Home arrow Ricerca per Mese

Cri.it

IFRC

CICR

MICR - Geneve

Museo Castiglione

Il museo su FB


fb

RCRC Magazine

Standing Commission

n° 131 del 25 Aprile 2003 Stampa E-mail
giovedì 24 aprile 2003
25 aprile 2003
nr. 131
Notiziario a cura del Museo Internazionale Croce Rossa
Castiglione delle Stiviere (MN)


Questo numero è inviato a nr. 696 indirizzi e-mail


----------------------------------------------------------------------------------

1- Iraq bulletin - 24 April 2003 - Ultime informazioni dallo staff ICRC sul campo.
Mancanza di sicurezza e delle strutture amministrative è ancora il maggior problema per gli ospedali e gli altri servizi essenziali
ICRC ricorda alle forze di occupazione le loro responsabilità previste dalle Convenzioni di Ginevra.
Traduzione non ufficiale, dall'originale inglese, di Giuseppe Sonzogni

2-L’Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta - CISOM organizza sabato 7 giugno 2003 il CORSO DI PROTEZIONE CIVILE E DI COOPERAZIONE CIVILE MILITARE, con distintivo.
Università di Foggia
Comunicatoci da Isidoro Palumbo

3-La Croce Rossa Italiana Comitato di Vigevano
Presenta dal 2 all’8 maggio 2003
MOSTRA documentale e sonora MINE ANTIUOMO effetti & domande
Presso la Cavallerizza del Castello Sforzesco di Vigevano
Comunicatoci dal Comitato Locale di Vigevano

4-Aggionamenti sul WEB del Museo Internazionale Croce Rossa e della CRI Sito Nazionale
di M.Grazia Baccolo
1- Iraq bulletin - 24 April 2003 - Ultime informazioni dallo staff ICRC sul campo.
- Mancanza di sicurezza e delle strutture amministrative è ancora il maggior problema per gli ospedali
e gli altri servizi essenziali
- ICRC ricorda alle forze di occupazione le loro responsabilità previste dalle Convenzioni di
Ginevra.

BAGHDAD (22-24 Aprile)

Dal momento che la distribuzione di energia elettrica è gradualmente
ristabilita a Baghdad la sicurezza nella capitale continua a migliorare,
benché permanga una situazione di confusione su chi debba farsi carico
dell'amministrazione dei servizi di base. Si odono ancora colpi di arma da
fuoco durante la notte e si verificano ancora alcuni saccheggi.

Un volo dell'ICRC arrivato a Baghdad oggi, portando sul posto otto delegati,
ha riportato in Kuwait il personale che è rimasto a Baghdad per tutta la
durata del conflitto e del periodo di caos seguente.

Sussistono problemi relativi alla situazione sanitaria che necessitano di
attenzione urgente.

Durante diversi incontri con civili Statunitensi ed ufficiali delle forze
armate, l'ICRC ha ribadito la necessità di attuare diverse misure atte a
ristabilire la funzionalità dei servizi di base per la popolazione,
operazione che la Quarta Convenzione di Ginevra pone sotto la responsabilità
Statunitense, come forza di occupazione. A causa della mancanza di strutture
amministrative e del vuoto istituzionale gli staff ospedalieri sono rimasti
da molto tempo senza salario e possono far fronte solo ai molti bisogni
immediati. Come risultato di tutto ciò si ha che molti ospedali funzionino
con forze molto ridotte. La mancanza di sicurezza continua a dissuadere
molti dal recarsi al lavoro

L'ICRC rimane preoccupato per la situazione nell'impianto di trattamento
idrico di Rustumiya, che normalmente tratta gli acqua di fognatura raccolta
da altre sottostazioni. Rustumiya è al momento fuori uso a causa della
mancanza di fornitura di energia elettrica e dell'assenza degli addetti
causata, tra l'altro, dall'insufficiente sicurezza nei pressi dell'impianto.


La squadre dell'ICRC ha visitato diversi ospedali per farsi un'idea più
chiara dei loro problemi e bisogni. L'ospedale Ibn Nafees (500 letti) al
momento ha solo 50 ricoverati e può far garantire solo i servizi di
emergenza, come chirurgia e medicina interna. Solo pochissimi dottori ed
infermieri sono a disposizione e tutti i servizi chiave come farmacia,
lavanderia e cucina sono inefficienti. Non c'è una necessità immediata di
medicinali ma i lavoratori sono preoccupati per i loro salari e per le
difficoltà pratiche che incontrano nel recarsi al lavoro. nell'ospedale Al
Yarmouk la situazione è simile: a causa dei pesanti danni che ha subito
durante le ostilità al momento è in grado di farsi carico solo di pazienti
non ospedalizzati. Anche qui i lavoratori sono frustrati a causa della
mancanza del salario e delle strutture amministrative.

