Home

Area Riservata






Password dimenticata?

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission


notiziario straordinario numero 7 - 2005 Stampa E-mail
mercoledì 16 novembre 2005

-- notiziario straordinario numero 7 - 2005 -- 

 

Comitato internazionale della Croce Rossa – Federazione internazionale

Comunicato stampa congiunto n° 05/63 del 7 novembre 2005

(Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera)

 

********************

 

Comitato internazionale della Croce Rossa

Comunicato stampa congiunto n° 05/64 del 15 novembre 2005

(Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera)

Kuwait City: il CICR presiede una riunione sui dispersi della guerra del Golfo del 1990-1991

 

  

 

Comitato internazionale della Croce Rossa – Federazione internazionale

Comunicato stampa congiunto n° 05/63 del 7 novembre 2005

(Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera)

 

Svizzera : la decisione relativa all’adozione di un nuovo emblema sarà presa a dicembre

 

Il Movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa ha appreso oggi [7 novembre 2005 NdT] la decisione del governo svizzero di convocare il 5 e 6 dicembre una conferenza diplomatica, nel corso della quale si spera che si arriverà all’adozione di un nuovo emblema, che si aggiungerà alla croce rossa e alla mezzaluna rossa attualmente in vigore.

Il progetto di creazione di un emblema supplementare deriva da una risoluzione adottata nel 1999 dalla Conferenza internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, che chiedeva una soluzione globale e durevole alla questione dell’emblema.

La conferenza diplomatica riunirà i rappresentanti dei 192 Stati parte alle Convenzioni di Ginevra, che dovranno raggiungere l’accordo su un nuovo protocollo addizionale a questi accordi. Si tratta di una condizione indispensabile affinché il futuro emblema della Croce Rossa riposi sulla stesa base giuridica internazionale della croce rossa e della mezzaluna rossa.

Il simbolo proposto consiste in un quadrato rosso su sfondo bianco appoggiato su un angolo. E’ stato scelto per la sua totale mancanza di qualsiasi tipo di connotazione politica, religiosa o culturale e di ogni altro significato particolare. Il suo status sarà sotto tutti i punti di vista analogo a quello degli emblemi attuali della croce rossa e della mezzaluna rossa.

Il Movimento è convinto che il nuovo emblema consoliderà la sua missione umanitaria.

Il nuovo emblema offrirà un simbolo protettivo supplementare ai servizi medici delle forze armate e al personale umanitario della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa in conflitti nei quali gli emblemi esistenti non possono sempre offrire protezione, poiché sono percepiti come aventi un significato politico, religioso o di altra natura.

Permetterebbe inoltre alle Società nazionali in attesa di essere riconosciute, e alle quali le regole relative all’utilizzo degli emblemi esistenti pongono dei problemi, di aderire come membri del Movimento a tutti gli effetti, Movimento che così concretizzerebbe il suo principio di universalità.

Le Società nazionali esistenti che lo desiderano potranno dal canto loro utilizzare, in accordo con il rispettivo governo, una combinazione degli emblemi esistenti all’interno del nuovo emblema.

I dirigenti del Movimento invitano gli Stati parti alle Convenzioni di Ginevra a sostenere il progetto di protocollo addizionale in occasione della conferenza diplomatica del 5 e 6 dicembre e a creare così la base giuridica internazione richiesta ai fini di apportare una soluzione globale e durevole alla questione dell’emblema.

--------------------------------------------------------------------------------

Sul tema si segnalano, oltre agli articoli pubblicati sulle notizie del 12 settembre, la news del 7 novembre 2005 del Dipartimento Federale degli Affari Esterei (DFAE) che riportiamo di seguito.

 *07.11.2005: Movimento della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa

 “Movimento della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa: la Svizzera convoca una Conferenza diplomatica per risolvere la questione dell’emblema”

Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera



In quanto Stato depositario delle Convenzioni di Ginevra, la Svizzera convoca una Conferenza diplomatica. Tale Conferenza, prevista il 5 e 6 dicembre, mira ad adottare un Protocollo aggiuntivo che consente il riconoscimento di un emblema aggiuntivo del Movimento della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa.


