Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 177 del 21 Gennaio 2004 Stampa E-mail
martedì 20 gennaio 2004
21 gennaio 2004
nr. 177
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)


Questo numero è inviato a nr. 900 indirizzi e-mail


----------------------------------------------------------------------------------

1- Comitato internazionale della Croce Rossa - Comunicato stampa n° 04/03 del 16 gennaio 2004
“Stati Uniti: il Presidente del CICR richiede in maniera ferma che vengano fatti progressi nel settore della detenzione”
Traduzione non ufficiale di Maria Grazia Baccolo

2-Comitato internazionale della Croce Rossa - Comunicato stampa n° 04/02 del 15 gennaio 2004
“Stati Uniti: il presidente del CICR esaminerà la vicenda dei prigionieri privati della libertà con alcuni rappresentanti del governo”
Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera

3-Comitato internazionale della Croce Rossa - Comunicato stampa n° 04/01 del 14 gennaio 2004
“Irlanda: il presidente del CICR incontra alcuni membri del governo e della Croce Rossa irlandese”
Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera

4-CICRNews n° 04/04 del 20 gennaio 2004
”Repubblica democratica del Congo : 21 bambini non accompagnati di Goma hanno ritrovato i loro genitori a Kinshasa”
Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera

5-CICR News n° 03 del 16 gennaio 2004
“Federazione di Russia - Daghestan : un piccolo passo verso un miglioramento delle condizioni di vita a Khasavyurt”
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo

6-CICR News n° 02 del 15 gennaio 2004
“Eritrea : rinforzo della Società Nazionale”
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo

7-Convegno di Medicina Aerospaziale "emergenze mediche e chirurgiche in medicina aerospaziale".
l'Associazione VOPROMED organizza per venerdì 13 e sabato 14 febbraio,
presso l'Aeroporto di Fiumicino.
Comunicatoci da Isidoro Palumbo

1- Comitato internazionale della Croce Rossa
Comunicato stampa n° 04/03 del 16 gennaio 2004


Stati Uniti: il Presidente del CICR richiede in maniera ferma che vengano fatti progressi nel settore della detenzione

Traduzione non ufficiale di Maria Grazia Baccolo

Ginevra (CICR) – Il Presidente del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR), Jakob Kellenberger, si è incontrato questa settimana con il Segretario di Stato, Colin Powell, con il Consigliere della Sicurezza Nazionale, Condoleezza Rice, con il Segretario aggiunto alla Difesa, Paul Wolfowitz. Gli argomenti al centro della discussione rappresentano il seguito di una riunione che si è tenuta nel maggio 2003(*), quando il Presidente del CICR aveva domandato che le persone detenute a Guantanamo Bay beneficiassero di una procedura giudiziaria regolare e che cambiamenti significativi venissero effettuati nel campo di detenzione.

Pur felicitandosi per la franchezza del dialogo con le autorità americane, Kellenberger ha deplorato il fatto che benché siano passati due anni dall’arrivo dei primi detenuti a Guantanamo, e malgrado reiterate domante, queste persone subiscono ancora un internamento di durata apparentemente indeterminata, al di fuori dal campo di applicazione del diritto. Kellenberger ha anche sottolineato come le preoccupazioni del CICR relativamente a certi aspetti delle condizioni di internamento e di trattamento a Guantanamo non siano ancora state trattate in maniera appropriata.

Il presidente Kellenberger ha accolto con soddisfazione le rassicurazioni date dalle autorità americane secondo le quali il procedimento di esame sul posto sarebbe stato accelerato, cosa che condurrà ad altre eventuali liberazioni da Guantanamo, sottolineando altresì l’importanza di fare in modo che i detenuti rimanenti siano esaminati e giudicati o collocati all’interno di in un quadro giuridico che regoli il loro internamento prolungato.

Oltre a Guantanamo, il CICR è sempre di più preoccupato per la sorte di un numero sconosciuto di persone catturate nel quadro di quello che si chiama la guerra mondiale contro il terrorismo e detenute in luoghi segreti. Kellenberger ha ripreso le precedenti richieste ufficiali del CICR al fine di ottenere informazioni su queste persone ed avere ulteriormente accesso alle stesse, in quanto priorità umanitaria importante e prolungamento logico delle attività delle visite alle persone private della libertà, condotte attualmente dall’Istituzione a Guantanamo e in Afganistan.

Dopo queste riunioni, il presidente Kellenberger ha dichiarato: “Gli incontri si sono svolti in un clima costruttivo, e le autorità americane sembrano sinceramente ricevere le nostre preoccupazioni e le sfide che abbiamo lanciato e noi stessi siamo coscienti delle loro, ma noi ci attendiamo che questo importante dialogo sfoci in risultati concreti corrispondenti alle nostre preoccupazioni. Noi restiamo attaccati al processo di dialogo con le autorità americane e alla nostra importante azione umanitaria a Guantanamo e altrove”.

