Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 113 del Febbraio 2003 Stampa E-mail
mercoledì 19 febbraio 2003
nr. 113
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)

----------------------------------------------------------------------------------
1-
Corso DIU a Reggio Emilia il 29 marzo 2003
Comunicatoci da Isidoro Palumbo

2-
Corso di formazione “Il diritto internazionale dei conflitti armati”
Università degli studi di Foggia – marzo 2003
Comunicatoci da Isidoro Palumbo

3-
IV Seminario Informativo Regionale di D.I.U.
C.R.I. di Pesaro - dal 9 all'11 maggio 2003.
Comunicatoci da Simone Casadei


4-
CICR news nr. 12 del 24 gennaio 2003
Colombia: situazione critica nell’est del dipartimento di Antioquia

5-
CICR news nr. 13 del 27 gennaio 2003
Kossovo: Acqua potabile per Gjilan/Gnjilane

6-
CICR news nr. 14 del 3 febbraio 2003
Bielorussia: Seminario sulla repressione dei crimini di guerra.

4-5-6 Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo


7-
CICR News n. 15 del 10 febbraio 2003
Di ritorno dall'Azerbaidjan

8-
CICR News n. 16 del 11 febbraio 2003
Bosnia-Erzegovina: riunione del Gruppo di lavoro per le persone scomparse

9-
News 17 del 13 febbraio 2003
Repubblica democratica del Congo: assistenza alle popolazioni vulnerabili di Djolu

7-8-9 Traduzione non ufficiale di Monica Benoldi

1 - La Croce Rossa Italiana comitato provinciale di Reggio Emilia, organizza sabato 29 marzo 2003 il corso di diritto internazionale umanitario dei conflitti armati e delle operazioni di pace ONU – con distintivo. Il corso durerà una intera giornata dalle ore 830 alle ore 1800, presso il Comitato provinciale. Quota di iscrizione euro 25.00 (comprensiva di materiali, attestato e distintivo metallico).
Le preiscrizioni con le proprie generalità vanno inviate via fax allo 0522.453277 (alla cortese
attenzione del dr Roberto Arnò).
Per informazioni: Dr. Roberto Arnò: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ;
Direttore del Corso: Avv. Isidoro Palumbo:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

2 - Corso di formazione “Il diritto internazionale dei conflitti armati”
Università degli studi di Foggia – marzo 2003
Il Sovrano Militare Ordine di Malta – ACISMOM – CISOM organizza il corso di formazione in diritti internazionale dei conflitti armati che si terrà all’Università degli Studi di Foggia, nella prossima primavera (orientativamente il 15 marzo 2003).
Alla fine del Corso, a coloro che avranno superato i test valutativi finali sarà consegnato un attestato di frequenza con successo. La quota di iscrizione è di euro 20.00, da versare all’arrivo in Università.
Necessità inviare via posta una scheda di prescrizione contenente i propri dati anagrafici e un breve c.v. di una pagina massimo alla Segreteria Organizzativa.
Segreteria Organizzativa: Studio Legale Associato Marzocco Via Gorizia 8 – 71100 Foggia – tel. 0881.709200 - Fax 0881.772858.
Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta via email a: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo .
Il Direttore del Corso
Prof. Avv. Isidoro Palumbo
Via Barberini 3 - 00187 Roma

3- IV Seminario Informativo Regionale di D.I.U.
Il Comitato Locale C.R.I. di Pesaro organizza un Seminario Informativo Regionale finalizzato all'istruzione di base del Personale Volontario della C.R.I. delle Marche. Il Seminario avrà luogo in occasione della Settimana della Croce Rossa, presso la Sala Convegni dell'Hotel Flaminio Centro Congressi (viale Parigi, 8), dal 9 all'11 maggio 2003.
Le spese di iscrizione, viaggio, soggiorno e vitto saranno a carico dei Comitati di appartenenza.
La quota di iscrizione è pari a 25 euro.
La scheda di iscrizione può essere richiesta via fax al numero 0721 415731 ovvero via email all'indirizzo Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo Dovrà essere restituita entro il 10 aprile 2003.

