Home

Area Riservata






Password dimenticata?

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission


n° 415 del 16 marzo 2010 Stampa E-mail
martedì 16 marzo 2010
16 marzo 2010
nr. 415
 
Notiziario

Sito web www.caffedunant.it


---------------------------------------------------------------------------------- 

Contenuto:

1 - 12 Marzo 2010  -  News  10/37
Cile: squadre mobili della Croce Rossa aiutano a ristabilire i contatti tra i familiari dispersi
Traduzione non ufficiale di Barbara Demartin

2 - 10 Marzo 2010  -  News  10/36
Nigeria: la Croce Rossa assiste le vittime delle violenze a Jos
Traduzione non ufficiale di Barbara Demartin

3 - 04-03/2010 Comunicato stampa 10/30
Giornata internazionale della donna: dare la parola alle donne sfollate
Traduzione non ufficiale di Serena Corniglia

4 - 16 Marzo 2010,  ore 17
presso Melbookstore, via Rizzoli 18 - Bologna
Presentazione del volume
Cipolla Costantino
“ Darwin e Dunant: dalla vittoria del più forte alla sopravvivenza del più debole”
Editore  FrancoAngeli, 2009,

5- Tratto dal sito web Ticinoline  www.tio.ch portale della Svizzera Italiana
BERNA
Librettista Hans-Rudolf Merz rende omaggio a Henry Dunant

**Scarica questo numero in formato .pdf**    

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

1 - 12 Marzo 2010  -  News  10/37
CILE: squadre mobili della Croce Rossa aiutano a ristabilire i contatti tra i familiari dispersi
Traduzione non ufficiale di Barbara Demartin

Santiago del Cile (CICR/Croce Rossa Cilena) – A una settimana dal terremoto devastante e lo tzunami che hanno colpito il Cile, ci sono ancora famiglie all’interno e fuori del paese che non hanno ancora notizie dei propri cari.

Negli ultimi giorni, 3 squadre mobili del CICR e della Croce Rossa Cilena hanno visitato i luoghi più colpiti come Dichado, Talcahuano, Tubul e Llico nella regione di Bio Bio.

Un’altra destinazione da loro visitata è stata la penisola di Tumbes, dove gli abitanti sono stati costretti ad abbandonare le loro case per sfuggire allo tzunami post terremoto e ad accamparsi sulle colline lungo la costa.

Più di 220 persone hanno potuto utilizzare i telefoni satellitari forniti da queste squadre per poter ristabilire i contatti tra i familiari dispersi. 105 persone di queste hanno potuto comunicare con i propri cari. Sono state ore di emozione e nervosismo e, per chi ha potuto mettersi in contatto con un familiare, di gran sollievo.

Sebbene le linee telefoniche fisse e mobili stanno via via tornando alla normalità, ci sono ancora famiglie che hanno difficoltà a comunicare con i familiari lontani. Il CICR, in collaborazione con la Croce Rossa Cilena, ha creato un sito web per aiutare le persone che, sia in Cile che all’estero, hanno perso i contatti con i propri cari. L’indirizzo di questo sito è www.icrc.org/familylinks.

Lingua inglese originale: http://www.icrc.org/web/eng/siteeng0.nsf/html/chile-news-120310!OpenDocument

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

2 - 10 Marzo 2010  -  News  10/36
Nigeria: la Croce Rossa assiste le vittime delle violenze a Jos
Traduzione non ufficiale di Barbara Demartin

Ginevra-Aqbuya (CICR) – Dopo i violenti scontri che si sono registrati la scorsa domenica nel sud di Jos, a nord della Nigeria, il CICR e la Croce Rossa Nigeriana stanno distribuendo cibo e acqua a circa 5000 sfollati che si sono rifugiati nelle varie stazioni di polizia della regione e a circa 300 detenuti.

Altre 3000 persone sono fuggite da Jos verso i campi attendati del vicino stato di Bauchi, dove a causa degli scontri violenti verificatisi a gennaio, alloggiano già 3800 sfollati.

A Bauchi, i volontari della Croce Rossa Nigeriana stanno continuando a registrare i nuovi sfollati e allo stesso tempo valutando la loro situazione in collaborazione con l’Agenzia Nazionale di Gestione delle Emergenze.

Il CICR lavora con la Croce Rossa Nigeriana per valutare gli altri bisogni di chi è stato danneggiato dalle violenze. Finora circa 50 persone risultano scomparse. Una squadra della Croce Rossa è incaricata di raccogliere i loro nomi e fotografie con lo scopo di ritrovarli e riunirli alle proprie famiglie.

