Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 119 del 23 Marzo 2003 Stampa E-mail
sabato 22 marzo 2003
nr. 119
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)



----------------------------------------------------------------------------------


1-
Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
Comunicato stampa n. 25/03 - Ginevra, 21 marzo 2003
Crisi irachena: la Federazione Internazionale firma un accordo di cooperazione col l’UNHCR
Traduzione non ufficiale di Luigi Micco

2-
Iraq: Ultimissime dal personale del CICR sul campo, 21 marzo 2003
Bagdad – Bassora – Iraq settentrionale - Giordania
Traduzione non ufficiale di Luigi Micco


3-
Dal sito web della Federazione Internazionale Croce Rossa e Mezzaluna Rossa - Ginevra
Ultime notizie (dal 7 al 21 marzo 2003)
Traduzione non ufficiale di Giuseppe Sonzogni

-
Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
Comunicato stampa n. 25/03 - Ginevra, 21 marzo 2003
Crisi irachena: la Federazione Internazionale firma un accordo di cooperazione col l’UNHCR

In considerazione degli enormi movimenti di popolazione che la crisi irachena potrebbe trascinare verso i Paesi vicini, la Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) hanno firmato oggi un protocollo di accordo che definisce le modalità della loro reciproca cooperazione nella regione.

Siglato a Ginevra dal Segretario Generale della Federazione, Didier Cherpitel, e dall’Alto Commissario delle Nazioni unite per i Rifugiati, Ruud Lubbers, questo documento copre le operazioni che potranno essere condotte in Arabia Saudita, in Iran, in Giordania, in Kuwait, in Siria ed in Turchia.

"Questa partnership riveste per le Società Nazionali di Mezzaluna Rossa un'importanza cruciale allo luce delle relazioni che sono chiamate ad annodare con i rispettivi governi nella quadro della crisi", ha sottolineato Didier Cherpitel. "Le disposizioni incluse nell'accordo permetteranno inoltre a tutte le parti di ottimizzare l'efficacia della loro assistenza alle popolazioni colpite."

L'accordo prevede di rinforzare i meccanismi di scambio delle notizie e di competenze, di coordinare strettamente la pianificazione ed la messa in opera degli interventi, di razionalizzare l'utilizzazione delle risorse e di evitare ogni accavallamento degli sforzi.

Per ogni ulteriore informazione, contattare:
A Amman
Sébastien Carliez, Delegato all’informazione, tel.: +9 62795900520 / +9 6265681060
A Ginevra
Marie-Françoise Borel, Addetto stampa, tel.: +41 227304346 / +41 792173345
Servizio stampa permanente, tel.: +41 794163881


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@


2-
Iraq: Ultimissime dal personale del CICR sul campo, 21 marzo 2003

Bagdad:
La situazione è relativamente calma: veicoli e persone nelle strade; alcuni negozi aperti; solito contatto quotidiano con il Ministero di Affari Esteri.

Attività in programma oggi:
Scarico e stoccaggio del carico donato dalla Croce Rossa Norvegese arrivato recentemente: coperte, recipienti di latta e otri di vescica, ecc. Gli autocarri sono parte di un programma per le emergenze ed erano parcheggiati in Giordania. Quattro autocarri sono ancora al confine Giordano.
Continuano i controlli negli ospedali per valutare i feriti e le possibili necessità di materiale.
Ultimo giorno di allestimento dell’Ospedale Generale Cittadino (circe 2.500 posti letto) con un'unità di depurazione per l’acqua che colmerà il 60% circa delle necessità di acqua potabile.
Incontro con i responsabili della Mezzaluna Rossa Irachena per individuare le necessità umanitarie anche delle altre zone del Paese.

Informazioni aggiuntive sulle importanti attività del 20 marzo:
Unità provvisoria di depurazione e serbatoi di riserva allestiti: se necessario, questi potranno essere usati il 21 marzo per offrire acqua alle zone scarsamente servite di Bagdad.
Preparazione di serbatoi di vescica, pompe e luoghi per la distribuzione dell’acqua di emergenza se e quando necessario.
Consegna di 21.000 sacche di plastica da 1 lt l’acqua a 9 centri di riabilitazione nutritiva presso gli ospedali di Bagdad, da utilizzare come scorta di emergenza.

Bassora:
La delegazione del CICR sta valutando la situazione negli ospedali: il CICR è in condizione di fornire assistenza in caso di bisogno. Le attività e le possibili necessità sono state valutate con le autorità.

Iraq settentrionale (Erbil):
Situazione tranquilla (è il Capodanno curdo); molte persone restano nelle proprie case.
La situazione è tenuta sotto controllo a Sulaymaniyah, Dohuk e Diyanah, ma non c’è nessun particolare movimento di popolazione.
Esistono contatti con le autorità di Erbil per scambiare informazioni sui movimenti della popolazione e in generale sulla situazione umanitaria.

