Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 111 del Gennaio 2003 Stampa E-mail
domenica 19 gennaio 2003
nr. 111
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)

----------------------------------------------------------------------------------

1-
CICR news 03/03
Ginevra, 20 gennaio 2003
Un altro inverno catastrofico in Mongolia: centinaia di migliaia di abitanti in pericolo
Traduzione non ufficiale di Monica Benoldi e Roberto Arn

2-
Comunicato stampa n° 03/04 17 gennaio 2003
Repubblica centroafricana: il CICR evacua 25 religiosi
Traduzione non ufficiale di Luigi Micco

3-
CICR NEWS nr. 5 del 22 gennaio 2003
Ulteriore riunione del sottocomitato tecnico riguardo il problema delle persone delle guerra del Golfo

CICR NEWS nr.6 del 23 gennaio 2003
I bambini nella guerra: calcio d’inizio al Cairo

Traduzioni non ufficiali di M.Grazia Baccolo

NOTE:
Pagine nuove nel web per il MICR

Da pochi giorni abbiamo aggiornato qualche pagina del sito web del Museo: Fiaccolata e Bookshop. Ancora non sono quelle definitive, dobbiamo portare qualche correzione comunque sono un piccolo passo avanti.

FIACCOLATA
E’ stato caricato il programma di massima dell’edizione 2003 sia in italiano che in inglese. Stiamo lavorando all’opuscolo completo di: informazioni generali, programma e schede per l’iscrizione, prevediamo sia pronto per la spedizione per i primi di marzo e verrà messo anche sul sito.

BOOKSHOP
Ora gli oggetti si possono vedere bene ma dobbiamo inserirne altri (vedi magliette) e dobbiamo completare la scheda di ciascuno con una breve descrizione.
La scheda di richiesta degli oggetti e delle pubblicazioni non è compilabile on-line, va quindi salvata su computer, compilata e rispedita in allegato ad un messaggio e-mail, oppure va stampata, compilata ed inviata via fax. Anche queste schede vanno modificate e completate.

Grazie per la comprensione.

Maria Grazia Baccolo

Venerdì 7 febbraio 2003, alle ore 11,
presso la Sala Barozzi, Istituto dei Ciechi di Milano, via Vivaio 7, Milano
prof. Fausto Pocar terrà una conferenza dal tema:
<la giurisdizione penale Internazionale dai Tribunali ad hoc alla Corte Permanente>

Il Dipartimento Studi Internazionali Università di Milamo
Facoltà Scienze Politiche organizza
Venerdì 7 febbraio 2003, alle ore 11,
presso la Sala Barozzi, Istituto dei Ciechi di Milano, via Vivaio 7, Milano
il prof. Fausto Pocar, ordinario di Diritto internazionale nell’Università degli studi di Milano, giudice della Camera d’Appello del Tribunale penale internazionale per la ex Jugoslavia,
terrà una conferenza sul tema

<la giurisdizione penale Internazionale dai Tribunali ad hoc alla Corte Permanente>

La conferenza è aperta a tutti e non è necessaria una iscrizione
Per maggiori informazioni contattare Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Ilara Viarengo professoressa di “Tutela internazionale dei diritti umani”

1 - CICR news 03
Ginevra, 20 gennaio 2003
Un altro inverno catastrofico in Mongolia: centinaia di migliaia di abitanti in pericolo.
Oggi la Federazione Internazionale delle Società di Croce-Rossa e Mezzaluna-Rossa ha segnalato che per il quarto inverno consecutivo, gli allevatori nomadi della Mongolia sono minacciati crudelmente da una sovrabbondante caduta di neve e dall'estremo rigore delle temperature. Nei mesi a venire, il freddo e la fame rischiano di uccidere milioni di animali, unica risorsa di queste comunità.
Al fine di aiutare la Croce-Rossa della Mongolia a soccorrere circa 115.000 persone nei mesi a venire, la Federazione Internazionale ha lanciato una raccolta di 3,8 milioni di franchi svizzeri (2,7 milioni di dollari americani).
La Croce-Rossa della Mongolia distribuirà delle radio affinché gli allevatori possano avere accesso alle previsioni del tempo ed applicare i preziosi consigli diffusi via etere, concernenti la salute e le pratiche agricole.
Per maggiori informazioni:
a Pechino: France Hurtubise, delegata all'informazione: tel: +86 1350 1205 972/ 86 1065 237 162
a Ginevra: Jemini Pandya, addetta stampa: tel: +41 22 730 45 70/ +41 79 217 33 74
Marie-Françoise Borel, addetta stampa, tel: +41 79 416 38 81
Sito internet: www.ifrc.org

2 - Comunicato stampa n° 04
Repubblica centroafricana: il CICR evacua 25 religiosi

17 gennaio 2003

Ginevra (CICR) – Su richiesta di tutte le parti interessate, una squadra del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) ha evacuato, ieri, per i motivi umanitari, un gruppo di 25 religiosi di differenti nazionalità (brasiliana, centroafricana, francese, italiana, malgascia e polacca), dal nord del Repubblica centroafricana verso il Ciad. Le 25 persone sono state rimesse stamattina a N’Djamena, la capitale del Ciad, ai rappresentanti delle comunità ecclesiastiche e dei servizi consolari interessati.