Secondo le stime del Governo, a causa dei violenti scontri che si sono verificati in 5 villaggi a 30km a sud di Jos, nello stato di Plateau, 100 persone sono morte e 1000 sono fuggite abbandonando le proprie case. La Croce Rossa Nigeriana ha portato 28 persone ferite alla clinica universitaria di Jos e soccorso 137 detenuti feriti nella stazione di polizia della città.

Da diversi anni il CICR lavora a stretto contatto con la Croce Rossa Nigeriana e supporta la Società Nazionale per prepararsi a rispondere alle emergenze di ogni tipo, inclusi i casi di violenza.

Testo originale  inglese al link: http://www.icrc.org/web/eng/siteeng0.nsf/html/nigeria-news-100310!OpenDocument

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

3 - 04-03/2010 Comunicato stampa 10/30
Giornata internazionale della donna: dare la parola alle donne sfollate
Traduzione non ufficiale di Serena Corniglia

Ginevra (CICR) – Le donne sfollate a causa della guerra dovrebbero avere più spesso la possibilità di parlare quando sono prese delle decisioni che hanno un effetto diretto sul loro avvenire, in particolare quando esse sono prese da organizzazioni umanitarie o che aiutano i profughi interni, ha dichiarato oggi il Comitato Internazionale della Croce Rossa.

Nell’ottica della Giornata internazionale della donna, che ha luogo l’8 marzo, il CICR attira l’attenzione sulla straordinaria forza e resistenza dimostrata da milioni di donne sfollate a causa di conflitti armati in tutto il mondo.

Durante le guerre o gli spostamenti di popolazioni, le donne spesso non riescono a far sentire la propria voce e i loro bisogni specifici sono ignorati. «Lo stereotipo che presenta le donne come dei beneficiari passivi può avere come effetto di escluderle dalle decisioni che le riguardano direttamente», spiega Nadine Puechguirbal, consulente del CICR per le questioni relative alle donne e la guerra. «Il fatto di non consultare le donne sui loro bisogni e il modo migliore di soddisfarli sottrae parte dell’efficacia e della qualità dell’aiuto fornito».

Il CICR fa partecipare sempre di più le donne alla pianificazione, attuazione e valutazione dei programmi di aiuto. Per esempio, poiché le donne sono spesso responsabili della gestione delle riserve di cibo della loro famiglia, il CICR le consulta per determinare quale tipo e quale quantità di aiuti alimentari deve distribuire e per fare in modo che i luoghi di distribuzione scelti siano sicuri e accessibili.

Le donne sfollate a causa di un conflitto armato – che vivono spesso sole con i loro bambini – sono frequentemente vittime di violenze sessuali, di discriminazioni e di intimidazioni. Numerose donne soffrono a causa della povertà e dell’esclusione sociale. È per questo che il diritto internazionale umanitario comprende delle disposizioni che proteggono in modo specifico le donne, per esempio quando sono incinte o hanno dei figli piccoli.

Un esempio tipico è dato dall’Iraq, dove si stima che 2.8 milioni di persone abbiano dovuto lasciare la propria casa negli ultimi anni (1). Privati delle loro fonti tradizionali di reddito, numerose donne sfollate sono obbligate a sfidare i costumi sociali e ad adottare un nuovo ruolo, quello di sostegno della famiglia, al fine di poter guadagnare del denaro e di mettere del cibo in tavola – attraverso tutti i mezzi possibili, in particolare un lavoro manuale.

La situazione è particolarmente grave nella Repubblica Democratica del Congo (RDC), dove donne sfollate come Marie (2), vittima di uno stupro a 22 anni, lottano per superare le sfide e la disperazione. Marie non ha soltanto subito quel trauma, ma è stata anche rifiutata dalla sua comunità. Tuttavia, grazie all’aiuto del CICR, è riuscita ad avviare una piccola impresa e a rispondere da sola ai bisogni dei suoi tre bambini.

«Troppo sovente, le donne sono vittime di atti di violenza e di crudeltà atroci in tempo di guerra», dichiara N. Puechguirbal. «Ma non è che una faccia della medaglia. Numerose donne dimostrano anche un coraggio e una determinazione notevoli per superare i loro problemi e arrivano a costruire una nuova vita per se stesse e per le proprie famiglie».


