Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 123 del 31 Marzo 2003 Stampa E-mail
domenica 30 marzo 2003
31 marzo 2003
nr. 123
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)




----------------------------------------------------------------------------------

1- CICR News 30.03.2003
Irak: bollettino quotidiano del 30 marzo 2003
<Importante : la squadra del CICR riprende le sue attività a Bassora>
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo

2- Federazione Internazionale delle Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa - Comunicato stampa n. 28/03 - Ginevra, 25 marzo 2003
<Salute: la Federazione Internazionale e l’OMS firmano un accordo per il Mediterraneo Orientale.>
Traduzione non ufficiale di Luigi Micco

3- CICRNews n° 32 del 25 mars 2003
Il CICR e la Mezzaluna Rossa egiziana aiuta i Palestinesi
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo

4- CICRnews nr. 33 del 27 marzo 2003
Indonesia : due seminari sul trattamento chirurgico e cure ai feriti.
Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo
1- CICR News 30.03.2003
Irak: bollettino quotidiano del 30 marzo 2003
Importante : la squadra del CICR riprende le sue attività a Bassora

SITUAZIONE GENERALE

La gran parte delle linee telefoniche sono interrotte ed è difficile ottenere informazioni sulla situazione nel paese, è impossibile verificare le informazioni provenienti dai diversi Governatorati, E’ anche difficile sapere con certezza quali strade, all’interno della capitale siano ancora praticabili e sicure.
D’altronde, un sentimento di impotenza sorge nella mente delle vittime della guerra nelle città di Najaf, Nasirivah e Serbala per le difficoltà nell’avere accesso a queste città. Sembra confermarsi che le interruzioni di corrente permangono nei Governatorati di Al-Anbar da venerdì hanno provocato una grave carenza d’acqua ad almeno 4 regioni (Heet, Ramadi, Hay Al-Bakr e Fallujah).


BAGDAD
I bombardamenti sono continuati in maniera intensa durante tutta la notte e questa mattina (domenica 30 marzo), hanno fatto tremare l’ufficio del CICR.

FERITI e MALATI

Il CICR resta in contatto stretto con le strutture mediche della capitale.
I responsabili dell’ospedale di Al-Nur, dove le vittime dell’esplosione di venerdì (28 marzo) sul mercato locale sono stati ricoverati, dicono che hanno potuto far fronte all’afflussio dei feriti. Il CICR fornirà loro un’assistenza chirurgica supplementare.
13.000 sacchetti di litri d’acqua sono stati prodotti ieri (29 marzo) e consegnati agli ospedali della capitale.

ACQUA
Tutta la parte occidentale di Badgad non è più alimentata dall’elettricità fin dalla note di giovedì.
Gli ingegneri ed i tecnici del CICR sono impegnati a fare in modo che le stazioni di trattamento dell’acqua della città siano alimentate dall’energia per almeno sei ore al giorno con l’aiuto di generatori d’emergenza. Certe stazioni (Karth, Wathba, Karama e Saba Nissan) non hanno subito interruzioni di corrente.
I lavori di ingegneria di emergenza sono continuati in diversi ospedali e centri di sanità, principalmente per installare e raccordare delle cisterne di stoccaggio di acqua supplementare (ospedali di Al-Numan e Al-Karkh), per riparare o mantenere funzionante dei generatori di emergenza (ospedale Shaheed Adnan e ospedale psichiatrico di Al-Ilwivah)
Quantità supplementari di acqua potabile sono state fornite a otto punti di distribuzione acqua installati dal CICR nel quartiere disagiato di Rasafa (nord della capitale).

PERSONE SCOMPARSE
Il CICR segue il caso dei diversi giornalisti stranieri di cui non hanno notizie.

BASSORA
Il 29 marzo, una squadra di quattro delegati (un ingegnere, un delegato alla sanità, un delegato logistico e un capo delegazione) sono arrivati fino a Bassora, dal Kweit hanno attraversato la linea del fronte, e questo con la piena collaborazione di tutte le parti in conflitto.

I FERITI ed i MALATI.

Il delegato alla Sanità ha stabilito dei contatti con il Ministero della Sanità allo scopo di valutare la situazione degli ospedali di Bassora.

ACQUA

La squadra ha visitato la stazione principale di trattamento dell’acqua (Wafaa Al-Quaid) a nord di Bassora e fornito pezzi di ricambio per una necessità urgente. I tecnici irakeni del servizio locale delle acque erano presenti sul luogo in questi ultimi giorni. La stazione funziona solo al 50% delle due capacità.
Nei prossimi giorni, gli ingegneri del CICR, con i tecnici irakeni, si sforzeranno di collegare la stazione ad altri tre generatori di emergenza affinché la stazione possa funzionare a pieno reggime e coprire i bisogni degli abitanti della città.


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

2- Federazione Internazionale delle Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa

Comunicato stampa n. 28/03 - Ginevra, 25 marzo 2003
Salute: la Federazione Internazionale e l’OMS firmano un accordo per il Mediterraneo Orientale.

La Federazione Internazionale delle Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e l’ufficio regionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per il Mediterraneo Orientale (EMRO/OMS) hanno firmato, oggi (25 marzo n.d.r.), al Cairo un accordo teso a migliorare i servizi sanitari nel Medio Oriente e in Africa settentrionale.

