Home

Area Riservata






Password dimenticata?

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission


n° 525 del 2 maggio 2014 Stampa E-mail
lunedì 05 maggio 2014

2 maggio 2014

nr. 525
 
Notiziario

Sito web www.caffedunant.it

 

-----

 

Contenuto:

1 - Etiopia: La Croce Rossa aiuta a salvare la vita ai rifugiati del Sudan del sud.
Traduzione non ufficiale di Valentina Ciolino

2 - A Torino la CRI e il Museo del Cinema
19 maggio 2014

3 - Corsi di Storia della Croce Rossa e della Medicina
  @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

1 - Etiopia: La Croce Rossa aiuta a salvare la vita ai rifugiati del Sudan del sud.
Traduzione non ufficiale di Valentina Ciolino

Dallo scoppio delle violenze nel sud del Sudan lo scorso Dicembre, piú di 85.000 persone sono fuggite nella vicina Etiopia, arrivando a Gambella esausti, malati, e in disperato bisogno di aiuto.

La Croce Rossa Etiopica (ECRS) il Comitato Internazionale della Croce Rossa, la Federazione della Croce e Mezzaluna Rossa e la Croce Rossa Svizzera stanno lavorando insieme per aiutare i rifugiati dando accesso a cure mediche, acqua pulita, e promuovendo l’igiene.

“Le famiglie, molte delle quali con bambini piccoli, camminano per giorni, a volte settimane, per raggiungere la salvezza in Etiopia” dice il capo della delegazione del CICR in Etiopia, Ariane Tombet. “Sono massacrati dal viaggio, e molto arrivano malati e necessitano di cure immediate”

“Nei campi, la vita sta diventando piú complicata e mancano alloggi ed acqua, cosa che richiede l’attenzione di tutti gli enti umanitari” afferma Frehiwot Worku, Segretario Generale della Croce Rossa Etiopica. Aggiunge che “l’afflusso aumenta ogni giorno, ed i partner del Movimento, assieme alla ERCS, devono essere pronti per rispondere al picco del numero dei rifugiati.”

“La stagione delle pioggie é alle porte e con questa il potenziale aumento di malattie trasmesse con l’acqua, come il colera e la diarrea” dice Jill Clements, capo della delegazione della FICR in Etiopia. “É vitale che si lavori da subito con i rifugiati per far sí che siano al corrente delle misure igieniche necessarie a prevenire la diffusione di questo tipo di malattie.”

In seguito al controllo multidisciplinare fatto nel campo rifugiati all’inizio di Marzo, i partner del Movimento hanno portato due ambulanze equipaggiate di tutto il necessario e due veicoli al campo. “I medici delle ambulanze forniscono assistenza 24 su 24 ai rifugiati che hanno bisogno del servizio e i veicoli servono a trasportare i pazienti non gravi” spiega Ato Umed Uquay, rappresentante della sezione di Gambella della ERCS.

Rifornimenti medici, quali attrezzi, medicine e materiale igienico sono stati donati all’ospedale di Gambella, ed ai centri medici di Nyinenyang e Itang.

Nel campo di Letchuor, 100 volontari, loro stessi rifugiati, sono stati istruiti nelle attivitá di igiene e sanitarizzazione dell’acqua e nel pronto soccorso. Circa 21.000 litri di acqua vengono forniti ogni giorno al campo di Kule, trasportando l’acqua dalla vicina cittá di Itang.

Ci sono piani in corso per assistere 12000 dei rifugiati piú vulnerabili, specialmente donne incinta e che allattano, e persone disabili, fornendo cucine a basso consumo, camini, oggetti utili e alloggi di emergenza. Nel campo di Pagak, il punto di ingresso dal Sudan del sud, la Croce Rossa costruirá cinque rifugi collettivi attrezzati con oggetti utili (set da cucina, materassi), ognuno dei quali puó ospitare fino a 300 rifugiati.

La FICR ha sbloccato 125.220 Franchi Svizzeri dal Fondo di Emergenza per il Soccorso nei Disastri (Disaster Relief Emergency Fund) per aiutare le Croce Rossa Etiopica nell’assistenza di circa 30.000 rifugiati del Sud del Sudan per tre mesi. I fondi verranno utilizzati in attivitá che permettono di soddisfare le necessitá mediche primarie dei rifugiati, istruire i volontati alla risposta alle epidemie ed assicurare che i rifugiati sappiano come prevenire la diffusione di malattie tramite la promozione di pratiche igieniche.

Originale in lingua inglese: https://www.ifrc.org/en/news-and-media/news-stories/africa/ethiopia/ethiopia-red-cross-provides-life-saving-support-to-south-sudanese-refugees-65781/

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

2 - A Torino la CRI e il Museo del Cinema
19 maggio 2014

Per i 150 dalla firma delle Convenzioni di Ginevra e la nascita della Croce Rossa, il Museo del Cinema di Torino e la Croce Rossa Italiana del Piemonte insieme per una serata all’insegna del Diritto Internazionale Umanitario con la proiezione de LA SOTTILE LINEA ROSSA di Terrence Malick (USA, 1998, V.O. sott. IT).

Lunedì 19 maggio 2014, ore 20.30, Cinema Massino, Via Verdi 18, Torino

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

3 - Corsi di Storia delal Croce Rossa e della Medicina:
Corso straordinario
a Troina (Enna) dal 1 al 6 luglio 2014
Digitare su motore di ricerca "Corso Straordinario di Storia della Croce Rossa e della Medicina"
www.cri.it

11° Corso nazionale di Storia della Croce Rossa e della Medicina
a St.Oyen (Valle D'Aosta) dal 15 al 21 Settembre
www.caffedunant.it

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
 
< Prec.   Pros. >

Annunci

GORIZIA 3 febbraio 2018 dalle ore 8,30 alle ore 17,30

Università degli Studi di Trieste sede di GORIZIA

Aula Magna Corso di Laurea Scenze Internazionali e Diplomatiche  Via Alviano 18 Gorizia

Giornata di Studio sul

"Diritto Internazionale Umanitario nel terzo millennio: diplomazia umanitaria e International Disaster Law"

Per informazioni scrivere a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

In allegato pieghevole esplicativo e modulo iscrizione

Comunicato dalla Presidenza CRI Gorizia 

 

PDF
 

Iscriviti

 

Totale iscritti: 1016

Scuole al museo

scuole
amici del museo croce rossa castigione stiviere
 
museo-oltre
Convegno SISM e CRI

Climate Center

CRIVIDEO - SEZIONE DIU

IIHL

IIHL

Int. Tracing Service

its

Darfur Blog

darfur

Sostieni la CRI

Syndicate

WebStaff

Get Firefox!
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.