(1) In base al rapporto 2009 del Centro di monitoraggio degli sfollati interni (www.internal-displacement.org).
(2) Nome fittizio.


Tratto dal sito del Comitato Internazionale della Croce Rossa: http://www.icrc.org/Web/fre/sitefre0.nsf/htmlall/women-news-040310

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

4 - 16 Marzo 2010,  ore 17
presso Melbookstore, via Rizzoli 18 - Bologna
Presentazione del volume
Cipolla Costantino

Darwin e Dunant: dalla vittoria del più forte alla sopravvivenza del più debole,
Editore FrancoAngeli,  2009

Interventi:
Antonio Scavuzzo, Commissario regionale CRI
Giancarlo Corsi, Università di Modena e Reggio Emilia
Renata Ortolani, giornalista de “il Resto del Carlino”
Alessandra Sannella, Università La Sapienza - Roma

Replica
Costantino Cipolla

Per informazioni: Dott.ssa Linda Lombi, Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

5 - Tratto dal sito web Ticinoline  www.tio.ch portale della Svizzera Italiana
BERNA
Librettista Hans-Rudolf Merz rende omaggio a Henry Dunant

BERNA - Sotto pressione politicamente, il consigliere federale Hans-Rudolf Merz potrebbe dare nuovo spolvero alla propria immagine in veste di scrittore: ha infatti redatto il libretto che accompagna un'opera musicale sul fondatore della Croce Rossa, Henry Dunant, di cui quest'anno ricorrono i cent'anni dalla morte.

L'opera musicale del compositore grigionese Gion Antoni Derungs e del librettista Hans-Rudolf Merz andrà in scena il 30 ottobre 2010, ha dichiarato all'ATS Monika Gessler, coordinatrice delle manifestazioni in onore di Henry Dunant, confermando un articolo pubblicato oggi dalla "Neue Zürcher Zeitung".

L'esibizione, musicata dal Collegium Musicum di San Gallo, si terrà nella chiesa evangelica di Heiden, nel canton Appenzello Esterno, dove Henry Dunant ha trascorso gli ultimi 23 anni della sua vita e Merz è cresciuto. La stesura del libretto risale all'estate del 2007, ossia prima del collasso cardio-circolatorio del consigliere federale e della sua tormentata presidenza caratterizzata dalla crisi finanziaria e libica.

In passato il ministro delle finanze - economista di formazione - non ha mai nascosto la sua passione per la musica e la letteratura. Ha anche pubblicato alcuni testi, tra cui "Il Landamano", una raccolta di racconti appenzellesi che hanno fatto discutere per alcuni passaggi giudicati, da taluni giornali, a sfondo erotico.

In un'intervista pubblica nel 2006 dalla rivista "Schweizer Illustrierte", Merz aveva inoltre confidato di seguire da vicino la letteratura svizzera contemporanea e di portare sempre con sé la Bibbia e il "Faust" di Goethe, una tradizione che risale alla propria attività professionale in America del Sud, quando, a suo dire, convisse con il rischio di essere preso in ostaggio: in tal caso avrebbe avuto tempo per leggere.

Merz ha pure espresso più volte la propria ammirazione per Henry Dunant, primo Premio Nobel per la Pace, definito "un simbolo della nostra apertura al mondo" e di "un'azione comprensibile e rispettosa dell'umanità". Sulla qualità e sul contenuto del libretto in suo onore non si sa però ancora nulla: verrà infatti svelato solo il 30 ottobre 2010

ATS

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
 
< Prec.   Pros. >

Annunci

GORIZIA 3 febbraio 2018 dalle ore 8,30 alle ore 17,30

Università degli Studi di Trieste sede di GORIZIA

Aula Magna Corso di Laurea Scenze Internazionali e Diplomatiche  Via Alviano 18 Gorizia

Giornata di Studio sul

"Diritto Internazionale Umanitario nel terzo millennio: diplomazia umanitaria e International Disaster Law"

Per informazioni scrivere a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

In allegato pieghevole esplicativo e modulo iscrizione

Comunicato dalla Presidenza CRI Gorizia 

 

PDF
 

Iscriviti

 

Totale iscritti: 1016

Scuole al museo

scuole
amici del museo croce rossa castigione stiviere
 
museo-oltre
Convegno SISM e CRI

Climate Center

CRIVIDEO - SEZIONE DIU

IIHL

IIHL

Int. Tracing Service

its

Darfur Blog

darfur

Sostieni la CRI

Syndicate

WebStaff

Get Firefox!
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.