Home

Area Riservata






Password dimenticata?

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission


n° 327 del 26 ottobre 2007 Stampa E-mail
venerdì 26 ottobre 2007

 26 ottobre 2007

nr. 327

Notiziario

Sito web www.caffedunant.it


----------------------------------------------------------------------------------
 
Contenuto:

1 - 09 ottobre 2007 News CICR
Somalia - Bollettino CICR n°04/2007
Ultime notizie delle attività del CICR sul campo
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

2 - 21 settembre 2007 Comunicato stampa 07/102
Somalia: CICR estremamente preoccupato in seguito agli attacchi contro la Mezzaluna Rossa
Ginevra(CICR) - Il CICR è estremamente preoccupato in seguito all'attacco contro un furgone pick-up della Mezzaluna Rossa Somala.
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

3 - IV Meeting internazionale di Storia della Medicina
Figline Valdarno (FI) 21-23 ottobre 2007
di M.Grazia Baccolo
@@@@@@@@@@@@@@@@@@

1 - 09 ottobre 2007 News CICR
Somalia - Bollettino CICR n°04/2007
Ultime notizie delle attività del CICR sul campo
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

Distribuzione semi

Il livello di sicurezza alimentare nella Somalia centrale e meridionale è peggiorato drammaticamente a partire da giugno a causa di una stagione delle piogge scarsa, terminata a maggio. A causa del magro raccolto, molti agricoltori non sono stati in grado di accumulare sufficienti sementi per la stagione della semina, che avrà inizio ad ottobre.

Verso la fine di settembre il CICR ha distribuito sementi e razioni alimentari per due mesi a 26.750 famiglie contadine povere e alle famiglie sfollate che hanno accesso a terreni agricoli. Questa operazione ha migliorato la sicurezza alimentare di 160.750 persone nell'affrontare le difficoltà economiche.

"Quando sia la sicurezza alimentare che gli allevamenti sono minacciate, la sola fornitura di sementi non è sufficiente. Razioni alimentari devono essere incluse nel pacchetto di assistenza in modo da non costringere le persone a consumare le sementi, permettendogli di sopperire fino alla successiva semina" afferma Mathias Frese, il Coordinatore del CICR per la sicurezza alimentare e degli aiuti in Somalia.

Accanto alla situazione estremamente grave in tutto il resto del paese, i coltivatori nella zona compresa tra il fiume Juba ed il fiume Shabelle hanno avuto un buon raccolto grazie alla produzione successiva all'alluvione. Nell'ottobre 2006, in seguito ad alluvioni devastanti, il CICR ha distribuito sementi ad oltre 59,000 famiglie contadine in queste aree, che hanno potuto cogliere l'ultimo raccolto stagionale.

Il CICR controlla costantemente la minaccia di nuove alluvioni durante la ormai prossima stagione delle piogge, soprattutto nelle aree dove gli argini hanno ceduto. Il CICR ha inoltre distribuito 110.000 sacchi di sabbia in cinque regioni come misura preventiva.

Trattamento dei feriti presso l'ospedale di Mogadiscio

Le strutture sanitarie di Mogadiscio, come gli ospedali Keysaney e Medina, continuano a curare dozzine di feriti da arma da fuoco ogni settimana, con i medici all'opera notte e giorno in sala operatoria. Nelle prime tre settimane di settembre, i due ospedali hanno assistito 158 feriti. Dall'inizio della guerra, hanno finora prestato cure a 3.387 feriti, inclusi 965 tra donne e bambini.

Ad agosto e settembre, un team chirurgico di 4 persone della Mezzaluna Rossa del Qatar, in collaborazione con il CICR e la Mezzaluna Rossa somala, hanno effettuato 86 operazioni nei due ospedali della capitale. Questo intervento ha incrementato significativamente la capacità dei due ospedali, aprendo la strada a future collaborazioni con la Mezzaluna Rossa del Qatar in Somalia.

La priorità del CICR a Mogadiscio è di assistere e sostenere queste due strutture sanitarie. Da gennaio il CICR ha trasportato per via aerea 102 tonnellate di forniture mediche e chirurgiche nella capitale somala.

