Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 286 del 11 Ottobre 2006 Stampa E-mail
mercoledì 11 ottobre 2006

 11 Ottobre 2006

nr. 286

Notiziario

Sito web www.caffedunant.it


----------------------------------------------------------------------------------

 

1 - 4 ottobre 2006 Comunicato Stampa
Vietnam: appello d'emergenza per le comunità colpite a Xangsane
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

2 - 3 ottobre 2006 Comunicato Stampa 06/112
Iraq: prima visita del CICR ai detenuti della nuova struttura carceraria di Baghdad
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

3 - 28 settembre 2006 Comunicato Stampa 06/58
Secondo corso del CICR sul Diritto Internazionale Umanitario per la Polizia Ugandese
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

4 - 28 settembre 2006
Uganda: nuova farmacia per l'ospedale governativo di Kitgum
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

6 - 27 settembre 2006 Comunicato CICR 06/56
Filippine: nuova pubblicazione sul Diritto Internazionale Umanitario
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

7 - 27 settembre 2006
Filippine: Seminari chirurgici del CICR per migliorare il trattamento delle vittime di violenze
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

1 - 4 ottobre 2006 Comunicato Stampa
Vietnam: appello d'emergenza per le comunità colpite a Xangsane

Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

La Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa lancia  un appello di emergenza preliminare del valore di 1 milione di  Franchi Svizzeri (640.000 di Euro, NdT) per sostenere la Croce Rossa  Vietnamita (VNRC) nell'assistenza di 61.000 persone colpite dal  tifone Xangsane nel corso dei prossimi 12 mesi.

Il tifone, che ha portato la distruzione attraverso l'Asia sud- orientale, ha colpito il Vietnam il 1° ottobre, causando vaste  distruzioni e interruzione dei servizi. E' stato stimato che circa  1,3 milioni di residenti sono stati interessati dall'evento,  caratterizzato da forti venti e piogge abbondanti. Secondo la VNRC,  sono stati registrati 31 morti, tra cui 26 nella città portuale di Da  Nang, mentre 269 sono feriti e risultano a dozzine dispersi.

"Ci sono stati gravi danni alle infrastrutture, incluse le strade, i  ponti e le stazioni elettriche", afferma il segretario generale della  VNRC, dott. Nguyen Chi Tuyen. "Oltre 268.000 abitazioni sono state  danneggiate o distrutte, ed c'è bisogno urgente di cibo e di acqua  potabile."

Inoltre, centinaia di barche da pesca sono affondate, 8.000 metri  cubici di coste sono stati erosi, oltre 4.600 ettari di risaie e di  coltivazioni sono stati gravemente danneggiati e 67.000 animali da  cortile sono stati uccisi.

L'appello della Federazione Internazionale ha lo scopo di sostenere  la VNRC nel fornire razioni di riso e di spaghetti di riso per oltre  50.000 persone nel corso del prossimo mese. L'appello inoltre vuole  fornire articoli basilari per la casa, come pentole, contenitori per  l'acqua e zanzariere, per oltre 1.500 famiglie e assistere centinaia  di persone vulnerabili nella ricostruzione di case resistenti agli  uragani e nel ripristino dell'autonomia economica.

Dopo la tempesta, i volontari ed il personale della locale Croce  Rossa sono stati mobilitati per evacuare oltre 50.000 persone da  circa 12.300 abitazioni. In aggiunta, la Croce Rossa ha attivato le  squadre di risposta all'emergenza per valutare i danni e le necessità  delle comunità colpite, mentre i volontari hanno anche distribuito  aiuti alimentari d'emergenza, utensili da cucina, zanzariere, e  coperte alle famiglie più vulnerabili.

Nel frattempo, la Federazione Internazionale ha già disposto  l'erogazione di 100.000 Franchi Svizzeri (63.000 Euro, NdT) dal  proprio Fondo d'Emergenza per Disastri in modo da assistere la VNRC  nella risposta al disastro.

Tratto dal sito della Federazione Internazionale:
http://www.ifrc.org/Docs/News/pr06/7006.asp

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

2 - 3 ottobre 2006 Comunicato Stampa 06/112
Iraq: prima visita del CICR ai detenuti della nuova struttura carceraria di Baghdad

Ginevra/Baghdad (CICR) - Il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha completato la sua prima visita alle persone detenute dall'autorità Americana presso l'istituto di internamento di Camp Cropper a Baghdad, che ha terminato recentemente i lavori di allargamento.
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

Dei circa 3.550 detenuti qui, la maggior parte è stata recentemente trasferita da Abu Ghraib.