(*) Vedi Caffè Dunant nr. 140 del 28 maggio 2003 traduzione comunicato CICR nr.36 del 27/5/03



2- Comitato internazionale della Croce Rossa
Comunicato stampa n° 04/02 del 15 gennaio 2004

Stati Uniti: il presidente del CICR esaminerà la vicenda dei prigionieri privati della libertà con alcuni rappresentanti del governo

Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera

Ginevra (CICR) – Il presidente del Comitato internazionale della Croce rossa (CICR), Jakob Kellenberger, è arrivato a Washington, dove si intratterrà con il Segretario di Stato, Colin Powell, la Consigliera per la Sicurezza nazionale, Condoleezza Rice, e il Segretario aggiunto alla Difesa, Paul Wolfowitz. Il presidente Kellenberger incontrerà anche alcuni alti dirigenti della Croce Rossa americana.
Nel corso delle riunioni con i rappresentanti del governo americano, il presidente del CICR farà in particolare il punto sulla situazione del centro di detenzione di Guantanamo Bay (Cuba) gestito dagli Stati Uniti. Durante la sua ultima visita a Washington nel maggio 2003(*), il presidente Kellenberger aveva chiesto alle autorità americame di garantire una procedura giudiziaria regolare e di introdurre altri cambiamenti significativi riguardo ai più di 600 prigionieri che vi sono internati.
Le discussioni avranno come oggetto anche la situazione umanitaria in Iraq, in Afghanistan, in Israele, nei territori occupati e nei territori autonomi, e le attività del CICR in queste zone.

(*) Vedi Caffè Dunant nr. 140 del 28 maggio 2003 traduzione comunicato CICR nr.36 del 27/5/03

Sul sito del CICR (www.cicr.org) è disponibile, sia in inglese che in francede, un dossier sull‘attività del Comitato internazionale a Guantanamo Bay. La traduzione del dossier sarà pubblicata su uno dei prossimi numeri di Caffè Dunnat.



3-Comitato internazionale della Croce Rossa
Comunicato stampa n° 04/01 del 14 gennaio 2004

Irlanda: il presidente del CICR incontra alcuni membri del governo e della Croce Rossa irlandese

Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera

Ginevra (CICR) – Il presidente del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR), Jakob Kellenberger, è oggi [14 gennaio 2004 NdT] a Dublino per una visita ufficiale nel corso della quale incontrerà diversi ministri e alcuni alti responsabili della Croce Rossa irlandese. Kellenberger si intratterrà con il Ministro degli Affari Esteri, Brian Cowen, il Ministro della Difesa, Michael Smith, e il Ministro di Stato incaricato allo sviluppo d’oltre mare e ai diritti umani, Tom Kitt. Il presidente del CICR renderà inoltre una visita di cortesia al presidente irlandese, Mary McAleese, che è anche presidente onorario della Società nazionale. Avrà, infine, un incontro con il presidente della Croce Rossa irlandese, David Andrews, e il suo segretario generale Carmel Dunne.

Durante gli incontri Kellenberger esporrà un quadro di insieme delle sfide che attendono il CICR nel 2004 e solleciterà da parte dell’Irlanda un sostegno costante alle attività dell’istituzione in materia di protezione e di assistenza alle persone colpite da un conflitto armato. Un’attenzione particolare sarà riservata alla situazione umanitaria in Liberia, in Iraq e nel Caucaso. Inoltre, dal momento che l’Irlanda assumerà la presidenza dell’Unione europea, il presidente del CICR affronterà anche la questione dell’impegno dell’Unione europea rispetto alla sensibilizzazione dei giovani in Europa al diritto internazionale umanitario.



4- Repubblica democratica del Congo : 21 bambini non accompagnati di Goma hanno ritrovato i loro genitori a Kinshasa
News n° 04/04 del 20 gennaio 2004


Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera

Il CICR ha proceduto, il 16 gennaio 2004, al trasferimento di 21 bambini non accompagnati da Goma a Kinshasa, dove hanno potuto ritrovare le loro famiglie.
L’età dei bambini variava dai due mesi ai 18 anni, e più della metà degli stessi aveva meno di 13 anni. I bambini sono stati registrati e, se lo desideravano, sono stati riuniti con i loro famigliari grazie alla preziosa collaborazione dei volontari della Croce Rossa della Repubblica democratica del Congo, che si assicura che i genitori vengano preventivamente localizzati.
Questi ricongiungimenti familiari, che si realizzano in tutte le province del Paese, permettono di chiudere i dossier dei bambini che hanno la fortuna di ritrovare i loro genitori. Il CICR gestisce il programma in favore dei bambini non accompagnati dal suo arrivo nell’est della Repubblica democratica del Congo (RDC) nel 1993.
Nel 2003 più di 1.000 minori sono stati riuniti ai loro genitori nella RDC.




