridurre la vulnerabilità delle donne, della sorte degli orfani, di cui il numero non cessa di crescere e della lotta per facilitare l'accesso alle terapie antiretrovirali. (….)

Per maggiori informazioni: www.ifrc.org/news/


Se qualcuno volesse ricevere le News della Federazione in francese direttamente da Ginevra sulla sua casella e-mail scriva a: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo inserendo il seguente messaggio: "Subscribe fednews-fr (o "en" se si vuole in inglese) e il vostro nome" senza aggiungere altro.




 

2- CICRNews n° 140 del 4 novembre 2003
Federazione di Russia : acqua per Grozny
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo


Questa settimana il CICR porta verso Grozny, dal suo deposito situato in Ingouchie, a circa quattro chilometri di condotte che saranno utilizzate dal servizio delle acque della capitale cecena per rimettere in piedi la sua rete di approviggionamento d’acqua.

La cooperazione fra il CICR e il servizio delle acque di Grozny risale al 1995. Lo scopo è di fornire acqua potabile e di migliorare le condizioni di igiene della popolazione civile della città distrutta dalla guerra. Attualmente, il CICR continua a portare il suo sostegno alle infrastrutture essenziali, precisamente ai sistemi di approvvigionamento in acqua e di evacuazione delle acque usate.

<L’aiuto del CICR è vitale per gli abitanti di Grozny> spiega Ruslan Shamsudov, direttore aggiunto del servizio per le acque della città < Senza il CICR, non saremmo in grado di fornire l’acqua potabile in quantità sufficiente a garantire le norme elementari di igiene> (….)



3- CICR News n° 138 del 3 novembre 2003
Repubblica democratica del Congo : bambini e genitori riuniti
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo



<Incredibile> esclama Jazmin Cibalonza, che prende in braccio i suoi due bambini, Claude, 13 anni e Nada, 12 anni, li abbraccia appena sono scesi dall’automobile del CICR che li riporta a casa loro a Goma. < Il mio sogno è diventato realtà> ripete Jazmin che, con voce carica d’emozione, non smette di ringraziare il CICR per avergli riportato i bambini dopo cinque lunghi anni di separazione.

Kazmin aveva dovuto lasciare la città di Goma, nell’est del paese, all’inizio del conflitto del 1998, lasciando i suoi bambini presso i vicini di casa, perchè pensava che li, fossero al sicuro. Più tardi, il vicino era stato forzato a lasciare la sua casa e partire per Lubumbashi, nel sud. Ella allora ha preso i contatti con il CICR e fatto una domanda di ricongiungimento familiare che si è risolto il 22 ottobre scorso.

Questo ricongiungimento familiare s’iscrive nell’ambito di una vasta operazione condotta dall’8 al 30 ottobre. Durante questo periodo, un DC-3 del CICR ha effettuato sei voli fra Goma e Kinshasa, la capitale, e trasportato in totale 121 bambini (84 da Goma a Kinshasa e 37 nell’altro senso) che sono stati ricongiunti alle loro famiglie. Questo ricongiungimento familiare si svolge su base volontaria in tutte le province del paese. Dall’inizio di quest’anno, circa 900 bambini hanno trovato le proprie famiglie.



4- CICR News n° 137 del 29 ottobre 2003
Liberia : liberazione dei detenuti in mano a MODEL
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo


Ventotto persone detenute per ragioni di sicurezza dal Movimento per la democrazia in Liberia (MODEL) sono state liberate all’inizio della settimana (27-28 ottobre n.d.t.), sotto gli auspici del CICR.

Tutte queste persone hanno potuto scegliere se restare a Zwedru, dove esse erano state detenute, o se essere trasferite dal CICR a Buchanam o a Monrovia, I delegati dell’istituzione si erano preventivamente intrattenute con loro senza testimoni al fine di verificare le loro identità e di valutarne lo stato di salute.

Il gruppo di detenuti è stato liberato a seguito degli accordi di pace firmati ad Accra nell’agosto 2003 dal governo liberiano, il MODEL e i Liberiani uniti per la riconciliazione e la democrazia (LURD). Secondo i termini di questo accordo, tutte le parti devono fornire al CICR le informazioni concernenti le persone detenute o prelevate a causa del conflitto e permettere all’istituzione di visitarli, di valutare il loro stato di salute e di aiutarli a ristabilirsi una volta liberati. Il CICR conduce le attività in Liberia dal 1990 in accordo con le autorità. Esso fornisce sostegno medico, distribuisce soccorsi, conduce progetti di approvvigionamento di acqua e di bonifica, visita i detenuti, ristabilisce i legami fra i membri della stessa famiglia separati, si incarica di promuovere il diritto internazionale umanitario e coopera con la Croce Rossa nazionale della Liberia.

Oltre alla sua delegazione a Monrovia e della sottodelegazione recentemente aperta a Zwerdu, il CICR prevede di aprire, a breve, una sottodelegazione a Voinjama (contea di Lofa). Una squadra costituita di 43 collaboratori espatriati, 300 impiegati locali e numerosi volontari della Società Nazionale realizzano attualmente i programmi di assistenza e di protezione in 11 su 15 contee del paese.

 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.