Siglando il documento in nome della Federazione Internazionale, il Prof. Mahmoud Gabr, vicepresidente e rappresentante dell'istituzione per la regione, ha sottolineato che "questo accordo permetterà all'EMRO/OMS ed alle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa del Medio Oriente e dell'Africa settentrionale di rinforzare i legami coi ministeri della sanità, per promuovere servizi meglio adattati ai bisogni e, in particolare, ai gruppi più vulnerabili della comunità."

Con questo accordo, controfirmato dal dott. Hussein A Gezairy, direttore dell'EMRO/OMS, le due istituzioni hanno convenuto di unire i propri sforzi nei seguenti campi: la prevenzione delle malattie infettive, ivi compreso l’HIV/AIDS, i programmi di salute destinati a preparare le comunità alle situazioni di emergenza, l'approvvigionamento dell’acqua e la bonifica, l’igiene mentale in tempo di crisi e la promozione del dono volontario di sangue, non rimunerato.

La lotta contro l’HIV/AIDS in Medio Oriente ed in Africa settentrionale riveste un carattere particolarmente impellente: il tasso di infezione per l’HIV è in netta progressione.
Attualmente, si stima che oltre 555.000 abitanti della regione sono colpiti, di cui 83.000 sono stati contaminati dal virus durante l'anno scorso. Nella regione, le Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa sono già impegnate tra i giovani in programmi di educazione per le coppie e nelle campagne di lotta contro la discriminazione, che favoriscono la propagazione della pandemia.

La Federazione Internazionale si prodiga inoltre a consolidare i programmi di primo soccorso comunitari per migliorare le capacità di reazione e di auto-assistenza in caso di catastrofe, compreso nel campo del sostegno psicologico.

Le due organizzazioni hanno un lungo passato di cooperazione in numerose regioni del mondo, cooperazione fondata sulla complementarità che unisce le competenze tecniche dell'OMS e l’impianto comunitario della Federazione Internazionale, nella quale i volontari sostengono un ruolo determinante per il successo delle iniziative nel settore della salute: collaborano, tra l’altro, alle campagne che mirano a sradicare la poliomielite ed il morbillo.

Per ogni informazione aggiuntiva, contattare:
Marie-Françoise Borel, addetto stampa, tel.+41 227304346/ +41 792173345
Servizio stampa permanente, tel. + 41 794163881

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@


3- CICRNews n° 32 del 25 mars 2003

Il CICR e la Mezzaluna Rossa egiziana aiuta i Palestinesi

All’inizio dell’anno scorso, nel quadro della loro cooperazione che dura da molto tempo, la delegazione del CICR al Cairo e la Società della Mezzaluna Egiziana hanno attrezzato un centro di primo soccorso collegato alla Società Nazionale situata a Rafah, al quale hanno fornito materiale di arredamento e un’assistenza medica di base. Il centro, che impiega un medico e un infermiere della Mezzaluna Rossa egiziana, offre attualmente cure mediche, alloggi, acqua e cibo ai Palestinesi che aspettano l’autorizzazione di rientrare nei territori palestinesi, cosa che può fa attendere qualche giorno.

Bernanr Pfefferlè, capo delegazione del CICR al Cairo, ha detto che l’istituzione ha finanziato l’acquisto, attraverso la Società Nazionale, di tende, coperte, materassi, articoli di igiene, razioni alimentari secche e utensili da cucina, affinché il centro sia in grado di far fronte a tutti i bisogni umanitari che possono sorgere. M.Pfefferlé ha inoltre precisato che il CICR e la Società Nazionale hanno anche potuto, nei mesi scorsi, andare in aiuto ai pellegrini di ritorno dalla Mecca, in ragione di 500 per giorno, per la durata di due settimane. Quanto alla municipalità di Rafah, essa sostiene il centro rifornendolo di acqua potabile.

Informazioni complementari: Leyla Berlemont, CICR Il Cairo, tel. ++ 201 224 93600

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@


4 - CICRnews nr. 33 del 27 marzo 2003

Indonesia : due seminari sul trattamento chirurgico e cure ai feriti.

La delegazione del CICR in Indonesia, il ministero provinciale della Sanità e la Croce Rossa Indonesiana hanno recentemente organizzato a Banda Aceh, capitale della provincia d’Aceh, due seminari sul trattamento chirurgico e cure dei feriti. I seminari che si sono svolti dal 13 al 15 marzo e dal 18 al 20 marzo, hanno raccolto 150 medici che lavorano in tutta la provincia.

In occasione della cerimonia di apertura, il ministro provinciale della Sanità ha sottolineato che è essenziale che i medici possano portare un soccorso rapido ai feriti nella provincia esposta alle catastrofi naturali e che subisce le conseguenze di un conflitto armato di lunga durata.

Questi seminari sono stati organizzati per rispondere ai bisogni specifici formulati da numerosi medici della provincia di Aceh che si augurano di perfezionarsi per occuparsi meglio dei feriti, il problema è il dare loro le prime cure o il curarli in ambito ospedaliero. Diversi chirurghi nazionali ed internazionali sono stati invitati a portare le loro esperienze e ad analizzare la loro messa in pratica ad Aceh.

Informazioni complementari : Fortuna Alwariza, CICR Jakarta, tél. : ++62 21 720 72 52

 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.