5- CICR News n° 03 del 16 gennaio 2004
Federazione di Russia - Daghestan : un piccolo passo verso un miglioramento delle condizioni di vita a Khasavyurt
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo


Il CICR ha donato il 15 gennaio una ruspa al servizio delle acque di Khasavyurt, e anche un camion per la raccolta dei rifiuti urbani in servizio stradale. Questi veicoli, il cui valore totale è di 31.000 dollari USA, aiuteranno le autorità locali a fornire acqua potabile e a raccogliere regolarmente i rifiuti.

In effetti, l’espansione della popolazione e le canalizzazioni obsolete di acqua non permettono ai servizi delle acque di fornire un approvvigionamento sufficiente di acqua. L’estensione e la riparazione della rete fanno quindi parte dei compiti più urgenti di questo servizio e la ruspa donata dal CICR aiuterà ad asicurare la manutenzione delle condutture.

Il servizio stradale di Khasavyurt ha la difficoltà a garantire le buone condizioni di igiene nella città perché i suoi camion sono in cattivo stato e i raccoglitori sono insufficienti. Nel novembre 2003 il CICR ha finanziato la fornitura di 20 raccoglitori, che da allorasono statiinstallati in tutta la città. Il camion donato dall’Istituzione faciliterà così la raccolta dei rifiuti in sia nella città che nelle comunità locali che ospitano le persone sfollate

Il CICR conduce un’operazione umanitaria di grande ampiezza nel Cucaso del Nord, aiutando ogni mese più di 100.000 persone fra la popolazione più vulnerabile. Nel Daghestan, il CICR porta un’assistenza medica all’ospedale principale di Khasavyurt, si sforza di migliorare le condizioni di vita di base delle persone le più vulnerabili della regione e realizza programmi di prevenzione contro i danni delle mine nelle due regioni infestate dalle mine e dalle munizioni non esplose




6- CICR News n° 02 del 15 gennaio 2004
Eritrea : rinforzo della Società Nazionale
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo


Il CICR ha recentemente donato tre nuove ambulanze, un assortimento di pezzi di ricambio e anche altre forniture e equipaggiamenti alla Società della Croce Rossa di Eritrea, nel quadro degli sforzi che impiega da lungo tempo per sostenere il programma di soccorso della Società Nazionale.

La Croce Rossa di Eritrea è la sola organizzazione dei paese a offrire un servizio di ambulanza gratuito, esteso a tutto il paese e destinato a tutta la popolazione. Il CICR fornisce il sostegno finanziario e il materiale a questo servizio dal suo avvio che risale a 20 anni fa. A seguito dell’ultimo dono, il parco ambulanze della Società Nazionale conta ora 15 veicoli.


Per migliorare la capacità della Società Nazionale di rispondere rapidamente a tutte le situazioni di urgenza o di catastrofe nel paese, il CICR ha anche donato 7 tende per dispensari e posti di primo soccorso, 70 tende familiari, 70 teloni per fare ricoveri provvisori, 35 barelle, 35 valigiette di primo soccorso, 350 taniche destinate a stoccare l’acqua e anche materiale supplementari per le prime cure. Questi soccorsi saranno distribuiti nelle 6 sezioni regionali della Società Nazionale.

In collaborazione con la Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e diverse Società Nazionali, il CICR continuerà a lavorare per il rinforzo della Croce Rossa Eritrea con finanziamenti, con sostegno materiale con la formazione e con le sue conoscenze.




7- Convegno di Medicina Aerospaziale "emergenze mediche e chirurgiche in medicina aerospaziale".

Si comunica che l'Ass. VOPROMED organizza per ven 13 e sab 14 febbraio, presso l'Aeroporto di Fiumicino, un Convegno di Medicina Aerospaziale dal titolo ""emergenze mediche e chirurgiche in medicina aerospaziale". Il corso è rivolto a medici e infermieri professionali (con il riconoscimento di crediti ECM). Per queste due categorie il costo del corso è di euro 180 per medici e euro 130 per i.p.

Sulla base di accordi con la Presidenza della VOPROMED il corso sarà aperto anche ai membri della Cablit interessati, anche se non appartenenti alle due categorie professionali sanitarie indicate.

In tal caso il costo di partecipazione sarà costituito da un rimborso delle spese vive sostenute dalla VOPROMED.

Per quantificare il detto costo di partecipazione i soci interessati sono pregati di segnalare la propria partecipazione al Consigliere giuridico Avv. Isidoro Palumbo (email: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ) che concorderà con la Presidenza della VOPROMED le migliori condizioni di partecipazione e le comunicherà agli interessati.

Comunicato da Isidoro Palumbo

 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.