Il CICR ringrazia le autorità governativi centroafricane e del Ciad così come tutte le parti implicate di avergli permesso di condurre positivamente questa operazione, condotta facendo base nel territorio del Ciad per ragioni di emergenza e di logistica.

Conformemente al suo mandato, il CICR coglie questa opportunità per ricordare a tutte le parti in conflitto che sono tenute a rispettare i principi e le regole del diritto internazionale umanitario, applicabili in tempo di conflitto, ed in particolare, l'obbligo di rispettare la popolazione civile ed i beni indispensabili alla sua sopravvivenza.

Dalla sua delegazione regionale in Camerun e le sue missioni in Ciad ed in Repubblica centroafricana, il CICR conduce diverse attività nella regione. Tra l’altro, visita le persone detenute, sostiene le infrastrutture mediche che prendono in cure i feriti di guerra, e promuove il diritto internazionale umanitario presso le forze armate, le forze di sicurezza e le autorità politiche.

Per maggiori notizie:
Zoran Jovanovic, CICR Yaoundé, tel. : ++237 223 94 25 o cell. ++237 991 46 77
Juan Martinez, CICR Ginevra, tel. : ++41 22 730 22 81

3- CICR NEWS nr. 5 del 22 gennaio 2003

Ulteriore riunione del sottocomitato tecnico riguardo il problema delle persone delle guerra del Golfo

Ginevra CICR – Il sottocomitato tecnico si riunisce oggi per la 38ma volta presso la Delegazione del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) a Amman in Giordania.
Le delegazioni dell’Arabia Saudita, dell’Irak e del Kwait partecipano alla riunione organizzata sotto gli auspici del CICR. Questa riunione è il prolungamento della discussione iniziata ad Amman l’8 gennaio, data della ripresa dei lavori del sottocomitato tecnico dopo una interruzione di 4 anni.
Il sottocomitato tecnico è stato creato dalla Commissione (tripartita) con lo scopo di far luce sulla sorte delle persone risultanti scomparse a seguito della guerra del Golfo nel 1991.
Conformemente ai metodi di lavoro del sottocomitato tecnico, che prevede la confidenzialità delle discussioni, il CICR si asterrà dal fare dichiarazioni riguardo i risultati di questa riunione.
Il CICR ha grande speranza che il processo in corso arriverà ad ottenere risultati concreti , mettendo così fine all’angoscia delle famiglie che attendono di conoscere ciò che è accaduto ai loro parenti.

CICR NEWS nr.6 del 23 gennaio 2003
I bambini nella guerra: calcio d’inizio al Cairo
Ginevra CICR- Con il patrocinio di Su zanne Moubarak, presidente della Società di Mezzaluna Rossa egiziana, il calcio d’inizio della Coppa di Calcio “Meridien 2003” sarà data il 24 gennaio al Cairo. L’obiettivo della coppa è ambizioso: promuovere i diritti del bambino nelle regioni straziate dalla guerra.
Nel quadro di accordo di partenariato fra l’Unione delle Associazioni Europee di Football (UEFA) e il Comitato Internazionale Croce Rossa (CICR), otto squadre junior africane ed europee si affronteranno nella coppa “Meridien 2003”, organizzata su invito dell’associazione egiziana di calcio. Nello stesso tempo queste squadre contribuiranno a promuovere un messaggio congiunto del CICR e dell’UEFA per la protezione del bambino.
I bambini vittime dei conflitti armati hanno in effetti dei diritti specifici quale il diritto ad essere riunito alle loro fmiglie, il diritto di ricevere cure mediche e il diritto di non essere arruolati nelle forze armate prima dei 15 anni.
La Coppa Meridien è la prima grande manifestazione della campagna “I bambini nella guerra” il cui scopo è sensibilizzare il grande pubblico alla sofferenza sopportata dai bambii in tempo di guera e alle misure giuridiche esistenti per assicurare loro la protezione.
Il torneo è frutto di una collaborazione fra il CICR e l’UEFA, è iniziato nel 1997 e comprende la promozione di temi umanitari in occasione di manifestazioni dell’UEFA.
Per le associazioni africane ed europee ed egiziana è l’occasione di una presa di coscienza transculturale fra le squadre partecipanti che imparano a conoscere i giocatori di differenti paesi. Per il CICR e la Mezzaluna Rossa Egiziana è una occasione unica di ricordare al mondo intero la protezione che il diritto internazionale accorda ai bambini.
Quattro squadre africne e quattro squadre europee di giovani con età inferiore ai 17 anni parteciperanno alla Coppa Meridien, si giocheranno 16 partite negli stadi di Ismailya e di Port Said fra il 25 gennaio ed il 1 febbraio. Il campionato debutterà ufficialmente il 24 gennaio allo stadio internazionale del Cairo con una partita di gala fra Ajax Amsterdam – con la “vedette” in giocatore egiziano mondialmente conosciuto Mido – e la prima squadra del calcio egiziano Al-Ahly.

 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.