Il CICR ricorda regolarmente, alle parti in conflitto, del loro obbligo di assicurare che la popolazione civile non sia coinvolta dagli effetti del conflitto e che le strutture ed i servizi sanitari sono a disposizione di chiunque ne avesse necessità, che siano civili o militari feriti. Enfatizza che le strutture sanitarie, lo staff e gli operatori umanitari sono chiaramente protetti dal DIU.

Oltre a questi programmi di emergenza, il CICR continua a gestire altre attività, come ad esempio sostenendo le 24 cliniche della Mezzaluna Rossa somala nell'area centrale e in quella meridionale del paese e negli ospedali di Mogadisco, costruendo e riparando i sistemi di approvvigionamento dell'acqua e conducendo progetti a favore dell'agricoltura e dell'allevamento, raccogliendo e trasmettendo i Messaggi di Croce Rossa e ristabilendo i legami familiari.

Presente in Somalia dal 1977, il CICR, lavorando in stretta collaborazione con la Mezzaluna Rossa Somala, rimane un'organizzazione chiave nel portare aiuto alle vittime del conflitto e delle calamità naturali nel paese.

Tratta dal sito del CICR: http://www.icrc.org/Web/Eng/siteeng0.nsf/htmlall/somalia-news-091007

@@@@@@@@@@@@@@@@@@

2 - 21 settembre 2007 Comunicato stampa 07/102
Somalia: CICR estremamente preoccupato in seguito agli attacchi contro la Mezzaluna Rossa
Ginevra(CICR) - Il CICR è estremamente preoccupato in seguito all'attacco contro un furgone pick-up della Mezzaluna Rossa Somala.
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

Il veicolo, chiaramente identificato dall'emblema della Mezzaluna Rossa, è stato attaccato da tre uomini armati. Il conducente è stato gravemente ferito.

"Questo incidente illustra i problemi che dobbiamo affrontare nel portare aiuto umanitario in un contesto così pericoloso" afferma Pascal Hundt, Capo della Delegazione CICR in Somalia.

Ancora una volta il CICR sollecita le parti a prendere ogni misura necessaria per proteggere gli operatori umanitari, il personale sanitario, gli ospedali e le cliniche.

Il CICR continua a lavorare a stretto contatto con la Mezzaluna Rossa somala, ed è ha mantenuto senza interruzioni la sua presenza nel paese dal 1977.

Tratto dal sito del CICR:
http://www.icrc.org/Web/Eng/siteeng0.nsf/htmlall/somalia-news-210907

@@@@@@@@@@@@@@@@@@

3 - IV Meeting internazionale di Storia della Medicina
Figline Valdarno (FI) 21-23 ottobre 2007
di M.Grazia Baccolo

Si è svolto, con grandi echi di successo, a Figline Valdarno, da domenica 21 a martedì 23 ottobre 2007 il IV  Meeting internazionale di Storia della Medicina. Erano presenti, fra altri, autorità provenienti da diversi paesi: il presidente della Società Internazionale della Storia della Medicina (ISHM) Dr. Athanasios Diamandopoulos, greco, la Presidente della Sezione francese della  ISHM Dott.ssa D.Gourevich,  Presidente e il Vicepresidente e il Tesoriere della Sezione italiana della ISHM Prof.Paolo Vanni, il Dr. Giorgio Zanchin e il Dr.Alfredo Musajo Somma,  l’Editore della rivista Vesalius David Wright, scozzese.

I partecipanti iscritti nell’arco dei 3 giorni sono stati  300 e provenivano da 18 nazioni:
Argentina, Belgio, Canada, Egitto, Francia, Germania, Grecia, Inghilterra, Italia, Messico, Polonia, Portogallo, Scozia, Spagna, Svizzera, Turchia, Ucraina, Uruguay

Il Meeting, comprendeva 2 sezioni:

1 - Storia della Medicina che aveva come argomenti principali “Aria” – “Scienze neurologiche e anatomia” – “Storia ed evoluzione della cardiologia” “Argomenti vari” presentati nelle 88 relazioni

2 - Storia della Croce Rossa con argomenti vari dove sono state presentate 16 relazioni
 
Il programma completo è già stato pubblicato a questo link:
http://www.caffedunant.it/articoli/2007/325/programma_definitivo_Figline_ott2007.pdf

Qui riportiamo in dettaglio le comunicazioni riguardanti la Croce Rossa.