Una squadra di 16 delegati, incluso un medico, hanno effettuato le visite nel rispetto delle procedure standard del CICR. I delegati sono stati autorizzati a parlare in privato con persone di loro scelta, a visitare tutti i locali e di discutere i temi inerenti alla detenzione con le autorità preposte. I detenuti hanno avuto l'opportunità di scrivere messaggi alle proprie famiglie.

La valutazione delle condizioni dei detenuti rimane una priorità per il CICR in Iraq nonostante le difficoltà imposte per ragioni di sicurezza. A partire dall'aprile 2003, il CICR ha visitato regolarmente i detenuti degli istituti d'internamento permanente sotto l'autorità Americane e Britanniche ed in oltre 20 luoghi di detenzione sotto il controllo dell'autorità regionale curda.

Dall'inizio di quest'anno, oltre 50 visite sono state portate a termine nei vari istituti detentivi e sono stati trasmessi circa 6.000 Messaggi di Croce Rossa (brevi messaggi personali) tra i detenuti e le loro famiglie ogni mese. Dall'ottobre 2005, il CICR ha pagato per oltre 15.000 viaggi di persone verso Camp Bucca (vicino a Basra) per visitare i famigliari detenuti.

Tratto dal sito del CICR:
http://www.icrc.org/Web/Eng/siteeng0.nsf/htmlall/iraq-news-031006

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

3 - 28 settembre 2006 Comunicato Stampa 06/58
Secondo corso del CICR sul Diritto Internazionale Umanitario per la Polizia Ugandese

Il Comitato Internazionale di Croce Rossa (CICR) e la Forze di Polizia Ugandesi (UPF) iniziano quest'oggi (28.9.06 NdT) un corso per 25 istruttori di polizia di Diritto Internazionale Umanitario e Diritti Umani (IHP/HR).
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

Il corso avrà luogo a Mukono, vicino alla capitale Ugandese di Kampala, e durerà otto giorni.

Dopo il corso, l'UFP inizierà ad incorporare il DIU ed i Diritti Umani nei propri corsi di formazione, che saranno in linea con i trattati internazionali come la Carta Africana sui Diritti Umani e la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Il programma includerà lezioni sull'uso legittimo della forza, l'uso della forza e le armi da fuoco, la prevenzione del crimine, il mantenimento dell'ordine pubblico e sul ruolo della polizia.

I funzionari che seguiranno il corso saranno coloro che formeranno il cuore dello staff incaricato di insegnare il DIU ed i Diritti Umani all'interno delle Forze di Polizia. In totale, nove di questi corsi sono stati pianificati in un programma triennale di cooperazione tra il CICR e l'UPF.

Migliorando la conoscenza delle basi dei principi umanitari contenuti nella legislazione internazionale è parte delle attività in corso del CICR.

Tratto dal sito del CICR:
http://www.cicr.org/Web/eng/siteeng0.nsf/html/uganda-news-280906!OpenDocument

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

4 - 28 settembre 2006
Uganda: nuova farmacia per l'ospedale governativo di Kitgum
Il CICR ha appena ultimato la costruzione di una nuova farmacia con magazzino per l'ospedale governativo di Kitgum, da 185 posti, in cooperazione con il Ministero della Salute.
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

I lavori di costruzione, costati 25.000 US$ (circa 20.000 Euro), sono durati tre mesi e sono stati finanziati dal CICR. Dopo l'inaugurazione di oggi (28 settembre, NdT), il personale dell'ospedale sarà addestrato sulla gestione della farmacia e del magazzino, per migliorare i servizi di questa struttura sanitaria.

"La vecchia farmacia era inadeguata per la conservazione di farmaci e per la distribuzione ai pazienti", afferma il dott. Luca Falqui del CICR. "Ora sarà più semplice immagazzinarli correttamente, tenere un inventario e razionalizzare il consumo."

L'ospedale governativo di Kitgum e l'ospedale della Missione di San Giuseppe sono i soli ospedali di riferimento per gli oltre 300.000 abitanti del distretto di Kitgum, l'80& dei quali risiede in campi per sfollati.

Il CICR continuerà a fornire supporto ai sette ospedali nei distretti di Pader, Gulu e Kitgum. Attualmente assiste 700.000 sfollati in 65 campi nelle aree colpite dal conflitto nell'Uganda settentrionale.