KIRKUK

Una squadra dell'ICRC ha visitato Kirkuk il 22 Aprile. La situazione si è
fatta considerevolmente più calma se confrontata con le visite precedenti.
L'atmosfera era più rilassata e la polizia era più visibile e presente per
le strade, benché si siano ancora uditi isolati colpi d'arma da fuoco. Gli
ospedali sono ritornati ai loro ritmi di lavoro precedenti alla guerra. Un
problema è la continua confusione su chi si debba fare carico dei ruoli
chiave e dei servizi. Sempre a Kirkuk la squadra ha raccolto informazioni
sui resti mortali di 18 persone, per una futura identificazione.

L'ICRC ha portato a termine le proprie attività per aiutare i profughi
interni in Diana (governatorato di Arbil) dal momento che molti di loro
hanno fatto ritorno a casa. Dal 20 Marzo, 228 famiglie sono state assistite
con aiuti non alimentari come stoviglie, scaldatori, kit per l'igiene e
coperte.

IRAN / IRAQ

Una missione esplorativa partirà da Kermanshah oggi per al Kut (Iraq) per 3
giorni. I Delegati hanno intenzione di valutare la situazione nell'ospedale
e di farsi un'idea dei problemi che riguardano la distribuzione d'acqua e
d'energia elettrica. La squadra porterà con se' kit di primo soccorso e
razioni di sopravvivenza donate dalla Mezzaluna Rossa Iraniana.

RISTABILIRE I CONTATTI TRA I MEMBRI DELLE FAMIGLIE

Baghdad: il 22 e 23 Aprile la delegazione ha raccolto 319 messaggi "di buona
salute" da Iracheni desiderosi di mettersi in contatto con i propri cari
all'estero.

Iraq del nord : l'ICRC ha in progetto di distribuire poster in tutti i call
centers ed Internet Café di Arbil, Dohuk e Sulaymaniya per informare il
pubblico del suo sito dedicato al ricongiungimento famigliare
www.familylinks.icrc.org.

Iraq del sud: l'ICRC sta dando agli Iracheno di Basra la possibilità di
contattare i famigliari all'estro con un telefono satellitare o con i
messaggi di Croce Rossa.
Al 23 Aprile 657 chiamate erano state effettuate e 102 messaggi raccolti

Siria : diverse centinaia di cittadini di stati terzi (specialmente
Sudanesi) e rifugiati Iracheni che sono ospitati nei campi profughi hanno
avuto la possibilità di contattare i loro famigliari. L'ICRC, al lavoro con
i volontari della Mezzaluna Rossa Arabo Siriana hanno così reso possibili
480 telefonate satellitari e raccolto 55 messaggi di Croce Rossa.

Al 18 Aprile l'ICRC e le Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
di 28 nazionalità hanno distribuito 1008 messaggi di "tutto bene" scritti da
cittadini Iracheni ai loro famigliari all'estero in più di 50 nazioni. Le 5
destinazioni più raggiunte sono state Giordania, Emirati Arabi Uniti, Siria,
Svezia e Stati Uniti. Nonostante ciò uno staff di 50 persone a Ginevra
continua a ricevere e gestire dozzine di richieste di localizzazione ogni
giorno.


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@


L’Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta - CISOM organizza sabato 7 giugno 2003 il CORSO DI PROTEZIONE CIVILE E DI COOPERAZIONE CIVILE MILITARE, con distintivo.

Principali temi trattati:
Legislazione nazionale e normativa internazionale in materia di protezione e difesa civile;
Azioni internazionali di soccorso;
Cooperazione civile militare;
Gestione grandi emergenze: esperienze nazionali e internazionali;

Il corso durerà una intera giornata dalle ore 8.30 alle ore 18.00, presso l’Università degli Studi di Foggia. La quota di iscrizione è fissata in euro 20.00 (comprensiva di materiali ed attestato di partecipazione). Il distintivo costa euro 5.00.

È necessaria la pre-iscrizione al corso mediante fax contenente i dati anagrafici ed i recapiti.