Il programma di massima è il seguente:
*** 9 maggio 2003 ***
Apertura dei lavori - Evoluzioni e fonti del DIU - CR-MR: Principi fondamentali
Tipologie di conflitto armato: conflitti internazionali e non internazionali
Nozione di combattente e prigioniero di guerra

*** 10 maggio 2003 ***

Necessità militare - Mezzi e metodi di combattimento - Obiettivi militari e civili
Mine antiuomo - Unità sanitarie - Protezione dei feriti, dei malati e dei naufraghi
Occupazione bellica. Protezione della popolazione civile - Emblema
Rifugiati - Beni culturali - Le "peace operations" ex cap. 7 Carta dell'ONU

*** 11 maggio 2003 ***

Garanzie dell'applicazione del DIU - Ruolo del CICR nei conflitti armati
Repressione dei crimini di guerra - Tribunale Penale Internazionale
Test finale
Ai partecipanti verrà consegnato, al termine del Seminario, l'attestato di partecipazione e la spilla DIU.

La Segreteria organizzativa è a disposizione al numero 0721 410842:
- il martedì pomeriggio, dalle ore 16 alle ore 19
- il giovedì mattina, dalle ore 10 alle ore 13.
CROCE ROSSA ITALIANA
Comitato Locale di Pesaro
Via A. Saffi, 8 - 61100 Pesaro
tel. 0721/410842 - fax 0721/415731

 

4 - CICR news nr. 12 del 24 gennaio 2003
Colombia: situazione critica nell’est del dipartimento di Antioquia

In seguito alla lotta per il controllo della regione orientale del dipartimento d’Antioquia (nel nord-est del Paese), la crisi ha preso proporzioni allarmanti riguardo l’aspetto umanitario. L’assassinio di 17 contadini nella zona rurale del comune di San Carlos, il 16 gennaio ha provocato uno spostamento massiccio della popolazione in direzione del centro abitato. I delegati CICR sono arrivati a San Carlos il 21 gennaio con lo scopo di fornire aiuti umanitari. Circa 250 persone hanno ricevuto alimenti per due settimane, articoli per l’igiene e utensili di cucina, stoviglie, materassi, dei teli e delle coperte. Il CICR seguirà da vicino l’evoluzione della situazione e valuterà, nello spazio delle due settimane, la necessità di procedere ad una nuova distribuzione di socorsi.

 

5- CICR news nr. 13 del 27 gennaio 2003
Kossovo: Acqua potabile per Gjilan/Gnjilane

Il CICR ha messo a disposizione, la settimana scorsa, al servizio delle “acque locali”, il suo ultimo progetto di approvvigionamento in acqua nei Balcani.
Questo progetto consisteva nel riparare una condotta di 6,8 Km che collegava il bacino di Prelepnice alla città di Gjilan/Gnjilane . Il bacino, che può contenere 1000 mt cubi di acqua, è stato costruito nel 2001 dal CICR. Nel corso degli ultimi lavori, sono state sostituite le prese d’aria che permettono all’aria in eccesso nei tubi di uscire e sono stati installati dei filtri nei luoghi più importanti della condotta. Il costo totale dei lavori e della costruzione del bacino è di 450.000 franchi svizzeri. Grazie a questo progetto, il CICR ha potuto migliorare sia la qualità che la quantità di approvvigionamento d’acqua, e circa 90.000 abitanti di Gjilan/Gnjilane hanno mantenuto l’accesso all’acqua potabile con una pressione sufficiente. Secondo le prime indicazioni, la pressione di acqua è aumentata fortemente, anche nei luoghi più lontani dal bacino, lungo la condotta. Dei benefici di questa miglioria gode la comunità albanese, sia il ceppo principale che le minoranze, serbe ed altre.

6-
CICR news nr. 14 del 3 febbraio 2003
Bielorussia: Seminario sulla repressione dei crimini di guerra.

La Commissione Nazionale di messa in opera del Diritto Internazionale Umanitario della Bielorussia ha organizzato a fine gennaio, con il sostegno del CICR, un seminario il cui fulcro è stato la repressione dei crimini di guerra a livello nazionale e internazionale. Una sessantina di rappresentanti la Corte Suprema, i Tribunali Militari e gli ambiti accademici hanno partecipato a questo evento. Hanno preso parte , a titolo di esperti, un giudice belga, un avvocato del Tribunale penale internazionale per la ex Jugoslavia e un professore di diritto penale russo.
Per quanto concerne più particolarmente le questioni legate alla repressione dei crimini di guerra a livello nazionale, il seminario ha permesso di esaminare in dettaglio il codice penale bielorusso, entrato in vigore nel gennaio 2001 e contenente delle disposizioni molto complete sulla repressione e crimini di guerra.

