Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 127 del 11 Aprile 2003 Stampa E-mail
giovedì 10 aprile 2003
11 aprile 2003
nr. 127
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)


Questo numero è inviato a nr. 685 indirizzi e-mail


----------------------------------------------------------------------------------

1- In un recente articolo sul sito del CICR (www.icrc.org), prima dello scoppio della guerra, Vatche Arslanian, che lavorava nel Paese da quasi due anni, assicurando appoggio vitale a tutti i programmi di assistenza del CICR, parlò delle numerose sfide del suo lavoro. (ndt)
Traduzione non ufficiale di Luigi Micco

2- Riflessione di Carlo, un abbonato al Caffè

3- Comunicato stampa del Comitato Internazionale della Croce Rossa nr. 03/25 del 7 aprile 2003
Chad/Repubblica Centrafricana: prigionieri di guerra liberati e rimpatriati
Traduzione non ufficiale di Sabrina Bandera

4- IV Seminario Informativo Regionale di D.I.U.
Il Comitato Locale C.R.I. di Pesaro organizza un Seminario Informativo Regionale
Il Seminario avrà luogo dal 9 all'11 maggio 2003 (in occasione della Settimana della Croce Rossa) presso la Sala Convegni dell'Hotel Flaminio Centro Congressi (viale Parigi, 8),.

1 - Vatche Arslanian, lavorava nel Paese da quasi due anni, assicurando appoggio vitale a tutti i programmi di assistenza del CICR . In un recente articolo su questo sito (www.icrc.org), prima dello scoppio della guerra, parlò delle numerose sfide del suo lavoro. (ndt)



Il CICR lavora in Iraq dal 1980. Oggi la sua delegazione comprende circa 400 persone, incluso 35 delegati provenienti da oltre una dozzina di Paesi. Un delegato parla del suo lavoro nel Paese e come abbia coscienza che il suo lavoro fa la differenza.

“Old hands keep wheels turning in Iraq”

Vatche Arslanian, 47 anni, è di New Brunswick (Canada). In Iraq fin dal luglio 2001, è il direttore della logistica e si occupa di vari progetti:

“Dirigo 40 persone e sono responsabile di 65 veicoli, 55 generatori e 5 magazzini. Do supporto ai programmi umanitari che si occupano di acqua e riabilitazione sanitaria, ortopedia, salute e assistenza …

… il mio giorno comincia con la rassegna dei messaggi di posta interna e con l’assegnazione dei compiti ad ogni sezione del reparto logistico. Alle 8 del mattino ho una riunione dello staff per discutere e pianificare le attività del giorno. Sono in regolare contatto con i coordinatori dei programmi per controllarne lo svolgimento e offrire aiuto sui vari problemi logistici; visito l'officina ed i magazzini; ho contatti con la sede centrale del CICR a Ginevra per trattare dei problemi imminenti o avere istruzioni. Di quando in quando mi incontro con i rappresentanti del Ministero degli Affari Esteri Iracheno. Chiaramente ci sono molte riunioni interne…!

… Viaggio regolarmente in tutto l'Iraq: abbiamo sotto-delegazioni a Bassora (520 km a sud-est di Bagdad) e a Arbil (400 km a nord), così come due altri uffici nel nord, a Dohuk e Sulaymaniyah. Di quando in quando il mio lavoro mi porta ad Amman, in Giordania dove il CICR ha una base logistica - devo coordinare i camion navetta, i carichi e l'arrivo delle spedizioni in attesa - a causa dell’embargo, tutto il materiale importato in Iraq deve transitare attraverso la Giordania …

… ci sono molte sfide. Per esempio, la temperatura d’estate può arrivare a 55 o anche a 60 gradi centigradi; le distanze che percorriamo sono piuttosto lunghe; abbiamo bisogno del via libera dal Comitato di Controllo dell’ONU sulle sanzioni per importare alcuni articoli, oltre alle medicine. L’approvvigionamento è un compito che porta via molto tempo, in quanto a causa delle sanzioni non possiamo trovare tutti gli articoli e materiali necessari …

… Il popolo Iracheno è molto preoccupato dalla prospettiva di una guerra, e questo si riflette in tutte le sfaccettature della vita, specialmente durante gli ultimi mesi. È estremamente importante avere molta pazienza, flessibilità ed ottimismo. La nostra ricompensa è l'interazione con gli Iracheni che sono molto amichevoli, generosi e gentili. Il personale iracheno è estremamente qualificato ed alcuni di loro operano con il CICR da molti anni.”