Segreteria Organizzativa: Studio Legale Associato Marzocco Via Gorizia 8 – 71100 Foggia – tel. 0881.709200 - Fax 0881.772858;
Pre-iscrizioni: fax 0881.772858;

Per ogni informazione: Avv. Isidoro Palumbo, Via Barberini 3 – 00187 Roma, tel/fax 06.39740267, email: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ; Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , cell. 333.9505966.

Il Direttore del Corso
(Avv. Isidoro Palumbo)

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

3- La Croce Rossa Italiana Comitato di Vigevano
Presenta dal 2 all’8 maggio 2003
MOSTRA documentale e sonora MINE ANTIUOMO effetti & domande
Presso la Cavallerizza del Castello Sforzesco di Vigevano
Orari dalle ore 9 alle ore 18 (tranne il giorno 2 maggio dalle ore 14 alle ore 18)

Scopo della mostra è diffondere la conoscenza delle mine anti-uomo nei suoi effetti pree post bellica al fine di divulgare del Diritto Internazionale Umanitario. Il percorso prevede la visione di pannelli fotografici che verranno illustrati da personale di Croce Rossa, la proiezione di video e la possibilità di camminare su un percorso minato simulato.

Comunicatoci dal Comitato Locale CRI di Vigevano


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

4- AGGIORNAMENTI SUL WEB

Il settore ATTIVITA’ nel www.micr.it aumenta le pagine

Sono state caricate sul sito web del Museo www.micr.it delle nuove pagine:
ATTIVITA’/ DOCUMENTAZIONE DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO sono stati aggiunti documenti inerenti l’emblema, le domande e risposte sul D.I.U., il manuale di ricerche e messaggi Croce Rossa e l’aggiornamento di novembre della Normaliva di base in materia di immigrati. Qualcosa era già esistente sul sito www.cri.it qualcosa è in anteprima. Particolarmente utile per la preparazione alla selezione per il corso nazionale di Istruttore DIU è l’opuscolo “Domande e risposte sul DIU” preparato dal CICR e qui in edizione italiana (a cura della Segreteria della Commisione Nazionale D.I.U.). Le fotografie di questo opuscolo in formato pdf sono state appositamente rese poco leggibili perché il documento fosse più leggero e quindi facilmente scaricabile. L’opuscolo in versione cartacea è disponibile al Comitato Centrale, è possibile farne richiesta al 4° attività internazionali ufficio diffusione DIU.

ATTIVITA’/EVENTI IN PROGRAMMAZIONE AL MUSEO
In occasione dei prossimi eventi che si svolgeranno nel mese di maggio e giugno si è pensato di organizzare una nuova pagina attivabile dalla lanterna da sempre posizionata al centro della pagina delle attività:
6-11 MAGGIO 2003 - Settimana dei Beni Culturali in collaborazione con il Ministero, il Museo resterà aperto 14 ore non-stop dalle ore 9 alle ore 21 con ingresso gratuito – l’8 maggio si terrà un intrattenimento musicale nel cortile interno al Museo
18 - 25 MAGGIO 2003 - Salvalarte - Caccia ai tesori della Lombardia 2003 iniziativa di Legambiente
25-29 GIUGNO “Da Solferino a Castiglione – Fiaccolata 2003”

-------------------------

Il sito della CRI nazionale www.cri.it è in ristrutturazione

E’ stato già attivato un importante aggiornamento nella pagina “news e rassegna stampa” dove sono riportate le notizie riguardo la preparazione dell’intervento della CRI con l’ospedale da campo del Corpo Militare, notizia data in questi giorni da diversi media. Inoltre è stata inserita un’AGENDA dove verranno inserite le diverse attività che verrannocomunicate all’webmaster, seminari, esposizioni e cerimonie saranno svolte in Italia nei prosimi mesi.
A Marco, nuovo webmaster tanti tanti auguri e a Mario Andrea Gerbi tanti ringraziamenti per quello che ha fatto (chi scrive, allora assegnata alla sub-delegazione di Ansongo in Malì, lo ricorda capo della delegazione principale con base a Niamey dell’operazione Sahel – una delle operazioni più impegnative, complesse e di lunga durata della Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa negli anni 1985-1986 con attività in 9 stati sub-sahariani) e tanti auguri per quello che ancora farà

 
< Prec.   Pros. >

Scuole al museo

scuole
© 2019 Caffè Dunant
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.