Giordania (20 marzo):
(….)
Nel campo di Ruweishid gestito dalla Federazione Internazionale e dalla Mezzaluna Rossa Giordana, il CICR ha attivato un sistema di ricerca: 72 persone usando il telefono satellitare del CICR hanno ripreso i contatti con i parenti in Sudan, Qatar, Arabia Saudita, Somalia, Egitto, ecc.
Il CICR ha distribuito un numero limitato di stufe e combustibile a circa 25 persone che si sono sistemate nella terra di nessuno, lungo il confine tra Giordania e Iraq. Se necessario, le persone che si trovano in questa situazione saranno approvvigionate anche con acqua, cibo e gli altri generi di prima necessità durante il corso dei prossimi giorni.


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@


Dal sito web della Federazione Internazionale Croce Rossa e Mezzaluna Rossa - Ginevra
Ultime notizie (dal 7 al 21 marzo 2003)


21/03/2003 Il campo in Giordania accoglie 650 persone dall'Irak
Circa 650 persone provenienti da Nazioni non direttamente coinvolte nel conflitto sono state accolte o sono transitate dal Campo allestito dalla Mezzaluna Rossa Giordana per dar rifugio a color che fossero stati costretti a fuggire a causa del conflitto in Iraq.
Al momento il 20% delle persone rifugiate nel campo di Ruweshid sono bambini.

21/03/03 Insufficienza di mezzi e determinazione ostacolano la battaglia dello Zambia contro l'AIDS
Circa 1.2 milioni di cittadini dello Zambia sono stati trovati positivi al virus dell'HIV
durante una campagna di test in un angolo, già molto povero, della Nazione dove spesso
anche i medicinali di base non sono disponibili per la popolazione.
E' una dolente riflessione sulla volontà politica e sulle risorse messe a disposizione
per combattere l'epidemia.

21/03/2003 Acqua : un diritto umano ancora disponibile per troppo pochi
Lo scorso Novembre le Nazioni Unite hanno dichiarato l'acqua un diritto umano fondamentale.
E' un diritto negato ancora ad una importante parte della popolazione mondiale: milioni di persone
muoiono ogni anno per malattie legate all'acqua o alla sua non potabilità. La Federazione Internazionale ha stabilito come priorità la fornitura di acqua pura e sicura, fornendo 20 milioni di litri al giorno alle comunità più povere in tutto il mondo. Al Forum THIRD WORLD WORLD WATER appena concluso in Kyoto, Tadateru Konoe, il Vice Presidente della Croce Rossa Giapponese ha richiamato l'attenzione della comunità internazionale sulla necessità di rinnovare gli sforzi per garantire questo diritto umano fondamentale per tutti.

20/03/2003 Acqua in Zimbawe: troppo poco, troppo tardi o semplicemente troppo tanto
Nello spazio di una settimana la famiglia Sithole è passata dall'avere troppo tanta acqua al non averne affatto. Dapprima hanno perso la loro casa, la loro terra e le loro proprietà nello provincia dello Zimbawe di Masvigo a causa di un uragano, Ora loro vivono in tende donate dalla Croce Rossa dello Zimbawe dopo essere stati spostati in una zona distante
50 Km

19/03/2003 Il presidente della Federazione chiede un intervento di aiuto internazionale per il popolo Iracheno
La comunità internazionale dovrebbe assicurare il suo pieno supporto alle agenzie umanitarie, come le Società di Croce Rossa che sono chiamate ad assistere coloro che sono colpiti dal conflitto in Irak, ha detto oggi alla Commissione Diritti Umani delle Nazioni Unite il presidente della Federazione Internazionale, Juan Manuel Suarez.

19/03/2003 Irak: l'accesso all'acqua potabile potrebbe diventare critico
L'insufficienza di acqua potabile potrebbe ben presto avere effetti letali su settori vulnerabili della popolazione Irachena se la guerra dovesse scoppiare, ha detto il capo della delegazione della Federazione in Irak, Sten Swedlun.

19/03/2003 L'acqua porta salute ed educazione nei villaggi dell'Eritrea colpiti dalla siccità
Nella regione di Anseba, colpita dalla siccità accadeva spesso che i bambini dovessero camminare una notte intera per andare a prendere l'acqua. Molti di loro erano troppo stanchi l'indomani per poter andare a scuola. Ogni villaggio ha bisogno dell'acqua, ma un villaggio in cui i bambini non possono andare a scuola è un villaggio senza futuro, ha detto un capo villaggio. Ora le consegne d'acqua effettuate dalla Croce Rossa Eritrea hanno ridato una speranza a queste comunità.

18/03/2003 Ebola si nasconde ancora nella regione di Cuvette, in Congo
Più di 110 persone sono morte a causa di una epidemia di Ebola che ha colpito una remota regione nord del Congo, fin da Gennaio. Benché la diffusione sembra stia affievolendosi a Kellè, uno dei più grandi villaggi dell'area interessata, la Federazione Internazionale è lontana dal dichiararsi soddisfatta, dal momento che buona parte della popolazione è fuggita nella foresta.