L’emblema previsto è un quadrato rosso su fondo bianco che poggia su un angolo (“Cristallo rosso”). Questo simbolo non rappresenta associazioni nazionali, religiose o culturali e può essere impiegato da società di soccorso che non desiderano indossare gli emblemi attualmente riconosciuti (Croce Rossa, Mezzaluna Rossa, Leone e Sole Rossi). L’emblema aggiuntivo non ne influenzerà in alcun modo l’utilizzo finora noto.
La questione dell’emblema è in attesa di soluzione da più di 50 anni. Nel 2000, grazie agli sforzi della Svizzera e del Movimento della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, si è trovato un accordo sull’emblema aggiuntivo. La Conferenza convocata allora è stata rimandata rapidamente a causa degli sviluppi politici.
Da marzo 2005 la Svizzera svolge il ruolo di Stato depositario delle consultazioni rinnovate della Convenzione di Ginevra per consentire una soluzione armonica e consensuale della questione dell’emblema. Pertanto, la Svizzera agisce con imparzialità e conformemente alla volontà dei 192 Stati contraenti.
Dopo le discussioni informali degli Stati contraenti svoltesi il 12 e 13 settembre 2005 a Ginevra, la Svizzera ha dichiarato che intendeva convocare al più tardi entro fine anno una Conferenza diplomatica per risolvere la questione dell’emblema e che si impegnava fino a quel termine a dare chiarimenti alle domande ancora aperte. A tal proposito, a fine ottobre 2005 nel Vicino Oriente la consigliera federale Micheline Calmy-Rey, capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), ha proseguito i dialoghi con i rappresentanti del governo di alto rango e i responsabili delle società nazionali di soccorso.

 

----------------------------------

Dipartimento Federale degli Affari Esterei (DFAE)

(cfr. sito del Dipartimento e il link http://www.eda.admin.ch/eda/i/home/recent/press/11.html#0004),

 

**********************************************************************

 Kuwait City: il CICR presiede una riunione sui dispersi della guerra del Golfo del 1990-1991

Ginevra (CICR) – Il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) ha presieduto oggi [15 novembre 2005 NdT] la 28a riunione della Commissione tripartita, creata per far luce sulla sorte delle persone scomparse a seguito della guerra del Golfo del 1990-1991. Il CICR presiede la Commissione tripartita e il suo sotto-comitato tecnico dalla data della loro creazione, rispettivamente nel 1991 e nel 1994.

La riunione di oggi ha avuto luogo a Kuwait City, nella traccia della 48a seduta del sotto-comitato tecnico. Ha riunito gli Stati membri della Commissione (Arabia Saudita, Stati Uniti, Francia, Iraq, Kuwait e Regno Unito). Le conversazioni si sono svolte in uno spirito positivo e costruttivo. Dal 2003, gli sforzi di questi due meccanismi hanno permesso di chiarire i casi di 269 persone.

Sulla base del mandato che gli conferisce il diritto internazionale umanitario, il CICR continuerà a seguire questo dossier allo scopo di porre un termine alla lunga e penosa incertezza nella quale vivono ancora più di un milione di famiglie.

 

 
< Prec.   Pros. >

Annunci

GORIZIA 3 febbraio 2018 dalle ore 8,30 alle ore 17,30

Università degli Studi di Trieste sede di GORIZIA

Aula Magna Corso di Laurea Scenze Internazionali e Diplomatiche  Via Alviano 18 Gorizia

Giornata di Studio sul

"Diritto Internazionale Umanitario nel terzo millennio: diplomazia umanitaria e International Disaster Law"

Per informazioni scrivere a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

In allegato pieghevole esplicativo e modulo iscrizione

Comunicato dalla Presidenza CRI Gorizia 

 

PDF
 

Iscriviti

 

Totale iscritti: 1016

Scuole al museo

scuole
amici del museo croce rossa castigione stiviere
 
museo-oltre
Convegno SISM e CRI

Climate Center

CRIVIDEO - SEZIONE DIU

IIHL

IIHL

Int. Tracing Service

its

Darfur Blog

darfur

Sostieni la CRI

Syndicate

WebStaff

Get Firefox!
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.