Vatche Arslanian ha perso tragicamente la vita l’8 aprile 2003 quando il veicolo di CICR nel quale viaggiava si è trovato in un fuoco incrociato a Bagdad. (Comunicato stampa del 9/4/2003)


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

2 - Riflessione di Carlo, un abbonato al Caffè:

(…)
Quando il delegato generale Balthasar Staehelin ha detto: " la coraggiosa decisione presa, del tutto liberamente......" quel "del tutto liberamente" mi è sembrato tanto ma tanto familiare.

Tutti noi, chi con grandi imprese fino al dono della vita come ha fatto Vatche, chi con piccoli gesti, ognuno di noi " del tutto liberamente" dona tutto quello che ha per realizzare il motivo che ci ha spinto ad "abbracciare" la CR, un abbraccio grande come il mondo.
(…)


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@


3 - Comunicato stampa del Comitato Internazionale della Croce Rossa nr. 03/25 del 7 aprile 2003


Chad/Repubblica Centrafricana: prigionieri di guerra liberati e rimpatriati

Ginevra (CICR) – Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) ha rimpatriato domenica 6 aprile 10 prigionieri di guerra centrafricani del Chad nella Repubblica Centrafricana. I prigionieri sono stati consegnati alle autorità al loro arrivo all’aeroporto di Bangui, la capitale centrafricana.

Questi prigionieri di guerra facevano parte di un gruppo di undici soldati delle forze armate centrafricane, che le autorità del Chad hanno liberato il 3 aprile e consegnato al CICR a N’Djamena, la capitale del Chad.

Un undicesimo prigioniero di guerra, di nazionalità del Chad, è in convalescenza e raggiungerà il suo villaggio nel sud del Chad appena sarà guarito. Conformemente alle Convenzioni di Ginevra, gli undici prigionieri di guerra erano stati visitati regolarmente dal CICR dopo la loro cattura, nell’agosto 2002.

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@


4 - IV Seminario Informativo Regionale di D.I.U.


Il Comitato Locale C.R.I. di Pesaro organizza un Seminario Informativo Regionale finalizzato all'istruzione di base del Personale Volontario della C.R.I. delle Marche. Il Seminario avrà luogo in occasione della Settimana della Croce Rossa, presso la Sala Convegni dell'Hotel Flaminio Centro Congressi (viale Parigi, 8), dal 9 all'11 maggio 2003.
Le spese di iscrizione, viaggio, soggiorno e vitto saranno a carico dei Comitati di appartenenza.
La quota di iscrizione è pari a 25 Euro.
La scheda di iscrizione può essere richiesta via fax al numero 0721 415731 ovvero via email all'indirizzo Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo Dovrà essere restituita entro il 10 aprile 2003.

Il programma di massima è il seguente:

*** 9 maggio 2003 ***

Apertura dei lavori - Evoluzioni e fonti del DIU - CR-MR: Principi fondamentali
Tipologie di conflitto armato: conflitti internazionali e non internazionali
Nozione di combattente e prigioniero di guerra

*** 10 maggio 2003 ***

Necessità militare - Mezzi e metodi di combattimento - Obiettivi militari e civili
Mine antiuomo - Unità sanitarie - Protezione dei feriti, dei malati e dei naufraghi
Occupazione bellica. Protezione della popolazione civile - Emblema
Rifugiati - Beni culturali - Le "peace operations" ex cap. 7 Carta dell'ONU

*** 11 maggio 2003 ***

Garanzie dell'applicazione del DIU - Ruolo del CICR nei conflitti armati
Repressione dei crimini di guerra - Tribunale Penale Internazionale
Test finale
Ai partecipanti verrà consegnato, al termine del Seminario, l'attestato di partecipazione e la spilla DIU.

La Segreteria organizzativa è a disposizione al numero 0721 410842:
- il martedì pomeriggio, dalle ore 16 alle ore 19
- il giovedì mattina, dalle ore 10 alle ore 13.
CROCE ROSSA ITALIANA
Comitato Locale di Pesaro
Via A. Saffi, 8 - 61100 Pesaro
tel. 0721/410842 - fax 0721/415731

 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.