Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 208 del 30 Giugno 2005 Stampa E-mail
martedì 29 giugno 2004
30 giugno 2004
nr. 208
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)


Questo numero è inviato a nr. 1000 indirizzi e-mail


 ----------------------------------------------------------------------------------

1-
Ecco... vi presento il millesimo!
Di Maria Grazia Baccolo

 

2-CICR news nr.42 del 16 giugno 2004
"Iraq: Che cosa dicono le convenzioni di Ginevra riguardo il futuro delle persone
private della propria libertà "

Traduzione non ufficiale di Giuseppe Sonzogni

 

3-Fiaccolata 2004
Di Maria Grazia Baccolo

 

4- allegato

"Il Comitato internazionale della Croce-Rossa di fronte alla Corte penale internazionale: La regola della confidenzialità e il diritto di non testimoniare"
Relazione presentata in occasione del convegno Dai Tribunali ad hoc alla Corte penale internazionale: i crimini di guerra e le Nazioni Unite (Reggio Emilia, 2 maggio 2004).

di Roberto Arno

 

 

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

 

1-Ecco... vi presento il millesimo!
Di Maria Grazia Baccolo

 

Si chiama Guido, non so da dove venga e nemmeno cosa fa, ma so che era al Campo Lidia nei giorni della Fiaccolata 2004. Le straordinarie ragazze di Brescia ("le solite" Carolina, Cristina, Livia e Maria Angela) lo hanno catturato insieme alle altre 124 persone che si sono iscritte negli abbonati al "nostro" Caffè. La mancanza di tempo mi ha impedito di inserirle tutte ma sono arrivata, volutamente, al nr. 1.000 perché credo che sia una tappa significativa, per un foglio senza pretese, nato copiando quello che già altri facevano....

 

Diamo il benvenuto quindi a Guido ed agli altri nuovi iscritti sperando di soddisfare le loro aspettative.

 

Cordialità

Maria Grazia Baccolo

 

 

2-CICR news nr.42 del 16 giugno 2004
"Iraq: Che cosa dicono le convenzioni di Ginevra riguardo il futuro delle
persone private della propria libertà "

Traduzione non ufficiale di Giuseppe Sonzogni

 


Ginevra (ICRC) La confusione circa il futuro delle persone private della propria libertà in Iraq è stato recentemente aumentata da alcune notizie diffuse pubblicamente.. Le convenzioni di Ginevra richiedono che gli Stati si adoperino affinchè tutte le persone che hanno violato la legge umanitaria internazionale siano giudicate responsabili per le loro azioni.

Questa regola si applica anche a chiunque attualmente sia tenuto nell'Iraq come prigioniero di guerra e quindi protetto dalla terza convenzione di Ginevra, o come un detenuto civile e protetto così dalla quarta convenzione di Ginevra. Tutta le violazioni serie del diritto umanitario internazionale devono essere indagate correttamente. I presunti responsabili devono essere giudicati davanti ad una corte imparziale ed indipendente che assicuri loro tutte le garanzie giudiziarie previste dall diritto internazionale umanitario.

Di conseguenza - e contrariamente a quanto diffuso da alcuni organi di stampa - l'ICRC non ha mai richiesto il rilascio di tutti i prigionieri di guerra iracheni.

Le convenzioni di Ginevra prevedono che, nel quadro di un conflitto armato internazionale, i prigionieri di guerra ed i prigionieri civili devono essere liberati appena possibile dopo la conclusione delle ostilità a meno che siano in attesa di sentenza per crimini o che stiano scontando una condanna. Le convenzioni non eliminano la possibilità che un prigioniero di guerra o un civile liberato dopo la conclusione delle ostilità possano essere immediatamente riarrestati e successivamente perseguito per i crimini che lui o lei può aver commesso.

Secondo il diritto umanitario internazionale, le regole applicabili ad una situazione sono determinate dai fatti contingenti.

L' ICRC tenterà di continuare a visitare le persone che in Iraq sono state, o saranno, private della loro libertà in relazione al conflitto armato.

L'obiettivo di queste visite è rigorosamente filantropico.
Il ICRC lavora per accertarsi che gli stati di detenzione ed il trattamento delle persone private della loro libertà rispondano agli standard stabiliti dalle convenzioni di Ginevra e dal diritto internazionale comunemente accettato.

 

 

3-Fiaccolata 2004

Di Maria Grazia Baccolo

 

Il Campo Lidia è praticamente quasi tutto smontato. Sono rimaste poche persone del Corpo Militare a finire di ripiegare le tende e recuperare l'ultimo materiale........anche quest'anno è andata!

 

Quando si affronta una cosa nuova si ha sempre timore, anche quando si fa una cosa "vecchia" in un luogo nuovo si ha lo stesso timore. Questo è il caso della dodicesima edizione della "da Solferino a Castiglione - Fiaccolata 2004" il cui Campo Lidia è stato spostato nella località Ghisiola a Castiglione delle Stiviere. Due mesi fa quando è stata presa questa decisione ci siamo resi conto della bellezza del posto e della sua vastitrà ma restava un po' di timore riguardo alla logistica, soprattutto per il parcheggio e per il servizio dei bus navetta. Una grande prova generale, io l'ho considerata, ed a detta di tanti messaggi pervenuti dai partecipanti possiamo dire che è andata bene, considerando anche i dovuti adeguamenti per qualche servizio, che saranno apportati nelle prossime edizioni. Ringraziamo tutto lo staff che ha lavorato nei vari settori con grande volontà (un particolare plauso allo staff della cucina/mensa ed a quello della raccolta rifiuti, quest'ultimo chiamato elegantemente "green staff") e tutti... tutti i partecipanti alla manifestazione. Quanti eravamo? ..... difficile dire il numero esatto, i giornali provinciali hanno parlato di 7.000 che è comunque un numero credibile (noi facciamo il conto sulle fiaccole ritirate) comunque una cosa è certa: il corteo impiegava 45 minuti a passare tutto dalla testa alla coda..... quindi eravamo tanti, davvero tanti, sicuramente più degli anni scorsi. Un grazie particolare va a Colui che ha ttrattenuto la pioggia in un'altra parte del mondo ed a tutti i partecipanti, gente di Croce Rossa e non che, con la loro presenza, sono i veri protagonisti della manifestazione. Nel prossimo Caffè vedo di potervi comunicare qualche altro dato statistico.

 

Cordialità

M.Grazia Baccolo

 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.