18/03/2003 Acqua e miglioramento delle condizioni igieniche: i punti chiave per una migliore saluta nella DPR Korea
Recenti studi predicono che entro il 2020 la media della quantità di acqua disponibile per persona al mondo diminuirà di circa un terzo. Nella Repubblica Democratica di Korea guardano a questa prospettiva con invidia. Mentre l'attenzione di tutto il mondo è concentrata sulle discussioni sull'uso del nucleare nella nazione, una preoccupazione ben più viva per la parte nord della penisola Koreana è l'acqua.


17/03/2003 La Federazione focalizza l'attenzione sulla preparazione ai disastri all'apertura del forum sull'acqua
Il terzo forum mondiale sull'acqua si è aperto ieri a Kyoto, in Giappone ed ha evidenziato il lavoro della RCRC nel mondo volto a proteggere i più vulnerabili contro i disastri collegati ai cambiamenti climatici.


17/03/2003 Vaccinazione contro la meningite: un villaggio del Burkina diventa una metropoli
Durante la scorsa settimana il normalmente sonnolento Manga è stato ronzante di attività.
La popolazione si è mossa verso questo villaggio nel sud del Burkina Faso per cercare una protezione contro uno dei peggiori flagelli che affliggono il paese: la meningite ed in particolare un nuovo ceppo, che l'anno scorso è costato 1,700 vite umane.

14/03/2003 In Ghana la campagna contro il morbillo contribuisce a rallentare anche la malaria
Un recente meeting dei partner nelle iniziative contro il morbillo a Washington ha rivelato che si è sulla buona strada per raggiungere l'obbiettivo di vaccinare 200 milioni di bambini africani entro il 2006, salvando così 1,2 milioni di vite. Uno delle punte di diamante è stato il Ghana, dove la copertura della vaccinazione non solo è stato il 100%, ma dove si sono anche affiancate iniziative per battere la malaria.

13/03/2003 La Mezzaluna Rossa Giordana di prepara per possibili movimenti migratori di popolazioni dall'Iraq
La Società di Mezzaluna Rossa Giordana (JRCS) e la Federazione Internazionale si stanno preparando per far fronte ad un possibile arrivo di popolazioni vulnerabili dall'Irak, nel caso la guerra dovesse scoppiare nei prossimi giorni o settimane.

13/03/2003 Lezioni di vitale importanza per i "figli dei mattoni" in Kathmandu
Grazie alla Croce Rossa Nepalese i figli dei lavoratori emigrati che lavorano nella fabbriche di mattoni di Kathmandu ora possono godere di una parte essenziale dell'infanzia a cui altrimenti avrebbero dovuto rinunciare: l'educazione.


12/03/2003 Perla Nera porta 3.200 palloni a Timor East
I club di calcio stanno rifiorendo a Timor East, grazie allo sforzo congiunto dell'Associazione Portoghese dei Calciatori, la Croce Rossa Portoghese e la Croce Rossa di Timor East. L'Unico problema è stato che non c'erano sufficienti palloni per tutti - una situazione che è stata ora risolta grazie ad uno dei più grandi Portoghesi di tutti tempi.

11/03/2003 Volontario Colombiano colpito da un'auto bomba a Cucuta
Juan Carlos Torres è stato Volontario della Croce Rossa fin da quando era quattordicenne, aiutava a mitigare gli effetti della violenza che hanno fatto di Cucuta uno dei posti più pericolosi della Colombia. Mercoledì scorso anche lui e la sua famiglia sono passati dalla parte delle vittime, quando una bomba è esplosa nei pressi di un affollato centro commerciale.

11/03/2003 Diminuzione delle merci e dei clienti nei mercati dell'Eritrea
Metà mattinata al mercato di Hagaz in Eritrea è normalmente il momento più affollato della giornata. Oggi è praticamente deserto. Coloro che hanno cibo da vendere non hanno clienti. I contadini erano abituati ad arrivare con sacchi pieni di grano, dice Osman, un venditore. Ora arrivano con una piccola tazza: è tutto quello che hanno da proporre per il raccolto di quest'anno.

10/03/2003 Le donne sono ancora vulnerabili in Kyrgystan
Un decennio di riforme commerciali ha portato benefici solo ad una piccola parte della società del Kyrgyzstan. Più della metà della popolazione vive sotto la soglia di povertà e le più vulnerabili sono le donne ed i bambini. Il segretario generale della Federazione Internazionale, Didier Cherpitel, durante il giorno internazionale della donna a Bishkek, ha sottolineato la necessità, per le donne dell'Asia Centrale di avere un migliore accesso alla educazione, alla cura della salute ed alla protezione sociale e legale.

07/03/2003 Cooperazione di confine della Croce Rossa dopo l'attentato con auto bomba in Colombia
Volontari della Croce Rossa Colombiana e Venezuelana hanno unito i propri sforzi per organizzare un'operazione di ricerca e soccorso in seguito all'esplosione di un'auto bomba dello scorso Mercoledì nella città Colombiana di Cucuta. Almeno 6 persone sono morte e più di 60 sono rimaste ferite.
 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.