Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 30 del 27 maggio 1999 Stampa E-mail
mercoledì 26 maggio 1999
27 MAGGIO 1999
nr. 30
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)




---------------------------------------------------------------------------------- 

 

1- ICRC NEWS nr.21 (traduzione di Luigi Micco)

2- Introduzione alla 27a Conferenza Internazionale Croce Rossa e
Mezzaluna Rossa - (traduzione di Alessandra Sorrenti)

-------- 1 ---------


INFO-PRESS nr.147 NEWS nr.21 del 26.5.99

Cambogia
Maratona della Croce Rossa contro le mine

Per rilanciare l'impegno delle vittime della guerra e specialmente delle
persone ferite dalle mine antiuomo, Chris Moon tenta di correre per
l'intera estensione della Cambogia, dalla città settentrionale di Poipet
fino al porto meridionale di Sihanoukville. Chris inizierà dal confine
Tailandia-Cambogia il 15 maggio e spera di giungere a Sihanoukville il 31
maggio. La corsa di 700 km si snoderà attraverso alcune regioni del Paese
gravemente minate.

Chris può ben parlare dei problemi delle vittime delle mine antiuomo. Prima
sminatore, che nel passato ha lavorato nello sminamento dei campi nel
nordovest della Cambogia, sostiene ora le famiglie dei rimpatriati, dopo
aver perduto il suo avambraccio destro e la sua gamba destra durante delle
operazioni di sminamento in Mozambico nel 1995. L'incidente non l'ha
scoraggiato: dopo meno di un anno da quando aveva lasciato l'ospedale,
Chris ha completato la maratona di Londra in sole cinque ore e mezza,
incrementando il fondo cambogiano per le vittime delle mine antiuomo. Da
allora ha intrapreso diverse corse di beneficenza per l'assistenza ai
disabili, e nel febbraio 1998 ha portato la torcia olimpica nello stadio di
Nagano per le olimpiadi invernali in Giappone.

"Io non mi considero una vittima," dice Chris, "ho scelto di essere uno
sminatore. Le persone che vivono nelle aree infestate dalle mine non hanno
scelta." Per il cambogiano correre è la sua rivincita, con l'appoggio
logistico del CICR e l'incoraggiamento di centinaia di volontari della
Croce Rossa che gli tirano su il morale nei punti di ristoro lungo il suo
percorso.

Sebbene lo sminamento ha significativamente ridotto la minaccia per i
civili in alcune aree, la Cambogia rimane uno dei Paesi più pesantemente
minati nel mondo. Per dimostrare il loro appoggio alla corsa e al trattato
di Ottawa, per il quale la Cambogia ha in corso il processo di ratifica, le
autorità locali della provincia di Battambang hanno organizzato la
distruzione di una riserva di circa 700 mine e munizioni alla presenza dei
mass-media.

Per maggiori informazioni: Aleksandra Matijevic, ICRC Phnom Penh, tel.
++855 23 360 071

-------- 2 ---------

Testo tratto dal sito internet del Comitato Internazionale Croce Rossa di
Ginevra, < 27 Conferenza Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
- Ginevra 31 ottobre - 6 novembre 1999>

Tradotto da Alessandra Sorrenti (CRI Bordighera)

4 settembre 1998

XXVII Conferenza Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa:
introduzione.

XXVII Conferenza Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa -
Ginevra 1999

La XXVII Conferenza Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa si
terrà nel novembre 1999 a Ginevra, dato che la cerimonia di apertura dovrà
aver luogo la sera di domenica 31 ottobre 1999. La Conferenza di svolgerà
presso il Centro Internazionale delle conferenze di Ginevra (CICG), che
aveva già ospitato la XXVI Conferenza Internazionale (1995).
La Conferenza Internazionale è uno dei forum umanitari più importanti del
mondo. E' una forza di coesione tra gli Stati aderenti alle Convenzioni di
Ginevra e le diverse componenti del Movimento. Il 1999 sarà l'anno del 50°
anniversario della firma delle Convenzioni di Ginevra e la fine del
Decennio delle Nazioni Unite per il diritto internazionale. Sarà anche
l'anno del 100° anniversario della prima Conferenza internazionale per la
pace.
La XXVII Conferenza rappresenta un avvenimento di rilievo e sarà
l'occasione di celebrare il 50° anniversario delle Convenzioni di Ginevra.
Oltre alla Conferenze, il Movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
sottolineerà l'arrivo del nuovo millennio attraverso una serie di attività
che inizieranno l'8 maggio 1999, Giornata mondiale della Croce Rossa, per
concludersi l'8 maggio del 2000.
Tenuto conto dell'importanza degli anniversari che saranno celebrati nel
1999 e del significato particolare di quest'anno, saranno organizzate
manifestazioni speciali in occasione della cerimonia di apertura della
XXVII Conferenza internazionale.
La XXVI Conferenza Internazionale si era svolta a Ginevra nel dicembre
1995. Si era occupata di argomenti fondamentali nel campo del diritto
internazionale umanitario (DIU) e aveva adottato delle risoluzioni, alcune
delle quali dovranno avere un seguito durante la XXVII Conferenza. La XXVI
Conferenza internazionale aveva concluso nella sua dichiarazione finale:
"Noi affermiamo la nostra convinzione che il diritto internazionale
umanitario, mantenendo spazi di umanità pur nel cuore stesso di conflitti
armati, tiene aperta la strada della riconciliazione e contribuisce non
solo alla restaurazione della pace tra i belligeranti, ma all'armonia tra
tutti i popoli."