7-
CICR News n. 15 del 10 febbraio 2003
Di ritorno dall'Azerbaidjan

Un militare azerbaigiano è stato consegnato alle autorità del suo paese, la settimana scorsa, sotto l'egida del CICR. L'operazione ha avuto luogo fra le regioni di Barda e di Agdam con la completa cooperazione di tutte le parti e l'accordo dei militari.
L'uomo, ferito nel momento della sua cattura (nella regione di Agdam), aveva ricevuto regolarmente le visite dei delegati del CICR, fra cui dei medici, mentre era detenuto nell'Alto - Karabakh. I delegati si sono intrattenuti con lui e hanno valutato il suo stato di salute prima del suo rimpatrio.
Conformemente al suo mandato d'intermediario neutrale, il CICR contribuisce dal 1992 all'organizzazione di questi rimpatri. E' pronto ad apportare il suo sostegno a tutte le operazioni di questo genere.
In Azerbaidjan, il CICR incentra la sua attenzione sulle conseguenze del conflitto nell'Alto - Karabakh, in particolare la questione delle persone scomparse e i problemi dei detenuti per motivi legati al conflitto o vulnerabili per altre ragioni.
Per maggiori informazioni: Annick Bouvier, CICR Ginevra, tel: +41 22 730 24 58


8-
CICR News n. 16 del 11 febbraio 2003
Bosnia-Erzegovina: riunione del Gruppo di lavoro per le persone scomparse

Sette anni dopo la firma dell'accordo di Dayton, più di 16.000 persone sono sempre ritenute scomparse e l'angoscia dell'incertezza diviene sempre più difficile da sopportare per le famiglie.
L'organo ufficiale - il Gruppo di lavoro per le persone scomparse - messo in piedi per far luce sulla sorte di queste persone si è riunito il 6 febbraio, per la prima volta dal 1999.
Il CICR aveva creato questo Gruppo nel 1996, in virtù dell'articolo V dell'Allegato 7 dell' accordo di Dayton, al fine di favorire lo scambio sistematico di informazioni fra le famiglie e le autorità della Bosnia-Erzegovina. Tuttavia, le attività del Gruppo erano state sospese nel 1999, al termine di 14 sessioni, in ragione dei pochi progressi compiuti.
Dopo aver preso conoscenza delle misure che sono state prese dal 1999, in ciò che concerne l'esumazione e l'identificazione delle spoglie, le parti hanno adottato un nuovo regolamento e definito il mandato del Gruppo per l'avvenire. Inoltre, la Federazione di Bosnia-Erzegovina ha risposto ad una ventina di richieste di ricerca che il CICR le aveva sottoposto, a nome delle famiglie. Tutte le parti hanno ricevuto nuove richieste, che dovranno essere trattate, da ciò la prossima riunione del Gruppo di lavoro nel settembre di quest'anno.
I rappresentanti dei governi dei paesi dell'ex-Yugoslavia e delle diverse organizzazioni non governative di questo paese, di cui alcune associazioni di familiari, saranno nel numero dei 300 esperti invitati a partecipare a una conferenza internazionale per le persone scomparse. Organizzata dal CICR, questa si terrà a Ginevra dal 19 al 21 febbraio.
Per maggiori informazioni:
Annick Bouvier, addetta stampa per i Balcani, CICR Ginevra, tel: +41 22 730 24 58
Florian Westphal, addetta stampa per la Conferenza sulle persone scomparse, CICR Ginevra, tel: + 41 22 730 29

9-
News 17 del 13 febbraio 2003
Repubblica democratica del Congo: assistenza alle popolazioni vulnerabili di Djolu

A seguito delle diverse evoluzioni che sono state realizzate nel 2002, il CICR ha intrapreso, dal 20 gennaio al 7 febbraio 2003, una vasta operazione d'assistenza in favore delle popolazioni rifugiate e locali più vulnerabili di Djolu, nella provincia dell'Equatore. Tremila famiglie hanno ricevuto ciascuna un pacco contenente degli utensili per la cucina, una zappa, un secchio, sale, zucchero, sapone, vestiti e coperte.
Inoltre, quattro fonti d'acqua dei quartieri di Bolombo, Lindja I e Lindja II sono in corso di allestimento al fine di assicurare l'approvigionamento di acqua potabile per i 15000 abitanti di Djolu.
Il CICR porta assistenza alle popolazioni civili vittime di 4 anni di guerra nella Repubblica democratica del Congo, in primo luogo per migliorare le condizioni di vita, inoltre per aiutarle a raggiungere l'autosufficienza.
 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.