   1. Cipolla Costantino Dai martiri di Belfiore a Don Barzizza: alle origini della Croce Rossa.
   2. Distante E. Ottaviani R. Baccolo M.G. Vanni P. Storia di un delegato del CICR a Hiroshima
   3. Ocello E. Vanni P. Ottaviani R. “Il terzo combattente” di Marcel Junod: la scrittura, lo stile e il pensiero
   4. Ottaviani R. Baccolo M.G. Vanni D. Vanni P.   Appia alla battaglia di Bezzecca
   5. Ceci G. Comani G. Ottaviani R. Vanni P.   Storia della Croce Rossa russa
   6. Cioni P.  La storia del sottocomitato CRI di Fucecchio
   7. Monaco M.Enrica  Vanni P. Le infermiere volontarie: le prime donne in divisa al fronte nella Grande Guerra.
   8. Baroni S.  Vanni P. Cecchi S. Le crocerossine nella II guerra mondiale
   9. Cecchi S.  Mori V.  La CRI nella storia della lotta antimalarica dal 1890 al 1946
  10. Vardeu M.Francesca  Eugenio Gaddini e l’ospedale di Forte Aurelia della CRI, 1945 – 1956
  11. Romeo Jasinski R. Il ritorno del Corpo militare della Croce Rossa Italiana a Trieste
  12. P.Vanni Ottaviani R. Barra M. “L’Avvenir sanglant” nei manoscritti della Biblioteca di Ginevra
  13. Notarnicola M.A. CRI. La sezione autonoma per l’assistenza giuridica agli stranieri A.G.I.V.S.: sette anni di attività
  14. Guerin E. e P.Vanni  Jessie White Mario, un’infermiera di Garibaldi
  15. Ottaviani R. Baccolo M.G. Vanni P.   Dunant e Nightingale a confronto.
  16. Vanni P.  Ottaviani R. Baccolo M.G. Vanni D.  Don Barzizza fra Croce Rossa e apostolato.


Inoltre, nella sezione “Posters” sono stati presentati tre posters:

   1. Archivio Storico della Croce Rossa Italiana di Bergamo
   2. La Sezione Storica di Pistoia
   3. Il Museo Internazionale della Croce Rossa

Sia le comunicazioni che i posters troveranno posto negli atti che verranno pubblicati prossimamente e presentati nel corso del V Meeting Internazionale di Storia della Medicina che si svolgerà nel mese di Settembre 2008 a Città del Messico.

L’organizzazione logistica è stata resa possibile grazie all’impegno del Dr. Massimo Pandolfi, del Prof. Paolo Vanni coadiuvati da personale dell’Università di Firenze, dell’Ufficio Storico del Comitato Regionale CRI di Firenze e il personale di assistenza del Teatro di Figline.

Il risultato di questo convegno è  molto positivo e la grossa risorsa sta nel fatto che i due argomenti: Storia della Medicina e Storia della Croce Rossa, si integrano sempre più, avvicinandosi ad ogni occasione di confronto di questo tipo. Il Delegato Nazionale della Storia della Croce Rossa, prof.Paolo Vanni artefice di tale avvicinamento ci ha comunicato la grande soddisfazione espressa anche dal Consiglio nazionale ed internazionale della Società di Storia della Medicina, avendo essi apprezzato la varietà e la professionalità nelle comunicazioni della sezione della Croce Rossa.
 
< Prec.   Pros. >

Annunci

GORIZIA 3 febbraio 2018 dalle ore 8,30 alle ore 17,30

Università degli Studi di Trieste sede di GORIZIA

Aula Magna Corso di Laurea Scenze Internazionali e Diplomatiche  Via Alviano 18 Gorizia

Giornata di Studio sul

"Diritto Internazionale Umanitario nel terzo millennio: diplomazia umanitaria e International Disaster Law"

Per informazioni scrivere a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

In allegato pieghevole esplicativo e modulo iscrizione

Comunicato dalla Presidenza CRI Gorizia 

 

PDF
 

Iscriviti

 

Totale iscritti: 1016

Scuole al museo

scuole
amici del museo croce rossa castigione stiviere
 
museo-oltre
Convegno SISM e CRI

Climate Center

CRIVIDEO - SEZIONE DIU

IIHL

IIHL

Int. Tracing Service

its

Darfur Blog

darfur

Sostieni la CRI

Syndicate

WebStaff

Get Firefox!
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.