Tratto dal sito del CICR:
http://www.cicr.org/Web/eng/siteeng0.nsf/html/uganda-news-assistance-280906!OpenDocument


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

5 - 27 settembre 2006 Comunicato CICR 06/56
Filippine: nuova pubblicazione sul Diritto Internazionale Umanitario

Il Centro Giuridico dell'Università delle Filippine ha pubblicato un'edizione inaugurale dell'Annuario Asia-Pacifico di Diritto Internazionale Umanitario, che ha lo scopo di divenire la risorsa primaria di aggiornamenti, discussioni e sviluppi riguardanti il Diritto Internazionale Umanitario.
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

Sotto la direzione editoriale del prof. H. Harry L. Roque, direttore dell'Istituto di studi giuridici internazionali dell'Università delle Filippine, il primo argomento tratta la complessa relazione tra la "guerra al terrorismo", le libertà civili ed il Diritto Internazionale Umanitario. Include articoli sull'Asia come culla della giustizia penale internazionale, il Tribunale Khmer Rossi come pietra miliare in Cambogia e nel diritto internazionale, le argomentazioni sulla ratifica dello Statuto della Corte Penale Internazionale dal punto di vista Thailandese, il concetto di "superiori responsabilità" secondo il diritto internazionale come applicato in Indonesia, e lo sviluppo inerente il Diritto Internazionale Umanitario in Malesia, Corea e nelle Filippine.

Attenersi al Diritto Internazionale Umanitario è una condizione cruciale per ridurre il più possibile le tragiche conseguenze del conflitto. E' anche correlato con gli obiettivi della Comunità di Sicurezza ASEAN, secondo Umesh Kadam, il Delegato Regionale del CICR ai circoli accademici, che ha fornito sostegno tecnico alla stesura dell'Annuario sin dall'inizio. Il Programma d'azione dell'ASEAN, 2004, riguarda la forma e la condivisione delle norme, la prevenzione dei conflitti, la risoluzione dei conflitti e la costruzione della pace post-bellica. Il Diritto Internazionale Umanitario contribuisce direttamente al raggiungimento di questi obiettivi."
L'Annuario sarà formalmente presentato presso l'Università delle Filippine il 27 settembre 2006.

Contenuti e presentazione disponibili al seguente link (lingua inglese):
http://www.cicr.org/Web/eng/siteeng0.nsf/htmlall/philippines-news-ihl-270906/$File/APYIHL_preliminary_pages.pdf

Tratto dal sito del CICR:
http://www.cicr.org/Web/eng/siteeng0.nsf/iwpList578/2597570DE5474DB7C12571F600315E5E

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

6 - 27 settembre 2006
Filippine: Seminari chirurgici del CICR per migliorare il trattamento delle vittime di violenze
"I chirurgi di guerra dovrebbero saper operare dalla testa ai piedi nelle peggiori condizioni" afferma il dott. François Irmay, capo-chirurgo del CICR a Ginevra. Continua: "i chirurgi di guerra spesso trattano traumi in situazioni difficili, dove le risorse e gli specialisti sono limitati. E' differente dal tipo di chirurgia praticata negli interventi civili."
Traduzione non ufficiale di Colum Donnelly

Oltre 30 medici civili provenienti da diversi ospedali di Mindanao, e 40 medici militari assegnati alle aree di conflitto in tutto il paese, seguiranno il seminario sulla chirurgia di guerra ed il trattamento di ferite di guerra.

Lo scopo di questi seminari chirurgici è di "rendere i medici Filippini in grado di rispondere meglio alle necessità delle vittime del conflitto armato e di altre situazioni di violenza, in particolare a Mindanao," aggiunge il dott. Sarji C. Muldong,responsabile medico sul campo del CICR e coordinatore degli eventi.

Questi seminari avranno luogo in due località - Zamboanga City (27-29 settembre 2006) e a Quezon City (2-3 ottobre 2006). Il CICR ha maturato una solida esperienza lavorando con specialisti chirurgi e ortopedici impegnati in situazioni di guerra in tutto il mondo, e questi seminari saranno un'opportunità per condividere questa esperienza con gli specialisti Filippini che si trovano a dover gestire pazienti coinvolti in eventi violenti.

Il dott. Irmay sarà ospite come relatore, mentre i medici filippini interverranno sul ruolo degli infermieri nel trattamento dei feriti di guerra e sulla gestione di specifiche ferite di guerra nelle condizioni locali.

In tutto il mondo, il CICR fornisce assistenza medica alle vittime di guerra dove il sistema sanitario è stato distrutto. Questo include la distribuzione di farmaci, attrezzature o personale, o creando strutture parallele temporanee. L'organizzazione inoltre supporta l'evacuazione ed il trattamento delle vittime e la formazione del personale locale.

Dall'apertura della delegazione nelle Filippine nel 1982, il CICR ha aiutato le persone coinvolte nei conflitti armati ed in altre situazioni di violenza nel paese. Il CICR coopera con le autorità, con altre organizzazioni umanitarie e con la Corce Rossa Filippina.

Tratto dal sito del CICR:
http://www.cicr.org/Web/Eng/siteeng0.nsf/html/news-philippines-270906!OpenDocument

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.