Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 163 del 22 Novembre 2003 Stampa E-mail
venerdì 21 novembre 2003
22 novembre 2003
nr. 163
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)


Questo numero è inviato a nr. 887 indirizzi e-mail


----------------------------------------------------------------------------------

1-Commento di Roberto Pola, abbonato al Caffè. Messaggio ricevuto il giorno dell’attacco agli Italiani in Iraq

2- Sig. Cornelio Sommaruga, Presidente del CIDHG (Centro Internazionale per lo Sminamento Umanitario di Ginevra) , rivece il premio della Fondazione Brandenberger.
Comunicatoci da Cornelio Sommaruga

3- Il Movimento internazionale della Croce Rossa si allarga
Comunicato stampa CICR n° 03/74 del 21 novembre 2003
Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandiera

4- Sudafrica : consegna di una onoreficenza al CICR per la sua azione durante l’apartheid.
di Sabrina Bandiera


Nota
Tutto il Caffè Dunant, chi legge, chi scrive, chi traduce, chi comunica le notizie, si felicita con il CICR per i riconoscimenti che continuamente riceve in tutto il mondo ed in particolare in queste due ultime circostanze che vede protagonisti il Past President ed il Presidente attuale.
Congratulazioni al Presidente Cornelio Sommaruga per questo nuovo importante riconoscimento. La motivazione rispecchia in maniera profonda il modo del Past-President del CICR, di interpretare lo spirito del Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa come ha fatto in passato, e come, nel suo cuore, continua a fare ora.
Congratulazioni a Jakob Kellemberger, per rappresentare il CICR nella sua importante attività di visita e assistenza alle persone private della libertà in situazioni di conflitto armato o tensioni interne.
M.Grazia Baccolo
1- Commento di Roberto Pola, un abbonato al Caffè, ricevuto il giorno dell’attacco agli Italiani in Iraq

In questo che ritengo un momento molto triste per tutti noi operatori di pace, come penso siano tutti gli operatori di Croce Rossa non posso che esprimere sdegno per cio' che stà accadendo intorno a noi, sempre piu' ogni giorno vediamo violate le piu' elementari norme del Diritto Umanitario e della convivenza civile, tanto per citare i casi piu' eclatanti, non solo il tragico attentato di oggi, ma anche quelli all'Onu e al CICR, le due piu' grandi organizzazioni umanitarie mondiali, tutto cio' da una parte mi fà pensare che non ci sia piu' nulla da fare sul piano del Diritto Umanitario, ma dall'altra parte mi spinge ancora di piu' a credere in cio' che faccio e in cio' a qui appartengo orgogliosamente da dieci anni.
Tutto il mio rispetto, il mio appoggio morale e il mio cordoglio per il valore dei nostri Carabinieri, i primi ad entrare in Iraq come scorta alla missione della Croce Rossa Italiana, coloro che proteggevano il nostro lavoro nell'Ospedale di Baghad, le parole non bastano per esprimere cio' che ho dentro...

Dieci anni fa'....
Dieci anni fà iniziavo la mia attività nella grande famiglia della Croce Rossa Italiana...
Dieci anni fà qualcuno di noi se ne andava....
Il 9 Dicembre 1993 a Mogadiscio veniva assassinata Sorella Maria Crstina Luinetti...
Non dimentichiamola... come non dimentichiamo tutti quelli che silenziosamente in questi dieci anni se ne sono andati....

Roberto Pola


2-Comunicato Stampa - Ginevra Novembre 2003

Sig. Cornelio Sommaruga, Presidente del CIDHG (Centro Internazionale per lo Sminamento Umanitario di Ginevra) , rivece il premio della Fondazione Brandenberger

Il Sig.Cornelio Sommaruga riceverà sabato 29 novembre 2003,il Premio Dr. J.E. Brandenberger, durante una cerimonia nell’Aula Magna dell’Università della Svizzera italiana a Lugano alle ore 10,30.

Questo premio, istituito nel 1986, riconosce l’impegno delle personaòlità e delle istituzioni svizzere che hanno operato per il bene dell’umanità.
Per l’anno 2003, il premio sarà rimesso a Cornelio Sommaruga a riconoscimento del suo impegno per il rispetto , a livello internazionale, del diritto internazionale umanitario, per la protezione delle vittime dei conflitti e per la promozione del rispetto della dignità umana.

La cerimonia sarà seguita da un’allocuzione di Cornelio Sommaruga.

Per maggiori informazioni sito web http://www.gichd.ch :
Davide Orifici Centre International de Déminage Humanitaire de Genève
Telefono: + 41 22 906 16 91 – Cellulare: + 41 79 747 10 57
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo




3-Il Movimento internazionale della Croce Rossa si allarga
Comunicato stampa CICR n° 03/74 del 21 novembre 2003
Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandiera


Ginevra (CICR) – In occasione della sessione del 20 novembre 2003, l’Assemblea del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) ha pronunciato il riconoscimento della Società della Mezzaluna Rossa del Kazakistan e della Società della Croce Rossa della Micronesia che diventano rispettivamente, la 180a e la 181a Società nazionale ad entrare a far parte del Movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa.
Il riconoscimento di una Società nazionale, preliminare all’ammissione alla Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, è regolato da dieci condizioni enunciate dall’art. 4 dello Statuto del Movimento. Una di queste condizioni è che la Società rispetti i Principi fondamentali del Movimento e sia guidata nella sua azione dai principi del diritto internazionale umanitario.
La Mezzaluna Rossa del Kazakistan conduce diverse attività umanitarie, quali la cura a domicilio alle persone anziane ed isolate, la formazione al primo soccorso, l’assistenza alle persone vulnerabili e l’educazione alla gioventù.
La Croce Rossa della Micronesia si è dimostrata molto attiva nelle operazioni di soccorso in seguito alle catastrofi naturali o in occasione di crisi sanitarie. Tra le altre sue attività si possono citare la raccolta di sangue, i programmi per la gioventù e le campagne di sensibilizzazione contro l’Aids.
Il CICR si complimenta con le Società nazionali appena riconosciute e raccomanda alle Società sorelle di riservare loro la migliore accoglienza in occasione della XXVIIIa Conferenza internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, che si terrà dal 2 al 6 dicembre a Ginevra. La Conferenza avrà per tema principale « Proteggere la dignità umana » e riunirà i rappresentanti delle 181 Società nazionali, del CICR, della Federazione internazionale e dei 190 Stati parti delle Convenzioni di Ginevra.




4-Sudafrica : consegna di una onoreficenza al CICR per la sua azione durante l’apartheid.
di Sabrina Bandiera


Il 18 novembre scorso, il presidente del Comitato internazionale della Croce Rossa, Jakob Kellenberger, ha ricevuto la medaglia d’oro del Consiglio dell’Università di Witwatersrand, a riconoscimento della rimarchevole azione del CICR in Sudafrica, soprattutto durante gli anni dell’apartheid.
Nel paese sudafricano il CICR era attivo dal 1963, quando aveva iniziato a visitare i detenuti per ragioni di sicurezza, distribuendo anche cibo e aiuti finanziari alle loro famiglie.
L’azione del Comitato internazionale della Croce Rossa era stata ricordata da Nelson Mandela, - il più celebre detenuto di Robben Island e futuro presidente del Sudafrica - nella sua autobiografia ”Un lungo cammino verso la libertà”, dove ricorda che “all’epoca il Comitato internazionale della Croce Rossa, era la sola organizzazione che ascoltava i nostri problemi e cercava di risolverli”.
Sull’azione del CICR in Sudafrica ritorneremo in uno dei prossimi numeri di Caffè Dunant.
 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.