Temi della XXVII Conferenza internazionale

I temi saranno scelti sulla base di criteri quali la natura stessa della
Conferenza, in conformità agli Statuti del Movimento, gli obiettivi della
Conferenza, cioè aiutare e proteggere con più efficacia le vittime di
conflitti armati e di violenze interne, come le vittime di catastrofi
naturali e tecnologiche, e l'importanza e l'interesse degli argomenti.
La Commissione permanente ha effettuato una prima selezione della tematica
generale (L'impegno umanitario all'alba del XXI secolo) e delle questioni
che potranno essere oggetto di dibattito durante la XXVII Conferenza
internazionale.


Commissione I
L'impegno umanitario
I belligeranti, le vittime e la comunità internazionale
La natura dei conflitti cambia e suscita delle domande:
Come mettere in atto il diritto internazionale umanitario e imporre delle
regole di comportamento ai belligeranti nei cosiddetti conflitti
'destrutturati'? Come portare protezione e assistenza alle vittime e nello
stesso tempo garantire la sicurezza del personale delle organizzazioni
umanitarie?
Come fare in modo che la comunità internazionale si assuma le proprie
responsabilità rendendo più facile il lavoro delle organizzazioni
umanitarie e prendendo delle misure per far rispettare il diritto
internazionale umanitario?

La diffusione, lo sviluppo e la messa in atto del diritto internazionale
umanitario restano dei compiti importanti. Tra gli aspetti che dovranno
essere trattati dalla XXVII Conferenza internazionale figurano: i limiti da
porre a certi metodi di guerra (mine terresti, armi accecanti e altre); gli
effetti, sul piano medico, di certi mezzi di combattimento; le conseguenze
del commercio delle armi per le vittime; il rafforzamento del diritto
internazionale umanitario sul diritto internazionale consuetudinario;
l'adozione di legislazioni nazionali più severe in materia di protezione
dell'emblema.

Commissione II
L'impegno umanitario
I governi e le Società Nazionali
La natura dei bisogni cambia nel campo delle prevenzione e
dell'attenuazione degli effetti delle catastrofi, come nel campo della
sanità e dell'azione sociale. Il ruolo dei governi cambia, essendo il
settore privato e la società civile sempre più chiamati ad intervenire in
questi campi. La Commissione II si baserà sugli impegni che dovranno essere
prendere da un lato la Croce Rossa e la Mezzaluna Rossa e dall'altro i
governi, perché i servizi offerti siano più efficaci e affinché la società
divenga più umana e meno violenta.
Il cambiamento dei bisogni in questi tre campi esige riflessione e
decisione: come prepararsi ad intervenire e come agire di fronte a malattie
nuovamente emergenti, catastrofi tecnologiche, a catastrofi considerate
naturali in società in cui il livello della tecnologia non cessa di
migliorare, o a spostamenti di popolazione? Che nuove iniziative prendere,
basandosi sul "Codice di condotta", per elaborare e rispettare dei criteri
appropriati in materia di prestazione di servizi?
L'evoluzione del ruolo dei governi, del settore privato e della società
civile propongono nuove sfide:
fin dove e a quale ritmo si potrà sviluppare il ruolo svolto dalle Società
internazionali in quanti ausiliarie dei pubblici poteri? Oltre al loro
ruolo di fornitori di servizi, come potrà cambiare il ruolo svolto dalle
Società Nazionali in materia di difesa dei Principi fondamentali e dei
valori che le ispirano?
Come dovranno i governi adempiere ai propri obbligo nei confronti della
propria Società Nazionale, proteggere la sua indipendenza e integrità,
dandole allo stesso tempo il sostegno necessario per sviluppare pienamente
il suo potenziale in quanto fornitrice di servizi?
A livello internazionale, quali nuove iniziative dovranno essere prese nel
campo delle cooperazione allo sviluppo, in mondo da rinforzare il tutto il
mondo l'efficacia della rete Croce Rossa/Mezzaluna Rossa per consentire di
essere in grado di rispondere ai bisogni in tempo di pace come in caso di
conflitti o catastrofi?
La Conferenza avrà luogo tra poco più di un anno ed è dunque troppo presto
per considerare questi argomenti come definitivi. Sono suscettibili di
modifica prima della Conferenza internazionale.
Alcuni di questi argomenti sono ripresi in un documento ufficioso che sarà
largamente diffuso nella primavera 1998. Tuttavia, bisogna sottolineare che
il documento ufficioso non esclude il contenuto dell'ordine del giorno
definitivo della Conferenza.

Continuazione della XXVI Conferenza
Oltre ai temi scelti per la XXVII Conferenza internazionale, una parte dei
dibattiti dovrà essere dedicata alla continuazione della XXVI Conferenza
internazionale. La Commissione permanente domanderà agli Stati e alle
componenti del Movimento di fornire informazioni su certe questioni
trattate durante la XXVI Conferenza. Queste informazioni saranno riferite
durante la XXVII Conferenza internazionale.

 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.